martedì 25 agosto 2015

Si riparte insieme a Vado.


Ultimo post sul sito Pool 2000 che confluisce nel sito della Pallacanestro Vado.
Questo il link:  Pallacanestro Vado
Il sito Pool 2000 resta disponibile per consultazione.


Estate di grandi cambiamenti per il basket del ponente ligure!
Dopo anni di collaborazione Basket Pool 2000 e Pallacanestro Vado convolano a giuste nozze.
Pool 2000 lascia Loano, si trasferisce a Vado e diventa società Principale partecipando alla serie C Regionale Silver. Pallacanestro Vado diventa società Satellite e si occuperà di tutti i campionati Under sia Eccellenza (Under 20, Under 18 e Under 16) sia regionali, formando più di 20 squadre giovanili sia maschili che femminili oltre ai vari centri minibasket con circa 500 tesserati.
Grande soddisfazione dei due Presidenti Stefano Dellacasa ed Emilio La Rocca: "L'accordo è la giusta conseguenza del programma svolto insieme negli ultimi anni, permetterà di incrementare il lavoro sui giovani ed è destinato ad ulteriori miglioramenti".
Il primo è la collaborazione sancita con Derthona Basket, società di serie A/2 del basso Piemonte,che sarà lo sbocco per i migliori ragazzi in uscita dal settore giovanile di Vado e che ha in Nikola Markus, ala del 1996, 200 cm, il primo esempio. Markus (12,2 pp. e 9 rimbalzi nella scorsa stagione di C Nazionale a Loano) farà parte del roster del Derthona Basket e sarà in doppio tesseramento per Pallacanestro Vado nel campionato Under 20 Eccellenza.
"L'obiettivo è quello di continuare a formare giocatori giovani e per noi è motivo di orgoglio sapere che la prossima serie A/2 vedrà quattro ex Pool ai nastri di partenza: Benedusi a Rieti, Moreno a Roseto, Markus a Tortona, e Alberto Cacace a Siena dopo averlo visto nei recenti Mondiali con la nazionale Under 19. Per non parlare di tanti ragazzi impegnati nelle minors a cominciare da Manuelli, al terzo anno di serie B".
Lo staff tecnico che si occuperà del settore giovanile sarà guidato, nel segno della continuità, da Marco Prati e Roberto Dagliano, e si avvarrà di almeno 15 tecnici/istruttori, oltre al preparatore fisico Piero Guarnieri. 
Le due società sono al lavoro per completare questa importante unione e i dettagli si sapranno nelle prossime settimane. Il raduno per le squadre Eccellenza è fissato per mercoledì 2 settembre al Pallone Pressostatico di Vado Ligure.

venerdì 26 giugno 2015

Il bilancio di fine stagione.

Al termine di una lunghissima stagione (non ancora conclusa per i 2001 ...) chiediamo al responsabile del settore giovanile Marco Prati un bilancio di quanto accaduto in questi 10 mesi di attività nelle due location di Vado e Loano:
"Siamo al termine di quella che indubbiamente è stata la migliore stagione di sempre in ambito giovanile perché non abbiamo avuto qualche risultato isolato ma l’intera attività è stata molto positiva sia come risultati che come crescita personale dei ragazzi. LA DNG ha inizialmente pagato lo scotto del profondo rinnovamento rispetto allo scorso anno e l'inesperienza di gran parte dei ragazzi ma ha saputo svoltare nel girone di ritorno finendo con 5 vittorie nelle ultime 6 partite per conquistare un lusinghiero 6° posto finale nel sempre competitivissimo Girone A. Nella lotteria del concentramento interregionale di Pesaro fatale è stata la sconfitta nella prima partita con i padroni di casa della Vuelle ma proprio nelle due partite successive il gruppo ha dimostrato il salto di qualità fatto con due nette vittorie figlie dei progressi di tutti gli elementi. Ancora meglio ha fatto l'Under 17 che ha partecipato al fortissimo girone Eccellenza piemontese con una formazione che ha pagato il fatto di avere i propri giocatori distribuiti nei vari gruppi di allenamento, in aggiunta alle difficoltà del livello del campionato. Dopo un girone di andata tutto in salita con anche pesanti sconfitte la squadra è cresciuta molto e al termine della prima fase le squadre non qualificate sono confluite nel campionato di Elite. Dopo aver superato il gironcino di qualificazione, i nostri ragazzi hanno regolato nuovamente CUS Torino i semifinale e ribaltato la classifica con Arona laureandosi campioni piemontesi Elite. Nella fase interregionale di Tuoro sul Trasimeno abbiamo patito oltremodo l'infortunio di Bricchetto dopo la vittoria nella prima giornata e con le rotazioni accorciate abbiamo venduto cara la pelle cedendo solo nel finale a Frosinone e Prato. Un risultato comunque ampiamente oltre le aspettative di inizio stagione, confortato anche da uno spirito di squadra straordinario considerando anche le difficoltà di allenamento. Un grande risultato anche per l'Under 15 che con una ottima prima fase nell'Eccellenza piemontese ha preso un grande vantaggio in classifica rispetto a Biella e nel girone finale, ormai sulle ginocchia per infortuni e i tanti impegni dei 2001, è riuscita alla Dorando Pietri a guadagnare il concentramento interregionale di Urbania utile soprattutto per fare esperienza e sicuramente ben lontano dalle ipotesi di inizio stagione. A mantenere la tradizione di una finale nazionale annuale sono stati i 2001 che griffati Pallacanestro Vado ma in sinergia (come l'Under 15) con Pegli hanno conquistato il titolo regionale ed il pass per le finali nazionali che si svolgeranno a Luglio a Bormio. In bocca al lupo ! Anche i più piccoli si sono messi in luce in ambito regionale con la semifinale raggiunta dagli Under 13 e con il titolo regionale conquistato dagli Esordienti battendo in finale i cugini di Pegli. Insomma tanta attività coronata anche da risultati prestigiosi."

Quindi molti gruppi si sono superati andando oltre le aspettative ?
"Si e questo testimonia della crescita dei ragazzi e del lavoro degli staff tecnici e dirigenziali ma non è la cosa che mi colpito di più della stagione bensì tutta l'attività svolta quantitativamente e qualitativamente dai gruppi regionali. Non è facile con così tanto impegno nei gruppi d'eccellenza, impegnati anche massicciamente fuori regione, riuscire a seguire con l'attenzione dovuta anche i gruppi regionali che svolgono un'attività diversa ma con uguale dignità. Invece tante nostre squadre hanno partecipato con grande impegno ai propri campionati con anche risultati lusinghieri. Il numero di squadre che abbiamo schierato non considerando le squadre di eccellenza è impressionante: l'Under 19 di Diego Gatto che ha fatto fare esperienza anche ai ragazzi meno utilizzati nell'Under 17 Eccellenza, 2 squadre Under 17 guidate rispettivamente da Samuele Dagliano e Giacomo Cacace con la prima fresca vincitrice della Coppa Liguria mostrando anche una buonissima qualità di gioco, l'Under 15 di Alessandro Alessi che si è ben comportata pur dovendo gestire alcune difficoltà di organico, 2 squadre Under 14 (oltre ad una terza formata dall'Under 13 sottoleva) affidate ai coach Gianmarco Tanca e Vito Faranna con entrambe nella parte alta della classifica del proprio girone di qualificazione e la prima esclusa dai play-off solo per la contemporanea qualificazione della squadra del girone Open in virtù di un'iniqua regola federale ed infine due squadre Under 13 guidate una da Gabriele Amadori e l'altra da Silvia Spanò e Ilario Colandrea con quest’ultima sottoleva per far fare esperienza agli Esordienti di Pallacanestro Vado e Amatori Savona. Siamo di fatto il main sponsor del Comitato Regionale Ligure."

Nient'altro ?
"Sarebbe troppo facile. C'è tutta l'attività della sezione femminile e del minibasket ma non voglio sovrappormi a Gabriele Amadori e Gianmarco Tanca che hanno guidato i due settori. E sarebbe troppo lungo citare i numerosi tornei disputati in giro per l'Italia con praticamente tutte le squadre. Ma soprattutto questa mole di attività non sarebbe possibile senza il supporto di un gruppo considerevole di dirigenti che sacrifica il proprio tempo libero per il bene sportivo dei propri ragazzi e sostiene con strabiliante entusiasmo tutte le iniziative proposte dalla società. E' per questo che vogliamo ringraziare pubblicamente tutti i nostri dirigenti. Grazie a Mauro Mazzieri, Leda Donadonibus, Daniele Trenta, Paola Caviglia,  Moris Crea, Mario Cambiaso, Emilio La Rocca, Monica Caviglia, Roberta Delfino, Roberta Garbarino, Mauro Capogreco, Stefano Rebolino, Michela Venturino, Paolo Pesce, Alessandro Bressan, Ester Lanza, Anna Carena, Rita Tridondani, Diego Gatto. "

E ora vacanze ?
"Sol qualche giornata di riposo e sotto a prepararci per la nuova stagione che si prospetta come la più impegnativa di sempre con il ricongiungimento dell'attività spostando anche la DNG a Vado. Avere tutte le squadre nella stessa location è un indubbio vantaggio sia in termini di allenabilità che per l'intero movimento vadese che potrà vedere al geodetico la DNG. Nello stesso tempo il volume di attività sta crescendo esponenzialmente e dovremo essere molto bravi tutti per poterlo gestire al meglio.

martedì 23 giugno 2015

La Summer League torna in casa Pool.

Torna con una pioggia di premi il sodalizio Pool 2000-Pallacanestro Vado che nel weekend finale della Summer League riconquista il trofeo di squadra e gran parte dei premi individuali. Il tradizionale torneo di fine anno, organizzato dal CFFS Cogoleto, è occasione per invitare molti ragazzi a provare per le nostre società e puntualmente anche quest'anno la foresteria di Loano si è riempita con ragazzi provenienti dall'Italia e anche dall'estero. La giornata di Martedì, con 23 ragazzi schierati in spiaggia per il pranzo, organizzato come al solito impeccabilmente dalla magica Ana, è stata anche l'occasione per festeggiare i 15 anni della società Pool 2000.




Potendo partecipare alla Summer League con "solo" due squadre sono stati sacrificati molti dei ragazzi che durante l'anno hanno vestito le maglie delle due società in una stagione molto lunga ed impegnativa ed è stato scelto di dividere i ragazzi per età consegnando una sfida molto impegnativa ai più piccoli, quasi totalmente Under 15, impegnati in un torneo al limite dell'annata Under 19. Infatti, pur dimostrando di poter già affrontare ad armi pari tali sfida, la differenza di età ed esperienza è stata fatale alla formazione griffata Pallacanestro Vado che con due sconfitte nel girone eliminatorio ha terminato Venerdì la propria corsa nel torneo. Di seguito i tabellini dei due incontri, la formazione e capitan Buttinoni che ritira la coppa.


UISP RIVAROLO – PALLACANESTRO VADO 82 - 77 (15-20; 19-16; 18-20; 30-21)
Rivarolo: Puppo 2, Amoretti, Martini, Brichetto 3, Vartuca 4, Mazzorana 19, Spinoglio 10, Zito 17, D’Erba 11, Gualandi, Ricci 14, Ndiaye 2. All. Mazzorana, Ass. All. Moreno.
Vado: Mordini 5, Zini, Guida 5, Valsetti 6, Buttinoni, Brichetto 5, Banchero 4, Tulumello 23, Bianco 13, Desantis, Milosevic 2, Favali 14, Di Francesco. All. Prati, Ass. All. Costa.

VALENZA – PALLACANESTRO VADO 84 – 58 (23-15; 19-9; 16-19; 26-15)
Valenza: Ferrittu, Stella 16, Giordano 9, Cavarretta 10, Ricci 26, Gandini 7, Piccio 11, Benazzo 4, Pagano 1, Ronco, Franza. All. Imarisio, Ass. All. Poni.
Vado: Mordini 15, Zini, Guida, Valsetti 10, Buttinoni, Brichetto 5, Banchero, Tulumello 1, Bianco 12, Di Francesco 5, Milosevic 2, Favali 8, Gramaccia, De Santis. All. Prati, Ass. All. Dagliano.





Molto più agevole l'impegno per la formazione Pool 2000 che ha potuto sfruttare il grande vantaggio fisico nei confronti delle altre formazioni per regolare nel girone eliminatorio Chiavari e Cogoleto. Nelle semifinali e finali vengono sportivamente "vendicati" i compagni più piccoli sconfiggendo prima Valenza e poi nella finale l'UISP Rivarolo artefici della eliminzaione di Vado. Oltre al trofeo finale arrivano in casa Pool anche il premio di miglior realizzatore della finale per Filippo Cognigni ed il premio di miglio giocatore della finale a Rijad Dzigal. Di seguito i tabellini delle 4 partite e le foto della squadra e dei premi individuali.


AURORA BASKET CHIAVARI – BASKET POOL 2000 63 – 98 (10-25; 15-20; 23-29; 15-24)
Chiavari: Amisano 6, Crovo 5, Elia 2, Frulli 14, Gaadoudi 29, Pirri, Segale, Stefani 4, Varrone 3. All. Gonfiantini.
Pool 2000: Cognini 11, Lentini 13, Prezioso, Billi 9, Muzzi 2, Giorgi 6, Zaio 13, Torresani, Facci, Dzigal 17, Guaccio 6, Olowu 21. All. Prati, Ass. All. Dagliano.

CFFS COGOLETO BASKET – BASKET POOL 2000 50 - 76 (10-24; 18-15; 14-7; 8-30)
Rivarolo: Munari 2, Bernardis 3, Muscella A. 8, Pelegi Scalfi 13, Mastrosimini 12, Valle 1, Marino, Muscella G. 6, Canepa, Delfino, Firpo 2, Iannace 3. All. Bruzzone.
Pool 2000: Gueye 6, Cognigni 12, Lentini 3, Prezioso 8, Billi 8, Muzzi 3, Giorgi 4, Zaio 3, Torresani 5, Facci 4, Dzigal 8, Olowu 12, Guaccio. All. Prati, Ass. All. Costa.

BASKET POOL 2000 - VALENZA 77 – 69 (27-4; 16-24; 16-18; 18-22)
Pool 2000: Gueye, Cognigni 10, Lentini 9, Prezioso, Billi 2, Muzzi 4, Giorgi 14, Zaio, Torresani, Facci, Dzigal 14, Olowu 14, Guaccio 10. All. Prati, Ass. All. Costa.
Valenza: Ferrittu 8, Stella 10, Giordano 8, Cavarretta 2, Ricci 12, Zogno 5, Botter, Piccio 16, Benazzo, Pagano 2, Franza, Apuzzo 6. All. Imarisio, Ass. All. Poni.

POOL 2000 – UISP RIVAROLO 104 – 50 (34-18; 23-16; 24-8; 23-8)
Pool 2000: Gueye 4, Cognigni 21, Lentini 12, Prezioso 8, Billi 3, Muzzi 3, Giorgi 12, Zaio, Torresani 6, Facci 3, Dzigal 11, Milosevic 15, Guaccio 6. All. Prati, Ass. All. Costa.
Uisp Rivarolo: Puppo, Amoretti 2, Martini, Brichetto 10, Vartuca 4, Mazzorana 2, Spinoglio, Zito 12, D’Erba 3, Ricci 7, Ndiaye 5, Dossena. All. Mazzorana, Ass. All. Moreno.

Miglior Giocatore della Finale: Rijad Dzigal (Basket Pool 2000 Loano)
Miglior Realizzatore della Finale: Filippo Cognigni ((Basket Pool 2000 Loano)


 




In occasione del weekend finale sono stati disputati le partite dell'All Star Game 2000-2001 con molti nostri giocatori impegnati nell'incontro e Filippo Brignolo premiato come miglior realizzatore della partita (osservando la sua espressione sorge qualche perplessità sulla partita :-)) ed infine sono stati consegnati gli Oscar del Basket Ligure che hanno visto quest'anno il "nostro" Nicolò Benedusi premiato per la promozione in A2 con Rieti proprio dal suo ex Presidente Stefano Dellacasa.



Ora qualche giornata di semiriposo in attesa del camp di Bardonecchia (Sold Out con 130 ragazzi partecipanti) mentre lo staff dirigenziale continua la sua opera in previsione della prossima impegnativa stagione che vedrà l'intera attività disputata a Vado.

giovedì 4 giugno 2015

Il Pool Under 17 esce con onore alle soglie della Final Four.

Pool 2000 Loano - Pescara Basket 64-56 (11-3, 37-19, 49-41)
Pool 2000 Loano: Brichetto 13, Mozzone, Giorgi, Vallefuoco 10, Collina 11, Cerisola 7, Ghiso ne, Chiappella ne, Facci ne, Crea 10, Guaccio 15. All. Dagliano Ass. Prati-Guarnieri
Pescara Basket: Marianetti, D'Eustachio 5, De Pinto, Guilavogui 9, Babic 10, Guerra 5, Vizioli 13, Tuttolani, Da Sole 17, Montanaro, Di Giorgio, Di Campli.

Pool 2000 Loano - Scuola Basket Frosinone 64-72 (20-20, 31-37, 44-50)
Pool 2000 Loano: Brichetto ne, Mozzone 8, Giorgi 6, Vallefuoco 15, Collina 4, Cerisola 6, Ghiso ne, Chiappella, Facci ne, Crea 2, Guaccio 27. All. Dagliano Ass. Prati-Guarnieri
Scuola Basket Frosinone: Barletta, Fracassa, Bussiglieri 13, Fracassa 8, Pagliarella, De Nardis, Bianchi 2, Grazzini 21, Saltarelli, Incitti 3, Pondri 15, Ceccarelli 10.

Pool 2000 Loano - Progetto Pallacanestro Prato 70-71 (20-23, 35-40, 56-54)
Pool 2000 Loano: Brichetto ne, Mozzone 8, Giorgi 12, Vallefuoco 19, Collina 3, Cerisola 6, Ghiso ne, Chiappella, Facci ne, Crea 4, Guaccio 23. All. Dagliano Ass. Prati-Guarnieri
Prato: Mirti 7, Municchi, Corsi 8, Elcunovich, Catalano 11, Aquili 9, Mignano 8, Vannoni 18, Gennai 4, Perruccio 9, Gorini, Guazzini. All. Fabbri

Finisce a Tuoro sul Trasimeno la corsa del Pool Under 17 che non riesce ad accedere alla Final Four Nazionale Elite terminando terza nel'equilibrato concentramento interzonale che vede Prato vincitrice finale. Esordio con Pescara con un avvio di partita caratterizzato dalla attenta difesa che concede solo 3 punti mentre l'attacco latita e solo le iniziative di Guaccio consente di allungare. Meglio il secondo periodo con tutta la squadra coinvolta e alla pausa lunga il Pool è +18. Il clima subdolamente torrido ferma Guaccio per crampi ma Pescara è già in rimonta con un approccio più garibaldino al rientro. Lentamente gli abruzzesi riducono lo scarto sino ad arrivare al -4 ma la squadra tiene in difesa in tutto l'ultimo periodo e riallunga nel finale tornando ampiamente oltre la doppia cifra di vantaggio ma poi pasticcia nel finale consentendo il recupero di Pescara per poca attenzione tattica, aspetto che sarà costante nel corso della manifestazione. A complicare le cose si ferma anche Brichetto che chiude prematuramente il torneo per una piccola contratura dopo una buona prestazione malgrado venisse da 10 gg di stop. Seconda gara con Frosinone uscita sconfitta nel finale nella gara di esordio con Prato. I laziali sottopongono problematiche tattiche troppo difficili per le attuali competenze dei loanesi che non riescono a sfruttare l'enorme vantaggio fisico. Dopo un primo tempo in equilibrio è Frosinone che con grande energia riesce a prendere il controllo della gara e malgrado dopo la pausa il Pool riesca a migliorare la propria attenzione riportandosi a -1 a 2 minuti dal termine confeziona il solito "sagace" finale con cui piomba a -8 complicando oltrmodo la terza partita che richiederebbe ora una vittoria di 15 punti. La gara di Martedì mattino si svolge in grande equilibrio con i giocatori loanesi che iniziano a scoprire come bimbi che esistono anche aspetti tattici nelle partite e provano a porci maggiore attenzione ma ovviamente non sono cose che si improvvisano. Prato va a fiammate contando molto sul tiro da tre mentre Loano è più costante e dopo essere stato più volte sull'orlo del KO anche con un -10 nel terzo periodo riesce a tornare avanti allìultima pausa. Nell'ultimo quarto il Pool, trascinato da Vallefuoco indiscusso MVP nella tre giorni umbra, ha più volte la possibilità di mettere le mani sulla partita ma l'inconsistenza di Cerisola & C. non permette l'allungo e sull'ultimo possesso toscano un generoso fischio permette a Vannoni di siglare il +1. Sul rimbalzo il tiro da 20 metri di Giorgi si stampa sul ferro e i ragazzi toscani possono esultare. Coach Dagliano a fine interzona: "La faticosa qualificazione a questa interzona ci ha permesso di fare una preziosa esperienza con una squadra molto indietro sotto molti aspetti con la quasi totalità dei ragazzi che affrontavano per la prima volta un campionato di Eccellenza. Nel corso dell'anno sono migliorati tanto ma non è stato possibile preparare adeguatamente la squadra per i diversi impegni dei ragazzi distribuiti su più squadre. Per questo siamo andati anche meglio delle aspettative in questo concentramento che deve rappresentare un punto di partenza per la prossima stagione in cui ripeteremo il campionato piemontese e contiamo di inserire un maggior numero di Under 18 nella rosa della DNG."


martedì 2 giugno 2015

Bravo Alberto !

La vittoria del titolo italiano Under 19 con la Stella Azzurra è stata occasione di una Pool Reunion in quel di Torino con i compagni di mille battaglie Alessandro Ferrari e Gianluca Cavallaro a festeggiare con Alberto.



domenica 10 maggio 2015

Programma settimana dall' 11/5 al 17/5.


L'Under 17 supera 2-0 Arona e vola alle Sweet 16.

Il Pool Under 17 regola Arona in due sole partite evidenziando i progressi palesati nella semifinale con Cus Torino, conquista il titolo regionale Elite Piemonte ed accede direttamente all' interzona di categoria che si svolgerà il 31 Maggio, 1 e 2 Giugno in quel di Tuoro sul Trasimeno (PG). Al di là della soddisfazione del titolo vinto, seppur relativo alla categoria Elite, sarà molto importante per il gruppo il poter vivere l'esperienza del concentramenti interregionale che sicuramente contribuirà alla crescita personale di ogni giocatore e della squadra.


La cronaca delle due gare:

Gara 1
Arona Basket - Pool 2000 Loano 60-65 (15-18,24-41,43-48)
Arona Basket: Petrillo 4 , Dalleolle 18, Ielmini 13, Fornara 2, Cesani 4, Bertolio 5, Pelle 2, Bianchi 10, Lideo, Cerutti 2, Benessandroni. All. Bruno  Ass. Romero
Pool 2000 Loano: Brichetto 24, Facci, Giorgi 4, Vallefuoco 7, Cerisola 8, Ghiso, Chiapella, Crea 2, Guaccio 5, Collina 8, Mozzone 7. All.Dagliano R. Ass. Prati

Va a Loano  gara uno di finale per l'assegnazione del titolo piemontese Elite. I liguri espugnano per la seconda volta nell'anno il Palazzetto di Arona in virtù di 2 quarti iniziali nei quali la compagine bianconera accumula un buon vantaggio grazie anche ad una certa arrendevolezza dei locali. E' Brichetto che furoreggia nel primo quarto e grazie a 8 punti consecutivi consegna a Loano il primo vantaggio consistente della gara (15-5). Arona si sveglia dal torpore e con una tripla di Ielmini e due canestri consecutivi di Bianchi si rifà sotto (15-18 al primo mini riposo). Loano ribatte colpo su colpo e con un maxi allungo firmato ancora da Brichetto (24 per la guardia pegliese) porta al massimo vantaggio della gara (+18). Arona ha il merito di non affondare e complice una complicata situazione falli per Loano (Guaccio e Vallefuoco entrambi con 3 falli) va all'intervallo lungo sul-17 (41-24). Si riparte con Loano che rimane ai blocchi di partenza e Arona complice un diifferente atteggiamento difensivo rosicchia in pochi minuti il largo vantaggio accumulato dai loanesi che si disuniscono e concedono ai lacustri un paio di facili appoggi al vetro. E' tutta un altra partita con Arona che va a canestrom con facilità e Loano che arranca. Ad aumentare i problemi dei bianconeri del Presidente Dellacasa arrivano in serie i quarti falli del duo Vallefuoco - Guaccio. E' però nel momento di massima difficolta (con Arona ad un possesso di distanza) che Loano reagisce. Due canestri in fila di un preziosissimo Mozzone, Crea  che francobolla Ielmini e Cerisola finalmente  efficace sui due lati del campo non permettono il sorpasso piemontese. Man of the match è comunque Collina che recupera e converte un rimbalzo su tiro libero sbagliato di Vallefuoco ed è poi glaciale dalla linea della carità con un 2 su 2 che consegna gara 1 ed il match ball nelle mani dei liguri.

Gara 2
Pool 2000 Loano - Arona Basket 80-58 (25-10,38-25,56-38)
Pool 2000 Loano: Brichetto 12, Facci, Giorgi 7, Vallefuoco 13, Cerisola 12, Ghiso, Chiapella, Crea, Guaccio 19, Collina 11, Mozzone 6. All. Dagliano R. Ass. Prati
Arona Basket: Petrillo 5, Dalleolle 19, Ielmini 9, Fornara 6, Cesani 4, Bertolio, Pelle 1, Bianchi 7, Lideo, Cerruti 6, Benessandroni 1. All. Bruno Ass. Romero

Loano sfrutta a pieno il match ball offertogli dalla preziosissima vittoria di Arona e conquista i titolo Elite di fronte ad una buona cornice di pubblicoaccorsa al Geodetico di Vado Ligure. Di fatto gara 2 ricalca il trend di gara 1 con Loano che pronti via scappa grazie alle iniziative del duo Brichetto-Vallefuoco e di un ritrovato Guaccio (suoi i primi tre punti della gara con un buono e 1). Arona combatte e cerca di rientrare nella gara grazie ai canestri di Dalleolle (19 per il play lacustre) sicuramente il migliore della squadra di Bruno. Si va al primo intervallo con Loano avanti 15 (25-10) ed in sostanziale controllo . Nel secondo quarto i bianconeri loanesi scendono di intensità difensiva ed Arona comincia a macinare gioco e si avvicina pericolosamente. Grazie però ad una mini fiammata, firmata Guaccio - Brichetto, Loano chiude al riposo lungo avanti ancora di 13 (38-25). Al rientro Arona prova a rientrare ma man mano che passano i minuti il Pool sale ancora in intensità e schianta la resistenza di una squadra biancoverde mai doma. Alla fine il divario si amplia ancora ed i bianconeri possono finalmente festeggiare la meritata vittoria.

Il ponte del 2 Giugno vedrà quindi il Pool impegnato in un girone a 4 con avversari ancora non definiti (in altre regioni le finali si svolgevano in questo weekend) e con in palio un solo posto per la Final Four nazionale Elite. "Non finisce più !" il laconico commento a fine gara di un "entusiasta" coach Dagliano.

domenica 26 aprile 2015

Under 17 in finale e alla fase interregionale.



Dopo un lungo periodo di silenzio, da attribuire in toto all'ufficio stampa impegnato su altri fronti, siamo a riassumere le ultime settimane di attività che coincidono con l'ingresso in finale del Campionato Under 17 Elite piemontese.
Nella fase di qualificazione Loano si classifica al primo posto del Girone Rosso vincendo 5 partite e ribaltando la differenza canestri rispetto all'unica sconfitta a Torino Basket conquistando anche il fattore campo per i successivi play-off in virtù del migliore quoziente canestri rispetto alle altre prime. Avversario in semifinale il CUS Torino già affrontato e battuto di misura nel girone di classificazione nel campionato di Eccellenza che ora vede le piemontesi qualificate lottare nelle posizioni di vertice dei gironi interregionali a testimonianza dell'alto livello della fase di qualificazione.

Gara 1

Al Geodetico di Vado Ligure, di fronte ad una buona cornice di pubblico, partono forte i ragazzi del presidente Dellacasa (per l'occasione in panchina a colmare il vuoto di energia dello staff tecnico) che chiudono il primo tempino in vantaggio 22 - 10 grazie a Brichetto che zingareggia nel pitturato torinese. Ma ben presto Torino serra i ranghi e si compatta, sfrutta qualche errore dei bianconeri locali e comincia una lenta rimonta. Si va all'intervallo lungo con Loano avanti 36 - 26 ma i ponentini hanno perso fluidità in attacco e si fanno perforare dai torinesi con il loro penetra e scarica. Alla riprese delle ostilità la gara di fatto non cambia. Torino continua a giocare e Pool arranca con il vantaggio che si assottiglia. A metà terzo quarto Torino si avvicina fino a - 3 ma un narcolettico Guaccio si sveglia dal torpore e con due canestri ed un assist rispedisce Torino a distanza di sicurezza (48-40). Torino mai doma getta sul parquet tutta l'energia che ha in corpo e nel quarto e decisivo periodo prova continuamente a rientrare ma Loano, con Giorgi che finalmente si fa sentire (10 nel quarto periodo), controlla ed allunga sulla sirena al + 12 finale.

Pool 2000 Loano - CUS Torino 71-59 ( 22-10,36-26,48-40)
Pool 2000 Loano : Brichetto 25, Facci, Giorgi 16, Vallefuoco 10, Cerisola, Ghiso, Chiapella, Crea , Guaccio 18, Collina, Mozzone 3. All: Dagliano R.

Gara 2

Giovedì 23/04 va in scena gara 2 al PalaCUS di Via Panetti con Loano che ha alcuni effettivi di ritorno dalla lunga trasferta dell'interzona DNG a Pesaro (Guaccio, Vallefuoco e Giorgi) e di fatto direttamente da gara 1 del Sabato come allenamenti di squadra. I bianconeri partono comunque forte (6-0) con 3 canestri di Giorgi ma ben presto si capisce che il ritmo impresso alla gara da Torino, difficilmente potrà essere tenuto da Loano (Guaccio alla quarta partita in quattro giorni con minutaggio oltre i 30'). Il primo quarto si chiude con Loano avanti 21 a 16 con gli ultimi 6 punti consecutivi di Guaccio in versione Batman. Il secondo quarto si gioca in perfetta parità con Loano che con 6 di un Cerisola finalmente efficace, tiene botta a Torino.Si va all'intervallo lungo sul 35-30 per i bianconeri ponentini. Si riparte di fatto con Torino che le prova tutte per completare la rimonta  e con Loano che ha il merito di resistere e nonostante in attacco ne combini di tutti i colori tiene in difesa e va all'ultimo mini riposo ancora sopra di 5 (48-43). Ultimo e decisivo periodo con Loano che soffre ma di colpo con un paio di giocate stratosferiche di Guaccio schiantano la resistenza di Torino fino al + 17 finale che consegna ai liguri l'accesso alla finale regionale con la vincente di Arona - Moncalieri. Gara devastante di Guaccio che ha cantato e portato la croce in condizioni fisiche a dir poco problematiche. Angelo è finalmente riuscito ad evitare i suoi soliti passaggi a vuoto (fatti di palle perse e tiri da 3 punti senza senso) con una super prestazione di grande sostanza. Già detto di Cerisola, menzione di merito anche per Vallefuoco (sempre sul pezzo), Brichetto autore di un super quarto periodo e Crea che ha francobollato il  temibile Buttiglieri. Soddisfazione anche per lo staff tecnico che evita gara 3 di domenica 26/04 che avrebbe allungato la serie delle partite settimanali in modo pericoloso per la propria salute mentale.

CUS Torino - Pool 2000 Loano 61-78 (16-21, 30-35, 48-53)
CUS Torino: Damiano 6, Chiara, Fantolino 10, Di Gennaro 7, Bottiglieri 11, Girino 4, Brighenti 3, Chiarello, Gastaldi 8, Novarese, Verga 2, Racca 10. All. Porcella.
Pool 2000 Loano: Brichetto 14, Facci, Giorgi 10, Vallefuoco 9, Cerisola 14, Ghiso, Chiapella, Crea 2, Guaccio 27, Collina 2, Mozzone. All. Dagliano R. Ass. Prati

In attesa di conoscere l'avversario nella finale regionale, si può celebrare con soddisfazione l'accesso alla fase interregionale per un gruppo che ha lavorato tutto l'anno in condizioni precarie per il gran numero di atleti distribuiti in vari gruppi di allenamento per età e location ma che ha fatto tesoro dell'impegno della prima fase in cui si sono confrontati con alcune delle migliori squadre di Italia. Sarà ora importante fare il possibile per vincere la finale che garantisce l'accesso diretto al concentramento interregionale senza dover passare da un temibile spareggio con la prima della Sardegna.





giovedì 23 aprile 2015

Si ferma a Pesaro la corsa della DNG.

Termina a Pesaro l'avventura della DNG che non riesce a tornare alle Finali Nazionali a 12 mesi di distanza dall'avventura di Udine. Fatale la sconfitta nella prima partita con i padroni di casa della Vuelle con la partita in equilibrio nei primi due quarti, un allungo del Pool ad inizio ripresa sino al 49-39 ed un decisivo black-out ligure che fatica a trovare la via del canestro per 14 minuti concedendo un parziale lungo di 26-7 che ribalta la partita e l'interzona. Infatti, dopo la vittoria di Pesaro con Padova ancora a zero dopo la sconfitta con Latina nella prima giornata, il Pool si trova con le spalle al muro con l'obbligo di vincere con i laziali di almeno 7 punti per poter continuare a sperare e sfodera la migliore prova stagionale con una prova fotocopia della prima giornata fino al break del terzo quarto ma con ben altro finale. Questa volta, raggiunto il +17 nel terzo periodo, la squadra mantiene il controllo della partita e non lascia rientrare Latina sotto la doppia cifra di scarto e resta ancora in corsa per l'unico posto che da il pass per le finali. Nell'ultima partita non basta però una vittoria con Padova ma è necessaria anche il successo di Latina con i padroni di casa di Pesaro. Il Pool fa il proprio dovere regolando Padova in una partita che dopo il +17 della pausa lunga si trasforma in una tonnara per l'arbitraggio oltremodo permissivo. I ragazzi del presidente Dellacasa non fanno un passo indietro e dopo solo 4 punti nel terzo quarto riallungano a suon di triple e portano a casa una vittoria che però non basta per la qualificazione per la contemporanea vittoria di Pesaro nel vecchio Palas. A consuntivo è solo la qualificazione che manca come ciliegina sulla torta della tre giorni di Pesaro con l'impossibilità di fare una graduatoria di merito nella comitiva ma tutti sul gradino più alto del podio a partire dal presidente Dellacasa che con la sua passione permette a ragazzi e staff di vivere esperienze altrimenti impossibili e questa volta sorprendentemente impeccabile anche in panchina. Nell'immaginario lunghissimo gradino accanto a lui tutti gli altri: il fisiomago Pulino che con le acquisite competenze a 360° ormai potrebbe organizzare anche una spedizione olimpica e resuscitare cadaveri, lo staff al completo che ormai porta in gita coach Prati visto che ogni cosa sembra andare avanti da sola e i ragazzi tutti che non hanno mai mollato di fronte alle difficoltà incontrate in stagione ed in questa fase finale hanno dato il 100% delle proprie risorse sia chi è stato chiamato in causa per tanti minuti sia chi ha giocato poco e niente non facendo mai mancare il sostegno dalla panchina. Con l'attività ufficiale della DNG/C terminata ci si concentrerà ora sul lavoro individuale e l'attenzione agonistica si sposta su Under 17 e Under 15. Al rientro da Pesaro, con 2 ore blocco stradale tra Broni e Voghera a compensare una stagione di trasferte senza un filo di nebbia, le parole del presidente Dellacasa: "La stagione inizia ora". Ipse dixit.

Vuelle Pesaro - Basket Pool 2000 68-62 (16-16, 37-39, 52-54)
Pesaro: Santinelli, Vincenzetti, Caverini 11, Clementi, Solazzi 15, Nicolini 11, Dziho, Giacomini, Benedetti 2, Foglietti 8, Serpilli 4, Rosa 17. All. Luminati
Loano: Markus 12, Cognigni 9, Lentini, Vallefuoco ne, Guaccio 14, Gay 5, Giorgi ne, Persano 2, Zavaglio 9, Cavallaro 1, Dzigal ne, Nicoletti 10. All. Prati  Ass. Dagliano-Guarnieri

Latina Basket - Azimut Basket Pool 2000 48-61 (11-12, 25-27, 28-44)
Latina: Mariani, Mathlouthi 12, De Ninno 7, Guerra 1, Cimino ne, Ferrara 2, Di Ianni, Manzi 8, Ilo 7, Sansone 11, Ripepi ne, Piccinini. All. Sabatino
Loano: Markus 15, Cognigni 1, Lentini ne, Vallefuoco ne, Gay 11, Giorgi ne, Persano 7, Zavaglio 10, Cavallaro 2, Dzigal 4, Nicoletti 2, Guaccio 9. All. Prati   Ass. Dagliano-Guarnieri

Loano- Virtus Padova 63-55 (21-10, 41-24, 45-38)
Loano: Markus 9, Cognigni, Lentini, Vallefuoco, Gay 8, Giorgi ne, Persano 17, Zavaglio 11, Cavallaro 5, Dzigal ne, Nicoletti 5, Guaccio 8. All. Prati  Ass. Dagliano-Guarnieri
Padova: Gallocchio, Marzola 20, Bonetto 2, Berto, Peghin 4, Malachin 2, Ferrara 6, Barbato 6, Compagnin ne, Calore 4, Rizzi 7, Levorato 4. All. Stefanelli

giovedì 16 aprile 2015

Il commento del presidente dopo la prima fase DNG.

Le parole del presidente Dellacasa alla vigilia del concentramento DNG: "La doppietta finale ha coronato l'inseguimento. Battendo Arona e  vincendo a Desio abbiamo agguantato il sesto posto finale, sancito dalla ritardata vittoria di Milano a Genova mercoledì scorso che ha definito le gerarchie finali. La qualificazione al concentramneto di Pesaro della Divisione Nazionale Giovanile Under 19 da continuità di risultati al lavoro svolto dai ragazzi e da noi tutti. Dopo le partenze dell'ultima estate che hanno impedito l'epilogo forse irripetibile di un ciclo programmato da anni, siamo ripartiti con un nuovo percorso che sta dando frutti da subito ma che aveva e ha obiettivi triennali. Non è' stato facile, siamo partiti con la memoria dello scorso anno, delle tre finali nazionali consecutive, non accettando che bisognava rinnovarsi, che sette dodicesimi della passata stagione avevano preso il volo. Il fondo lo abbiamo toccato il 12 gennaio perdendo a Varese con la peggior prestazione dell'anno e trovandoci solo due punti sopra il dodicesimo ed ultimo posto. Li abbiamo capito che bisognava cambiare approccio, a Natale abbiamo preso decisioni importanti ed i ragazzi, nelle difficoltà, hanno messo da parte se stessi per capirsi e compattarsi. Li abbiamo cambato marcia, dalla partita di C in casa con Follo del 17 gennaio, persa ma affrontata con un nuovo spirito. Nel girone di ritorno della DNG abbiamo perso con scarto minimo dalle migliori e soprattutto abbiamo vinto 5 delle ultime 6 partite.  Non potremmo essere più contenti e al concentramento che inizia Lunedì venderemo cara la pelle, in un girone con Pesaro (che gioca in casa), Latina e Padova, all'apparenza equilibrato fatto salvo i padroni di casa favoriti per l'unico posto a disposizione che qualifica alle Finali Nazionali del 25 maggio a Torino. Andiamo con la serenità di chi il suo l'ha fatto bene ed è' pronto a superarsi. Nel complesso questo  è' certamente l'anno più dispendioso di sempre per iniziative ed energie spese da tutti considerando, oltre alla DNG, la serie C Nazionale e i doppi tesseramenti con la C Regionale di Vado, anche gli impegni in Eccellenza, gestiti da Vado, con l'Under 17 e l'Under 15 (nata dalla collaborazione tra Vado e Pegli) disputate entrambe in Piemonte e ancora in corsa per interzona e finali nazionali ed infine ultima solo per età l'Under 14 gestita in autonomia da Pegli, frutto anch'essa della collaborazione e in pole position per tenare l'approdo alla Finale Nazionele. Dalla nascita la missione e' sempre stata quella di lavorare sui giovani mettendo a frutto sinergie tra società, spesso naufragate per stupidi egoismi. Mai smetteremo di credere che insieme e' meglio e il futuro lo dimostrerà in maniera ancora più evidente"

lunedì 13 aprile 2015

Programma attività settimana dal 13/4 al 19/4.


Il Pool sconfitto in casa da Spezia.

Pool 2000 Loano - Spezia 67-75 (17-22, 27-39, 45-59)
Pool 2000 Loano: Markus 13, Cognigni 5, Lentini 2, Guaccio 14, Gay 10, Giorgi, Zavaglio 4, Cavallaro 7, Dzigal 5, Persano 7. All.Prati Ass.Guarnieri
Spezia: Laquintana 22, Caluri, Pipolo 1, Marchini 8, Dal Padulo 5, Santoni 15, Ferrari 8, Fazio 2, Bucci, Manzini, Seravalli 14. All.Mori  Ass.Malandra

Ultima partita casalinga del Pool che cede a Spezia dopo essere affondata a cavallo della pausa lunga sprofondando sino al -18 a metà terzo periodo ma avendo comunque la forza di riaprire la partita entrando negli ultimi minuti con gli avversari nel mirino. Falliti i ripetuti possessi per riportare la partita in equilibrio è Spezia con 4 punti negli ultimi secondi a fissare il punteggio finale. A livello statistico non può passare la tripla doppia di Guaccio con 14 punti, 11 rimbalzi e 10 tiri da tre sbagliati su altrettanti tentativi con pure il rammarico di essersi fermato ad 8 perse a solo 2 dalla quadrupla doppia. Sabato ultimo incontro DNC a Bra alle ore 18.

domenica 5 aprile 2015

La DNG continua la corsa e si qualifica per l'Interzona di Pesaro.

Pool 2000 Loano - Arona Basket 79-60 (23-14, 45-28, 60-45)
Loano: Markus 19, Cognigni 7, Lentini 4, Vallefuoco, Gay 7, Giorgi, Persano ne, Zavaglio 13, Cavallaro 12, Dzigal 2, Nicoletti 2, Guaccio 13. All. Prati  Ass. Dagliano-Guarnieri
Arona: Lagger 4, Dalleolle 5, Milione, Ielmini 17, Sterchele 3, Cesani 7, Pedrazzani 15, Amodio 7, Cerutti, Fornara 2. All. Bruno

Aurora Desio - Pool 2000 Loano 66-71 (6-11, 22-36, 46-50)
Desio: D'Apolito, Mazzoleni 3, Castiglioni 4, Casciano 10, Riva ne, Albique 14, Caglio, Pellizzoni 1, Parma 6, Scroccaro 7, Sivieri 2, Esposito 19. All. Villa
Loano: Markus 7, Cognigni 12, Lentini 2, Gay 19, Giorgi, Persani, Zavaglio 15, Cavallaro 1, Dzigal, Nicoletti 9, Guaccio 6. All. Prati  Ass. Dagliano-Guarnieri

Doppia vittoria per la DNG che chiude la regular season regolando in 3 giorni prima Arona, conquistando la matematica qualificazione, poi passa a Desio rimanendo in corsa per il sesto posto in attesa di CAP-Milano di Mercoledì prossimo. Nella inedita giornata di Lunedì la sfida con Arona vede il Pool prendere la testa nei primi due quarti in una partita molto maschia in cui compensa le percentuali al tiro con la difesa che alla fine provocherà 35 perse in casa piemontese. Nella seconda metà della partita il Pool non abbassa la guardia e tiene a distanza un Arona mai domo con Zavaglio e Cavallaro che si aggiungono ai "soliti" Markus e Guaccio in fase realizzativa. Tre giorni dopo si replica in tutti i sensi a Desio con l'agonismo a farla da padrone ed il Pool che parte di nuovo bene, subisce il recupero dei padroni di casa ma allunga nel finale del secondo quarto con tutto il backcourt a suonare la carica portando la squadra al riposo sul +14. La risposa lombarda nel terzo periodo permette all'Aurora di riavvicinarsi e nell'ultimo periodo torna due volte sul -1 ma i liguri non si fanno mai sorpassare. Dal 61-59 a 2'30" dalla fine, Il Pool sale al 65-59 con un canestrone di Zavaglio e 2 liberi di Gay. Dopo il timeout locale è Guaccio che ruba e segna in contropiede il +8 e poi 2 liberi di Gay riportano il Pool a +10 e malgrado le disattenzioni finali a Desio non riesce il recupero. Mercoledì la sfida CAP-Milano definirà la classifica Pool e le avversarie nell'interzona di Pesaro dal 20 al 22 Aprile.

lunedì 30 marzo 2015

Programma settimana dal 30/3 al 5/4.


Troppo forte Crocetta.

Crocetta Torino - Pool 2000 Loano 80-61 (18-17, 36-32,61-45)
Crocetta Torino: Martina, Bonelli, Favario 16, Ceccarelli 16, Rispoli 13, F. Antonietti, Gerling, L. Antonietti 19, Malagoli 14, Ferraris. All. Tassone
 Pool 2000 Loano: Markus 7, Cognigni 17, Lentini, Guaccio 16, Gay 6, Giorgi ne, Zavaglio 7, Cavallaro 4, Dzigal 4, Nicoletti. All. Prati Ass. Guarnieri

Il Pool cede alla distanza a Torino pagando la differenza di quantità e qualità nei confronti della forte compagine del Crocetta. Primo periodo in equilibrio ma già nel secondo quarto i padroni di casa allungano sino alla doppia cifra di vantaggio e solo una mini rimonta a fine periodo, propiziata dai punti di Guaccio e Cognigni, riporta a contatto il Pool. Dopo la pausa ancora qualche minuto di equilibrio ma poi il Crocetta allunga definitivamente e controlla nell'ultimo periodo. Dopo la pausa pasquale si riparte con Spezia in visita a Loano l'11/4 alle ore 18.00.

giovedì 26 marzo 2015

DNG sconfitta in volata a Moncalieri.

PMS Torino - Pool 2000 Loano 70-68 (23-13, 42-32, 52-50)
Torino: Facchino 8, Neri 2, Agbogan 12, Pichi 7, Di Bonaventura 12, Trovato 3, Baldasso 6, Vangelov 10, Rauti 7, Conte 3, Tomatis, Bianchi 2. All. Ciaboco
Loano: Markus 24, Cognini 4, Lentini 2, Gay 15, Giorgi, Zavaglio 3, Cavallaro, Dzigal, Nicoletti 7, Vallefuoco, Guaccio 13. All. Prati Ass. Dagliano-Guarnieri

La DNG cede in un finale punto a punto in casa di Moncalieri e deve rimandare la possibilità della matematica qualificazione alla fase interregionale. Partita che vede condurre per due quarti i padroni di casa che reagiscono con un parziale di 21-6 all'iniziale 7-2 ospite e che invece vede il ritorno del Pool nel terzo periodo con la difesa che genera molti recuperi e permette di rimanere in partita malgrado le percentuali al tiro siano nettamente favorevoli ai piemontesi. Nell'ultimo periodo il Pool riesce a metterle la testa avanti ma un mini black-out con palla persa gratuita e dimenticanza difensiva permette l'immediato 5-0 che riporta avanti i padroni di casa. Nel minuto finale prima due buonissime triple aperte di Markus non hanno fortuna per il sorpasso e poi dopo i due liberi di Di Bonaventura il Pool riesce ancora a tornare a -2 e a costringere ai 5 secondi l'ultima rimessa PMS. Con 5 secondi da giocare anche la tripla di Nicoletti non va a segno e sfuma la possibile vittoria qualificazione. Lunedì nuova chance in casa alle 20 con Arona per non dover contare sui risultati degli altri.

lunedì 23 marzo 2015

Programma settimana dal 23/3 al 29/3.


Il Pool torna alla vittoria in C.

Pool 2000 Loano - Biella 64-61 (11-15, 22-29, 44-47)
Pool 2000 Loano: Markus 20, Cognini 2, Lentini 7, Guaccio 12, Gay 13, Giorgi ne, Zavaglio 3, Cavallaro 4, Dzigal 1, Nicoletti 2. All. Prati Ass. Guarnieri
Biella: Sasso 5, Dello Iacovo, Massone 3, Thiebat 4, Wheatle 15, Pavone 3, Blotto 9, Chiavassa 13, Ouro Bagna 6, Gonzato 4. All. F. Danna Ass. N.Danna-Acquadro

Tra Pool e Biella si gioca una partita di DNG etichettata Serie C ed i ritmi sono da campionato giovanile con la partita sempre in equilibrio tranne la parte finale del secondo periodo che vede i piemontesi scappare via in un momento di down dei loanesi in piena lite con i canestri di casa. Dopo l'intervallo il Pool torna subito a contatto e la partita torna a mantenersi in costante equilibrio ma nell'ultimo periodo i padroni di casa, sospinti dal trio Gay-Guaccio-Markus, riescono a mettere la freccia e a portare a casa la partita. Sabato si torna in trasferta in visita al Crocetta Torino.

giovedì 19 marzo 2015

Preziosa vittoria della DNG con Casale.

Pool 2000 Loano - Junior Casale 76-66 (17-12, 37-30, 55-45)
Loano: Markus 21, Cognini 6, Lentini, Gay 19, Giorgi, Persano 14, Zavaglio 8, Cavallaro 3, Dzigal, Nicoletti, Vallefuoco, Guaccio 7. All. Prati Ass. Dagliano-Guarnieri
Casale: Dell’Aira 5, De Ros 14, F. Valentini 21, Denegri, Giovara, Secco, Rovina 2, Giromini, Tosi, Rattalino 10, Ruiu 5, Cometti 9. All. A. Valentini  Ass. Marzullo-Scienza

Importante passo in avanti della DNG che fatica ma porta a casa con Casale una importante vittoria in propspettiva qualificazione alla post season. Casale scende a Loano con le importanti assenze di Valentini Luca e Pogliani ma è pronta a dare battaglia imbottita dei suoi promettenti Under 17. Inizio con il Pool a cercare di alzare il ritmo e Casale che invece cerca Rattalino per poter innescare i propri tiratori. I primi 3 minuti sono senza punti a referto poi Markus sblocca il Pool che parte 8-0 senza però concretizzare ulteriormente la superiore intensità e permette a Casale di rientrare con 10 punti di Da Ros chirurgico in tiri aperti e dalla lunetta. Nel secondo periodo Casale prova la zona per rallentare il Pool ed il punteggio oscilla sempre vicino alla doppia cifra di vantaggio con Persano sugli scudi con 9 punti nel quarto a firmare il mini allungo Pool. Negli ultimi minuti il Pool sale sino al +11 con una tripla di Cavallaro ma subito Casale ritorna a contatto (34-30) sino alla tripla di Cognini che fissa il punteggio alla pausa lunga. Alla ripresa la partita non cambia fisionomia con i loanesi che cercano di allungare e Casale che non molla. I padroni di casa toccano il massimo vantaggio con una tripla di Gay (52-39) a metà terzo periodo ma a cavallo dell'ultima pausa i piemontesi producono ancora una rimonta tornando al -6 (59-53 al 33'). Ma prima Markus e poi Guaccio riportano il vantaggio in doppia cifra ed ancora una tripla di Gay fissa il 7-0 in tre minuti che ipoteca la gara con i padroni di casa che controllano l'ultimo sforzo ospite.  Lunedì trasferta a Moncalieri per tentare di prolungare la striscia positiva.

martedì 17 marzo 2015

Il Pool lotta ma cede a Trecate.

B.C. Trecate - Pool 2000 Loano 82-70  (27-25, 47-42, 66-55)
Trecate: Peroni 11, Scaglia 3, Larizzate, Garavaglia, Fortini 5, Scrocco 21, Gerli 7, Colombo 18, Cantone 15, Gambaro 2. All. Cerina
Pool 2000 Loano: Markus 12, Cognigni 8, Lentini, Gay 14, Giorgi, Persano 17, Zavaglio 3, Cavallaro 8, Dzigal 6, Nicoletti 2. All. Prati Ass. Guarnieri

Il Pool esce sconfitto dal campo di Trecate ma riesce a tenersi a lungo a contatto della forte formazione piemontese in corsa per il passaggio di categoria. Primo quarto spumeggiante da entrambe le parti con il Pool che parte forte ma poi subisce la qualità della formazione di casa e malgrado un periodo da 25 punti si trova ad inseguire alla pausa (25-27). Nel secondo quarto Trecate allunga ma il Pool non molla riportandosi avanti a metà periodo malgrado perda Nicoletti per infortunio. Sono Persano e Gay che tengano a galla i loanesi che però alla pausa lunga sono ancora ad inseguire a -5. Negli ultimi due periodi Trecate allunga con la classe di Scrocco e Cantone a punire le ingenuità ospiti e malgrado il Pool combatta sino alla fine non sembra mai poter veramente impensierire i padroni di casa. Sabato si ritorna nelle mura amiche con lo scontro con i pari età di Biella.

mercoledì 4 marzo 2015

Al Pool il derby DNG.

CAP Genova - Pool 2000 Loano 53-86 (6-19, 26-53, 42-67)
CAP Genova: Ferraro, Prezioso 5, Varrone 3, Ferri, Zaio 10, Baldini 6, Coltro 6, Muzzi 4, Boddi 6, Costacurta 1, Jancic 12. All. Rocco Ass. Cigarini
Pool 2000 Loano: Markus 15, Cognini 8, Lentini, Vallefuoco 14, Gay 18, Giorgi, Persano 10, Zavaglio 11, Cavallaro, Dzigal, Nicoletti, Guaccio 10. All. Prati Ass. Dagliano-Guarnieri

Il Pool passa a Genova con una netta vittoria che permette di rimanere in corsa per i posti per la qualificazione agli spareggi. Il CAP paga oltremodo l'assenza di Caversazio alla quale si aggiunge la perdità di Baldini che ha metà del primo periodo si scaviglia sul piede di Cognini in una penetrazione. Senza i due giocatori di maggiore qualità ed esperienza lo staff biancoblu fatica a schierare un quintetto che possa arginare i loanesi partiti a mille con un parziale iniziale di 8-0. Il CAP non è squadra che si scoraggi facilmente e risale 11-6 con 4 punti proprio di Baldini ma con l'uscita della guardia genovese il Pool trascinato da Gay e Markus chiude il periodo nuovamnete con un 8-0 che porta le squadre alla prima pausa sul 19-6. Nel secondo periodo si scatenano gli attacchi con i loanesi che volano sino al +22 (32-10 a metà periodo con tutti i giocatori che danno il loro contributo), tengono nei tre minuti successivi quando i padroni di casa producono il massimo sforzo offensivo realizzando 16 punti per un parziale di 16-11 (43-26 al 18') e piazzano un parziale da KO di 10-0 di fine quarto con due triple di Persano. Dopo l'intervallo un calo dell'attenzione contro la zona 1-3-1 proposta da Genova permette un mini rientro del CAP ma lo strapotere sotto i tabelloni di Guaccio e il preziosissimo contributo di Nicoletti che riesce a tenere in un apparente ordine il resto dei compagni permettono di tenere i padroni di casa a distanza di sicurezza. Ampie rotazioni nell'ultimo periodo con il Pool che riesce a portare 6 giocatori in doppia cifra per la prima volta in stagione. Ora una settimana di pausa e poi altra gara chiave in casa con Casale.

lunedì 2 marzo 2015

Pool dei record contro Alba.

Pool 2000 Loano - Olimpo Alba 59-79 (18-18, 32-41, 42-61)
Pool 2000 Loano: Markus 9, Cognini 8, Guaccio 3, Gay 7, Giorgi 2, Persano 9, Zavaglio 17, Dzigal 2, Nicoletti 2. All. Prati Ass. Guarnieri
Olimpo Alba: Eirale 7, Dellapiana 4, Brando 6, Bergui, Zanelli 19, Negro 21, Castillo 5, Mucuta, Cappello 5, Margheri 12. All. Jacomuzzi

Partita statisticamente surreale per il Pool che fissa alcuni record negativi di franchigia per i campionati nazionali: 4/21 ai liberi, -2 di valutazione nel terzo periodo e per la seconda partita consecutiva un solo giocatore avversario (Negro 44) supera la valutazione complessiva della squadra loanese che è "leggermente" inferiore a quella della capolista Alba (28-108). Quello che sembra inspiegabile è la sconfitta di solo 20 punti di fronte a tali cifre ma in realtà, guidata emotivamente e concretamente dal miglior Zavaglio della stagione, la squadra è rimasta combattiva sino al termine malgrado le scoraggianti percentuali balistiche e questo è un importante punto di partenza per la parte finale di campionato dopo la pausa della prossima settimana per la Coppa Italia.

Programam settimana dal 2/3 all'8/3.


mercoledì 25 febbraio 2015

In DNG il Pool travolge Borgomanero.

Pool 2000 Loano - College Borgomanero 104-63 (36-20, 68-34, 87-44)
Pool 2000 Loano: Markus 31, Cognini 5, Lentini 4, Vallefuoco 1, Gay 25, Giorgi, Persano 11, Zavaglio 5, Cavallaro 1, Dzigal 8, Nicoletti 5, Guaccio 9. All. Prati Ass. Dagliano-Guarnieri
Borgomanero: Facchin 4, Gay 6, Dongiovanni, Merlo 2, Bainotti 2, Zanoli 18, Brustia 1, Airaghi 6, Crusca 12, Okeke 8, Pioppi 2, Buldo 2. All. Giadini Ass. Di Cerbo

Netta vittoria per il Pool che con determinazione prende subito il comando della partita con un 7-0 a cui risponde il solo Zanoli che tiene a galla i suoi ma Markus e Gay sono incontenibili e Zavaglio si incarica dei più pericolosi avversari. Alla pausa lunga la partita è di fatto finita e nella seconda parte i padroni di casa allungano ancora togliendo il piede dall'accelleratore solo nell'ultimo quarto. Lunedì prossimo trasferta chiave a Genova con il CAP al Lago Figoi alle 20.00.

In C il Pool travolto a Domodossola.

Rosmini Domodossola - Pool 2000 Loano  97-65 (28-15, 49-28, 78-43)
Domodossola: Foti 6, M. Realini 20, Petricca 22, De Tomasi, E. Realini 4, Cerutti 5, Raskovic 33, Frank 5, Maglio, Maestrone 2. All. Morganti
Pool 2000 Loano: Markus 11, Cognini 11, Lentini 2, Guaccio 6, Giorgi 2, Persano 10, Zavaglio 4, Cavallaro 9, Dzigal 2, Nicoletti 8. All. Prati Ass. Guarnieri

Mai in partita il Pool a Domodossola con i padroni di casa in gran spolvero che dopo 5 minuti in equilibrio prendono il largo con la forza del proprio quintetto sorretto da eccellenti percentuali (dopo pochi minuti del 3° periodo Domodossola era a 10/16 da tre) e da una solida difesa. Il confronto statistico a finegara è impietoso con una valutazione totlae di 132-40 (il Pool viene superato in valutazione già dal solo Raskovic con 46 !), una percentuale dal campo per Domodossola di 59% e una sola statistica a favore degli ospiti ... i punti dalla panchina (30-11) ... Sabato si torna nelle mura amiche in un testa coda con la capolista Alba.

lunedì 16 febbraio 2015

Il Pool spreca ancora con Serravalle.

Pool 2000 Loano - B.C. Serravalle Scrivia 70-71 (13-21, 29-40, 53-55)
Pool 2000 Loano: Markus 7, Cognini 9, Lentini 6, Guaccio 12, Gay 11, Giorgi 2, Persano, Zavaglio 9, Dzigal 4, Nicoletti 10. All. Prati  Ass. Guarnieri
Seravalle : Zunino 8, Lavagno 8, Bovone, Taverna 14, Bonadeo 2, Denegri 4, Magnone 6, Serfin 7, Marotto 15, Mozzi 7. All. Gilli

Il Pool cestina la possibilità di una vittoria back to back in C con una ormai tradizionale scellerata gestione degli ultimi possessi dopo aver recuperato 15 punti di deficit. Inizia bene in attacco il Pool trascinato da Gay con 7 punti nel quarto ma la difesa è quanto mai morbida e solo la scarsa precisione ospite permette ai locali di rimanere in vantaggio. Infatti basta poco a Serravalle per piazzare un 15-2 di parziale nella seconda parte del primo periodo e quindi prendere la testa dell'incontro. Gli ospiti salgono ancora sino al +15 nel secondo periodo ma nel finale del tempo Lentini e Nicoletti con alcuni contropiedi riducono lo scarto al -11 della pausa lunga. Al rientro il Pool sale di intensità nelle due metà campo e torna a contatto nella seconda parte del terzo periodo trascinata da Guaccio (che dopo i disastri dei primi due quarti piazza 6 punti) consecutivi e da Cognini. Si riparte per il rush finale con il Pool che deve recuperare due punti e non solo ci riesce ma con una tripla di Nicoletti, due liberi di Zavaglio e un'altra tripla di Guaccio si porta sul 70-67 recuperando il possesso a 40" dalla fine. Chiaramente Guaccio gestisce sagacemente il possesso e dopo 5" decide di andare per il colpo del KO con una mal consigliata penetrazione conclusa ovviamente con un errore e un rapido fallo per mandare immediatamente in lunetta Marotto che non sbaglia riportando gli ospiti al -1 con poco più di 30" sul cronometro. Markus non vuole essere da meno e sul successivo possesso reputa che un bel passaggio skip dal post indirizzato pigramente verso il lato debole sia un modo perfetto per perdere il possesso e con 15" da giocare Serravalle si trova con la palla della vittoria con una rimessa a disposizione guadagnata nel contropiede. Taverna non sbaglia con un jumper a 7" dal termine e sull'ultimo possesso Pool l'analogo tiro ben costruito da Zavaglio non ha la stessa fortuna. Il Pool incassa nuovamente una sconfitta di 1 con ultimo tiro a disposizione. Che dire ... miglioreremo ... ma sarebbe utile sbrigarsi. Domenica prossima la trasferta più lunga del campionato a Domodossola.

Programma settimana dal 16/2 al 22/2


martedì 10 febbraio 2015

Il Pool regala due quarti per una netta sconfitta a Biella.

Pall. Biella - Pool 2000 Loano 91-71 (27-13, 43-26, 59-44)
Pall. Biella: Mamukelashvili, Dello Iacovo 2, Sartore ne, Thiebat 4, Pavone 5, Blotto, Pollone 17, Chiavassa 16, Ouro Bagna 6, Wheatle 30, Massone 11. All. F. Danna
Pool 2000 Loano: Markus 10, Cognini 7, Lentini 3, Gay 14, Giorgi, Persano 17, Zavaglio 11, Cavallaro, Dzigal, Nicoletti 7, Guaccio 2. All. Prati Ass. Dagliano-Guarnieri

Ancora due quarti regalati in una trasferta per la DNG e Biella non si fa pregare e con una solida partita prende rapidamente il largo con 27 punti nel primo periodo complice una difesa contemplativa del Pool. Il maggiore equilibrio del secondo periodo è dovuto solo ad una minore efficacia dei padroni di casa che peraltro allungano ancora trascinati da un incontenibile Wheatle già a 18 all'intervallo. Nel terzo periodo entra in campo anche il Pool ma la frittata ormai è fatta nei confronti di una squadra che attualmente vale le prime della classe e malgrado la difesa ospite riesca finalmente ad essere più incisiva il Pool riesce a rosicchiare solo 2 punti. Nell'ultimo periodo gli ospiti riescono a produrre un quarto da 27 punti arrivando sino al -10 ma Biella, con dei buoni attacchi contro il pressing, tiene a distanza gli ospiti e con un 7-0 negli ultimi 30" fissa il punteggio finale con un meritato ventello sulle spalle dei loanesi. Dopo una settimana di riposo iniziano le partite decisive per il Pool che ospiterà tra 14 giorni Borgomanero, servirà ben altro atteggiamento per provare a prolungare la stagione.

lunedì 9 febbraio 2015

La C passa a Genova con il CUS.

CUS Genova - Pool 2000 Loano 74-85 (11-25, 38-40, 57-59)
CUS Genova: Macrì 5, Bestagno 4, Gorini 2, Bigoni 3, Dufour ne, Baiardo 7, Mangione 20, A. Bedini 20, Capecchi 5, Meroni 8. All. Maestri Ass. Pansolin-Toselli
Pool 2000 Loano: Markus 17, Cognini 3, Lentini 2, Guaccio 6, Gay 19, Persano 23, Zavaglio 2, Cavallaro 2, Dzigal, Nicoletti 11. All. Prati Ass. Dagliano-Guarnieri

La C conquista la sua prima vittoria contro una squadra avanti in classifica espugnando il PalaCUS di Genova con il contributo di una serata di grazia al tiro dall'arco per un 14/26 finale. Primo tempo di marca Pool con subito un avvio di 12-2 per arrivare sino al 25-8 con 2 triple a testa per Markus e Gay oltre ad una di Guaccio. Nelle file CUS è il solo Bedini che si porta sulle spalle la squadra ma dopo la pausa la partita cambia volto con Mangione che imperversa (12 punti nel quarto) ed il Pool che fa un passo indietro mentre la partita diventa più fisica. A metà periodo il CUS ha piazzato un 17-4 che li porta a contatto ma quando la partita sembra prendere la direzione della squadra di casa ci pensa capitan Nicoletti che con 3 triple consecutive tiene a galla il Pool che riesce a mantenere 2 punti di vantaggio all'intervallo. Al rientro Mangione e Bedini provano ancora a dare una spallata alla partita con 3 tre triple consecutive che portano al massimo vantaggio CUS (51-46 al 25') ma il Pool no affonda grazie alle risposte dall'arco ancora di Gay e Markus ai quali si aggiunge anche Persano. Si entra nell'ultimo quarto con le due squadre in equilibrio che si sorpassano vicendevolmene ad inizio dell'ultimo periodo ma nel Pool l'ingresso di Lentini da equilibrio al quintetto che risponde colpo sul colpo al CUs e riprende la testa con una schiacciata di Guaccio a difesa schierata convertita in un gioco da 3 punti (68-65 al 34'). Da quel momento il Pool prende fiducia ed allunga con tre triple di Persano e Gay volando sino al +14 (81-67) e controllando nel finale la poco convinta reazione dei padroni di casa. Sabato si torna al PalaGarassini ospitando la squadra più in forma del campionato il Serravalle reduce da 4 vittorie consecutive.

giovedì 5 febbraio 2015

La DNG lotta sino alla fine ma cede all'Olimpia Milano.

Pool 2000 Loano - Olimpia Milano 68-73 (25-32, 35-45, 53-61)
Olimpia Milano: Pecchia 21, Villa 8, Viganò, Hamadi 7, Rossi 7, Colombo, Guidi, Vercesi 13, Toffali 8, Pastori 6, Toso 2, Di Meco. All. Galbiati
Pool 2000 Loano: Markus 17, Cognini 4, Lentini, Vallefuoco, Gay 10, Giorgi, Persano 7, Zavaglio 15, Cavallaro, Dzigal 2, Nicoletti, Guaccio 12. All. Prati Ass. Dagliano-Guarnieri

Malgrado una generosa partita il Pool non riesce a fermare la corsa della capolista Olimpia Milano che sfrutta il micidiale inizio balistico per prendere il vantaggio che terrà per tutta la partita. La prima parte del primo periodo è infatti caratterizzato con un 6/6 dall'arco che per la terza volta nella stagione (era già successo a Varese e Casale) vede gli avversari dei loanesi far avanzare il proprio punteggio a 3 per volta. Il Pool resta a contatto perchè riesce a giocare forse il milglior quarto offensivo della stagione e con i punti distribuiti su tutti i giocatori e 4 triple anche per i padroni di casa ma alla fine del quarto 7 punti dividono le due squadre. Dalla prima pausa in poi la partita si mantiene sempre in equilibrio con lo scarto tra le due squadre che oscilla sempre tra i 5 e i 10 punti ma con gli attacchi ritornati alla normalità il Pool non riesce mai a riagganciare i milanesi. Si entra così nell'ultimo quarto con il Pool che rientra a -6 con 3 minuti da giocare (65-59 con un libero di Markus), viene ricacciata a -8, torna a -5 con una tripla di Zavaglio con 2 minuti da giocare e poi arriva anche al -2 con prima un'altro libero di Markus e poi una canestro di Persano (67-65 con 44" da giocare). L'Olimpia però riesce a segnare con Rossi il 69-65 e sull'errore nel successivo attacco Pool, Hamadi sigla i liberi della vittoria con 8" da giocare.I liberi di Zavaglio e Vercesi servono solo a definire lo score finale. Lunedì impegnativa trasferta a Biella con la squadra forse più in forma del momento.

lunedì 2 febbraio 2015

Programma settimana dal 2/2 al 8/2


Pool KO a Moncalieri in C.

PMS Moncalieri  - Pool 2000 Loano 70-53 (14-13, 33-25, 52-39)
PMS Moncalieri: Fiore 3, Facchino 9, Bergese 6, Agbogan 10, Pichi 14, Trovato, Baldasso 18, Vangelov 6, Rauti 4, Neri, All. Ciaboco
Pool 2000 Loano: Markus 11, Cognigni 16, Lentini, Gay 8, Persano ne, Zavaglio 12, Cavallaro 4, Dzigal 2, Nicoletti, All. Prati Ass. Guarnieri

Uno Pool senza carica agonistica viene sconfitto a Moncalieri da una PMS che si affida alle triple per prendere la testa della partita e poi mantenere a distanza gli ospiti. Il Pool parte male con alcune palle perse che lanciano i contropiedi PMS per il 9-2 iniziale ma poi alcune iniziative di Cognini suonano la carica per gli ospiti che alla prima pausa sono a contatto. Riparte meglio il Pool nel secondo quarto salendo sino al 24-21 ma il parziale di fine quarto è di marca PMS che piazza un 12-1 con due triple finali di Baldasso. Si riparte da dove si era finito con il Pool che concede un paio di rimbalzi in attacco e poi due triple ancora di Baldasso che scavano il solco (45-28) che i loanesi non danno mai l'impressione di poter colmare malgrado i torinesi non chudano mai la partita. L'ultimo quarto infatti vede lo scarto aggirarsi sempre intorno ai quindi punti sino al 70-53 finale. Sabato trasferta a Genova in casa CUS con l'obbligo di provare a replicare la bella prova dell'andata.

mercoledì 28 gennaio 2015

La DNG cede nel finale a Cantù.

Pall. Cantù - Pool 2000 Loano 66-59 (15-18, 29-35, 52-50)
all. Cantù: Molteni 8, Fioravanti 11, Galletti, Baparape 5, Castelli 2, Fontana 5, Zugno 10, Siberna 6, Nouwoucha 11, Cesana 4, Ukaegbu, Guerra 4. All. Visciglia
Pool 2000 Loano: Cavallaro 5, Cognini 6, Dzigal 4, Gay 16, Giorgi ne, Guaccio 5, Lentini, Markus 18, Nicoletti 6, Zavaglio 4. All. Prati Ass. Dagliano-Guarnieri

La DNG non riesce nell'impresa di violare il campo di Cantù pur restando in partita sino ai minuti finali sopperendo con l'atteggiamento aggressivo alla tradizionale mira sbilenca nei tiri dall'arco. Parte bene il Pool che allungando la difesa riesce a recuperare alcuni palloni e punisce le disattenzioni difensive locali con alcuni facili appoggi da sotto di Markus e Nicoletti. Entrambe le squadre fanno ampie rotazioni ed il Pool riesce a ribatere colpo su colpo con alcune giocate di Gay e all'apporto sotto i tabelloni di Dzigal che però si fa scioccamente fischiare terzo e quarto fallo in attacco in rapida successione ed è quindi costretto al pino. All'intervallo il Pool è ancora più sei e nel terzo quarto Cantù sale d'intensità difensiva e la partita diventa una battaglia senza esclusioni di colpi con i padroni di casa che sfruttano la loro maggiore fisicità unitamente ad una superiore esperienza e malizia effettuando il sorpasso. Il Pool non molla e nell'ultimo quarto resta a contatto dei locali sino a quando un sin allora silente Zugno piazza 8 punti consecutivi frutto di una tripla chirugica e 5 tiri liberi ottenuti in quanto specie protetta del WWF. I soli 9 punti nell'ultimo quarto per il Pool non permettono l'ultimo riaggancio malgrado lo sforzo collettivo. Martedì altro scontro con un grande con l'Olimpia Milano in trasferta al PalaGarassini.

domenica 25 gennaio 2015

Programma settimana dal 26/1 al 1/2.


La C torna alla vittoria con Alessandria.

Pool 2000 Loano - Accabasket Alessandria 108-73 (25-23, 53-37, 78-51)
Loano: Markus 22, Cognigni 4, Lentini 8, Guaccio 7, Gay 14, Giorgi ne, Zavaglio 10,Cavallaro 14, Dzigal 22, Nicoletti 7. All. Prati
Alessandria: Billi 22, Tava 7, De Palma 18, Carosi 8, Crozzolin, Balestrieri 7, Frattallone 4, Brussolo 7, Pilati. All. Pozzi

La C replica la vittoria dell'andata ad Alessandria e torna alla vittoria nel campionato senior con il record di punti stagionale (di solito ci vogliono almeno due partite per farne altrettanti ...). Primo quarto in equilibrio per la grande prova balistica degli ospiti che con 6 triple restano a contatto del Pool che parte 8-0 e riesce comunque ad essere produttivo pur mancando di quel guizzo che renderebbe più efficace la pressione difensiva. La partita prosegue sulla stessa falsariga dal secondo quarto in poi con le percentuali alessandrine che calano e permettono il progressivo dilatarsi del distacco tra le due squadre. Bella prestazione di Dzigal nelel due metà campo con 22+12 e 3 stoppate, doppia cifra anche per Markus, Gay, Zavaglio e Cavallaro ma soprattutto una buona prestazione difensiva della squadra nei due quarti centrali. Sabato trasferta a Moncalieri alle 21.

mercoledì 21 gennaio 2015

La DNG fatica ma vince con Varese.

Pool 2000 Loano - Pall. Varese 77-68 (21-21, 49-37, 67-57)
Pool 2000 Loano: Cavallaro 5, Cerisola ne, Dzigal, Gay 14, Giorgi ne, Guaccio 10, Lentini, Markus 18, Nicoletti 3, Persano 14, Vallefuoco 7, Zavaglio 6. All. Prati Ass. Dagliano-Guarnieri
Pall. Varese: Bellotto 3, Calzavara 8, De Vita 9, Lanzani 1, A. Lo Biondo, M. Lo Biondo 7, Pietrini 15, Rossi 6, Sandrinelli 8, Testa 9, Zanzi, Zhao 2. All. Meneghin

Torna alla vittoria la DNG che batte Varese in una partita dai ritmi altissimi e resta a contatto del gruppone di centro classifica del Girone A. Varese apre come all'andata con 5 triple nel primo quarto ma il Pool questa volta esiste e si mantiene a contatto con un Guaccio da 8 punti nel quarto malgrado la squadra di casa abbia bisogno di almeno 5 quarti per arrivare a 5 triple segnate (4/29 alla fine). Nel secondo periodo il pressing dei padroni di casa permette di prendere un piccolo vantaggio che potrebbe andare ben oltre la doppia cifra se non ci fossero alcuni errori in fase realizzativa e intercetti mancati per millimetri. Alla ripresa Varese propone la zona che inizialmente rallenta il Pool ma poi ne prende le misure e una tripla di Vallefuoco alla sirena mantiene il vantaggio in doppia cifra. Nell'ultimo periodo Varese piazza un 8-0 in 3 minuti che li riporta al -2 (67-65) ma da li in poi la difesa del Pool concede solo 3 punti e malgrado le difficoltà ad introdurre la palla nell'apposito contenitore riesce a portare a casa due importanti punti. Lunedì proibitiva trasferta a Cantù con anticipo alle ore 19.