venerdì 31 dicembre 2010

2010,un anno da ricordare!!! Il video ricordo delle vittorie conquistate nel decennale della società.

Si chiude il 2010, anno indimenticabile per la nostra società.
L'ufficio stampa ha voluto regalarvi 45 minuti di pure emozioni inserendo sul Basket Pool Channel di Youtube le immagini dei trionfi della stagione divisi in quattro parti.
Ecco i link su cui cliccare per accedere alla visione dei filmati:
http://www.youtube.com/watch?v=ijo-uAdZk9Q - parte 1

http://www.youtube.com/watch?v=7rW7wCDT62o - parte 2

http://www.youtube.com/watch?v=knrckMiuOCs - parte 3

http://www.youtube.com/watch?v=-NroNa3ahYg - parte 4

Buona visione...

giovedì 30 dicembre 2010

Intervista al Presidente Dellacasa: L'anno che verrà...

Rieccoci qui “caro” Presidente, la sua intervista di fine anno è diventata oramai consuetudine e l'attesa è quasi pari al discorso di chiusura anno del Presidente della Repubblica…dunque, visto il numero di trofei vinti inferiore sicuramente però al numero di danni fatti in giro per Loano, sembra proprio che i  “ragazzi cari al Presidente Dellacasa” in questo 2010 ne abbiano combinate davvero delle belle. Senza volerci tornare troppo su…ci descriva tre immagini, la telefonata ed il messaggio, che le ricorderanno per sempre questo 2010:
Le tre immagini ,tra le tantissime,sono il canestro della vittoria di Mangione in gara 1 under 19 a Ceriale da meta' campo, la stoppata di Pene' sulla penetrazione del play del Follo nell'ultima azione di gara 3 di finale a Loano,il canestro alla Navarro di Cacace in gara 2 di finale u14 a Genova con il Cap.La telefonata e' quella che non avrei mai voluto ricevere il 20 agosto che mi annunciava l'infortunio di Mangione a 3 giorni dall'inizio della nostra preparazione. Marcello ricomincera' il 3 gennaio alla ripresa e sara' un bel giorno. L'sms non e' uno solo ma diversi che dicevano la stessa cosa : complimenti per la promozione in C Dilettanti meritata e frutto di un lavoro unico.

Non termina il fenomeno migratorio verso Loano. Quest’anno 10 ragazzi alloggiano in maniera fissa nelle due case  adibite a foresteria, altri 3 sono in convitto presso l’istituto Don Bosco di Alassio, molti altri fanno da pendolari con le loro residenze liguri. In un momento di crisi globale per l’economia, in un paese come l’Italia da sempre restio a dare fiducia ai giovani cosa spinge una società ad investire fortemente sul talento sportivo? Per quale motivo un ragazzo che sogna di diventare un professionista dovrebbe scegliere Loano e la struttura Pool come luogo ideale per crescere?
Per lo stesso motivo che ha spinto altri a farlo in questi anni: serietà,attenzione,competenza. I nostri ragazzi sono i primi testimonial del perché si. Anche quelli che non diventeranno mai campioni e che,pur sapendo di non avere molto spazio,non scelgono altre squadre dove giocherebbero di più per stare in gruppo. O,al contrario ,quelli che volevano giocare unicamente per divertimento e che ora stanno popolando società del territorio.

Non potremo più,in un futuro prossimo,fare tutto questo a Loano ma continueremo a Vado,investendo con oculatezza.

Una bella immagine gliela diamo noi adesso. Lo scorso lunedi, cena di Natale in ristorante. Circa cento persone tra atleti della prima squadra, ragazzi di Pool Loano e Pool Genova  prima avversari in campo in una gara under 19 poi compagni di tavola. Genitori, staff tecnico e dirigenti tutti insieme per festeggiare un anno eccezionale in un clima familiare. Quali sono i valori base e gli ideali su cui si fonda la comunità Pool?
Il valore principale e' il rispetto. Per le persone,per le regole,per i sacrifici che tutti fanno, per se stessi  Il rispetto e' un valore che sembra non richiesto a queste ultime generazioni.  Non c'è come lo sport di squadra che consenta di insegnare,oltre agli altri ,questo valore. Un gruppo di ragazzi vive insieme ogni giorno per uno o più anni ogni tipo di situazione,all'interno delle quattro mura di uno spogliatoio. Affronta difficoltà e rapporti interpersonali. La crescita diventa naturale ed e' motivante per noi tutti.

Crescono i ragazzi, crescono gli allenatori, cresce e si allarga anche la struttura societaria. Da Ana la governante al neo Ministro dei Trasporti Paride Squarotti senza dimenticare Simone Valente e Dino Rossi, diventato Ministro delle Infrastrutture. Una breve descrizione dei nuovi ingressi che da settembre lo coadiuvano nella gestione societaria.

Ana e Paride sono gli acquisti più azzeccati dell'intera campagna estiva,più di Ermal,Pietro e Tiziano!!Senza Ana e la sua capacita' di stare con i ragazzi sarebbe stato ben più difficile gestire il raddoppio numerico dei ragazzi nelle 2 foresterie. Con Paride abbiamo fatto un salto in avanti per la presenza di un appassionato capace e disponibile ma soprattutto molto vicino al nostro modo di pensare. Sia che si occupi del netcasting o del far lavare il pullmino a Pichi e Cerutti per aver saltato un giorno di scuola. Molto bene anche Valente.

Anche nello staff tecnico in effetti non mancano le novità, si assiste a strani mutamenti genetici. C’è chi osserva un Guarnieri sedato nella versione pensionato, altri vociferano invece di un Pool laboratorio per allenatori “mostri”, Marco Costa sintesi perfetta di coach Marco Prati e coach Massimo Costagliola. Infine proprio pensando a questi ultimi come riesce a gestire due allenatori dal carattere cosi diverso.
Se dobbiamo creare un'altro mostro speriamo venga con la testa di Marco,il fisico di Piero e la passione di tutti. Io non gestisco proprio niente. La loro intelligenza fa andare avanti bene le cose. E poi sono nel posto giusto,Marco a far crescere i giovani e Massimo a togliere le castagne dal fuoco con i senior in prima squadra. E poi Piero non e' affatto sedato,finalmente lavora!!!

Finisce il 2010. Inizia il 2011 e ci si avvia lentamente verso il 2012, anno di preannunciate catastrofi. Cosa vede nella sfera di cristallo per l’anno che verrà? Il Pool riuscirà ad adeguarsi ai tempi, sopravvivere e vincere le sfide che verranno?
Il 2011 sara' un anno più difficile ma sono sicuro che finirà bene. Ci salveremo in C1 e, se i concentramenti u19 e u15 saranno un po' fortunati potremmo fare anche 2 finali nazionali nello stesso anno. Per l'u17 sara' un bella finale con Albenga ma anche li non dovrebbe andar male. E' certo che vinceremo la sfida più importante che sara' dare continuità al progetto anche negli anni a venire per formare giocatori ma soprattutto ragazzi attraverso esperienze che difficilmente troverebbero altrove.


Grazie Presidente, Forza Pool e buon Anno a tutti!!!






















 

Programma Settimana 3 Gennaio - 9 Gennaio


venerdì 24 dicembre 2010

Auguri di Buon Natale a tutti!!!

Con la vittoria nel derby under 19 e la successiva cena di Natale svoltasi al ristorante "La Grotta" di Finale Ligure si è chiusa ufficialmente la stagione 2010 in casa Pool Loano. Il rompete le righe da parte del Presidente Dellacasa è arrivato dopo una bellissima serata in cui hanno presenziato circa 100 persone comprensive di tutti i tesserati Pool Loano, della squadra under 19 del Pool Genova, di una buona rappresentanza di genitori oltre che chiaramente dello staff dirigenziale e tecnico al gran completo. Una serata all'insegna dell'armonia e del divertimento dove grandi e piccoli hanno festeggiato la chiusura di un anno memorabile e difficilmente ripetibile. La riffa finale organizzata dagli atleti della prima squadra è stato il momento clou finale, Ciarlo e compagni si sono scambiati i regali più disparati aumentando ulteriormente il clima di ilarità e festa già presente.


Con l'arrivo delle feste si svuota come consuetudine anche la foresteria del Pool. Tutti gli atleti di stanza a Loano, infatti, sono tornati alle loro case per godersi questi dieci giorni di festa assieme alle loro famiglie.
La mattina del 21 Dicembre non era mancato il giorno dei saluti anche in casa e la formidabile Ana, governante dal dolce sorriso, ha voluto preparare un pranzo speciale per salutare tutti i suoi "bimbi" a partire dal grande Ermal al piccolo Tommy. Anche qui scambio di regali tra tutti ed arrivederci al 3 Gennaio,giorno di ritorno e ripresa delle attività.



 
Il Presidente, i dirigenti e lo staff tecnico rinnovano il più affettuoso e caloroso degli auguri di buon Natale e felice Anno nuovo a tutti gli atleti, le loro famiglie ed appassionati che seguono  le vicende societarie.

Di sotto un link da visualizzare per capire come si intende questo magnifico sport in casa Pool:
http://www.youtube.com/watch?v=qzw-2OSuGs0

giovedì 23 dicembre 2010

Un grande Guida trascina il Pool under 19 nel derby!!

Basket Pool 2000 Loano A - Basket Pool 2000 Loano B 103 - 38 (29-6, 48-15, 75-25).

Pool A: Prato 2, Bedini 6, Lagana' 14, Ghiretti 12, Cascone 9, Manuelli 11, Rotolo 11, Tozzini 2, Servillo 5, Guida 30. All. Costa Ass. Costagliola

Pool B: Rossotti, Chiossone V, Torrini 4, Gonella 1, Arnulfo 1, Negrini 5, Renzone 17, Bassoli, Chiossone E, Pittaluga 8, Mattioli 2. All. Pansolin

Nuova vittoria per l'under 19 nel derby pre-natalizio con i cugini genovesi del Pool B. L'organizzazione di gioco degli avvversari ha finalmene consentito ai giovani loanesi di esprimersi al meglio in attacco, concretizzando sia facili canestri in campo aperto, sia i vantaggi creati a difesa schierata. Sin dal primo quarto la maggior intensità difensiva loanese permette alla squadra di casa di portarsi avanti col punteggio, incrementandolo sempre più sino al termine della gara. Il miglior Guida della stagione, assoluto MVP dell'incontro, fa la voce grossa sotto i tabelloni a suon di rimbalzi e canestri segnati per tutto l'arco della gara, coadiuvato da un Cascone in continua crescita e un Laganà attento in fase difensiva. Prossima partita sarà la trasferta spezzina il 20 Gennaio prossimo, gara che, in caso di vittoria, assegnerà con 2 giornate d'anticipo il primato del girone.

martedì 21 dicembre 2010

Pool under 17 vince e convince nell'ultima gara del 2010.

U17 Open: Pool 2000 Loano "B" - CAP Genova 70-50 (13-17, 29-25, 49-33)

Pool 2000 Loano “B”: Tulumello, Bedini 6, Laganà 7, Minazzo, Cacace 2, Cerutti 9, Nicoletti 11, Pichi, Ferrari, Garofalo 5, Prato 23, Servillo 5. All. Prati Ass. Costa-Valente

CAP Genova: Fantoni 4, Voltaggio 5, Ndoci, Mantovani, Battioni, Baiardo 7, Macrì 10, Aldirighetti 9, Bianco 8, Barnini 3, Ligi Barboni, Paloscia 2. All. Rocco Ass. Innocenti

Al PalaMatteotti di Loano il Pool gioca la prima partita di basket della stagione contro un CAP che si presenta con l'intenzione di portare a casa i due punti che possono valere il secondo posto in classifica. Le due squadre si affrontano con le stesse difese aggressive, allungata a tutto campo per i padroni di casa mentre morde nella propria metà campo la squadra ospite. Il primo quarto vede il sopravvento del CAP che sfrutta la propria difesa più fisica con i canestri in contropiede di Macrì mentre il Pool deve guadagnare i propri punti a metà campo con Prato e Nicoletti. Nel secondo quarto sale la difesa locale che concede solo 8 punti al CAP grazie anche al contributo di Servillo sotto le plance. Alla ripresa delle operazioni sale ancora la difesa Pool con Bedini che spende rapidamente i suoi primi tre falli ma permette un allungo Pool costringendo la panchina ospite a chiamare la difesa a zona. Prato inizia a realizzare con continuità (12 punti nel quarto) con la squadra che alterna soluzioni in penetrazione a tiri da fuori ed il Pool vola a più 16 tenendo ancora gli avversari a singola cifra nel quarto. Nell'ultimo periodo la squadra di casa alterna le difese per gestire il ritmo della partita e trova un positivo Garofalo chiamato a sostituire Servillo gravato di 4 falli, in breve sale anche oltre i 25 punti di vantaggio chiudendo definitivamente l'incontro. Malgrado lo scarto finale è doveroso sottolineare la prestazione del Granarolo che soprattutto nei primi due quarti ha fatto vedere cosa potrà essere nei prossimi mesi continuando a lavorare sulla qualità del proprio gioco. Molto bene anche l'arbitraggio che ha permesso agli spettatori di vedere una partita tipica di regioni con tradizione superiore alla nostra. Il Pool chiude al terzo posto il girone di andata e dopo le vacanze cercherà di riscattare la sconfitta dell'andata (Sabato 15/1 ore 16.00) con la seconda della classe Albenga in un derby che solitamente raccoglie molti spettatori.

Under 15 corsari a Recco!

U15 Open: Pro Recco - Pool 2000 Loano 73-77 (13-17, 29-31, 46-51)


Pool 2000 Loano: Pichi 9, Patrone 2, Pettorossi 9, Cacace 8, Cerutti 21, Vigneri, Nicoletti 6, Brunetto, Mastrosimini 4, Cavallaro 14. All. Prati Ass. Valente

Pro Recco: Magoni, Carpaneto 3, Ragazzi 4, Pagano 18, Lumbaca, Biundo, Marotta, Valdenassi 8, Caversazio 4, Cipollina 11, Russo 24. All. Bertini

Il Pool esce con il referto rosa dal difficile campo di Recco dopo una partita sempre sul filo dell'equilibrio. Sempre assente Zavaglio, il Pool deve fare a meno anche di Garofalo in difficoltà con il fuso orario e presentatosi in ritardo all'appuntamento con il pulmino. La formazione di casa si conferma squadra combattiva, ben disposta in campo e cerca di far valere il fattore campo rimanendo sempre a contatto degli ospiti che cercano più volte di allungare ma vengono sempre ripresi dai recchesi. Nei primi quarti è soprattutto Russo a fare bottino per i padroni di casa mentre nelle file ospiti sono i canestri di Cavallaro e Cerutti in contropiede e di Pichi a difesa schierata che muovono il tabellone. Nella seconda parte della partita il Pool prova a cambiare ritmo alla partita usando anche la zona press ma il Recco attacca bene con i canestri dall'arco di Pagano e non cede terreno. Nell'ultimo quarto gli ospiti sembrano allungare definitivamente con le realizzazioni di un positivo Nicoletti ma l'ultima reazione dei locali richiede la precisione ai tiri liberi di Cerutti, Cavallaro e Pettorossi per mantenere il vantaggio finale

lunedì 20 dicembre 2010

Highlights Serie C Dilettanti : Azimut Pool Loano-Campus Varese

Nel video le migliori azioni della vittoriosa gara contro il Campus Varese.
Grazie alle riprese di Gaetano Servillo ed alla colonna sonora di Luciano Ligabue un auspicio per un 2011 ancora ricco di soddisfazioni per i colori bianconeri.
video

domenica 19 dicembre 2010

Pool straripante nel secondo tempo contro Varese, il 2010 si chiude con una vittoria!!!

Campionato Serie C Dilettanti - 12° giornata - Girone A

Azimut Basket Pool Loano - Campus Varese 74-50 (22-17; 15-19;19-7; 18-7)

Basket Pool Loano:
Cainero 2, Del Sorbo 20, Ciarlo 11, Michelis 7, Bussone 16; Bovone 2, Manuelli 5, Cascone n.e., Kapedani 8, Larconetti 2 All. Costagliola Ass. Costa-Guarnieri
Campus Varese:
Preatoni 6, Gandolfi 13, Somaschini, Castelletta 8, Bernasconi 12,De Jonge 2, Bisognin, Balanzoni 1, Nalesso, Fedrigo 8 All. Malavasi Ass.All.Salvi
Arbitri: Nuara-Puccini

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. I ragazzi cari al Presidente Dellacasa grazie ad un secondo tempo perfetto ritornano al successo dopo due sconfitte consecutive, agguantano l'ottava posizione in classifica ad un turno dal termine del girone di andata e soprattutto si regalano un'altra emozionante giornata in questo 2010 da sogno. Dopo la bella prestazione dell'under 17 che nel preview  aveva battuto nettamente i pari età del Cap Genova, i ragazzi di coach Costagliola non hanno voluto esser da meno ed hanno chiuso la giornata bianconera con la quinta doppia W della stagione.
I bianconeri non si lasciavano sorprendere in avvio dalle difese tattiche dei giovani varesini anzi se ne avvantaggiavano, era Del Sorbo ad aprire il fuoco e centrare l'obiettivo dalla lunga distanza al primo tentativo. Grazie alla sapiente regia di capitan Ciarlo, sempre abile a trovare in ogni momento le armi giuste dall'arsenale loanese, i bianconeri producevano uno dei migliori quarti offensivi dell'intera stagione. Bussone e Larconetti erano cinici a concludere dalla distanza l'ottimo lavoro prodotto dai compagni, un canestro sulla sirena di Cainero, pescato al bacio da un'assistenza di Del Sorbo, chiudeva il primo quarto sul 22-17. Il talentuoso play ospite Gandolfi per i suoi non ci stava e con le sue penetrazioni diventava un rebus momentaneamente insolubile per la difesa bianconera. Facevano vedere buoni numeri anche le due stelline classe 92' varesine Preatoni e Castelletta, un canestro di Gandolfi segnava il 29-33 per gli ospiti chiudendo di fatto un parziale lungo di 16-7. I bianconeri reagivano prontamente e grazie alle iniziative di Del Sorbo e Bussone si riportavano in vantaggio (34-33). Una tripla di Ciarlo siglava il 37-33 prima che Preatoni replicasse sull'altro fronte fissando il punteggio sul 37-36, parziale finale al termine del secondo quarto. Al ritorno dagli spogliatoi due canestri consecutivi di Jonge e Castelletta regalavano il nuovo vantaggio agli ospiti (41-42) ma era l'ultimo sussulto prima che i bianconeri finalmente riuscissero a prendere definitivamente le misure. Con Del Sorbo a sigillare il biondo play lombardo, Kapedani e Michelis ad arpionare rimbalzi la difesa loanese diventava un bunker insuperabile. La guardia genovese grazie ad un'azione da tre punti riportava i suoi al massimo vantaggio sul 47-42, break che veniva allungato grazie ad una prorompente iniziativa in penetrazione di Michelis ed alla terza tripla di Bussone (altra prestazione di rilievo per il classe 92' loanese - 16 punti con 3/6 da due, 3/3 da tre e 19 di valutazione in 30 minuti di gioco). Dopo il micidiale 13 a 0 di parziale, sul 54-42 era Fedrigo a sbloccare i suoi dalla linea dela carità (54-43) prima che Kapedani con due liberi siglasse il 56-43 di fine terzo quarto. Dopo tre minuti senza canestri per entrambe le squadre era una tripla da distanza siderale di capitan Ciarlo a segnare il nuovo massimo vantaggio sul 59-43 e chiudere di fatto l'incontro,  Bernasconi e Fedrigo erano gli ultimi ad arrendersi per i propri (59-47) ma ci pensavano prima Michelis con 'azione da 3 punti poi Del Sorbo a mettere distanza. Con una palla recuperata ed un canestro in coast to coast la guardia genovese chiudeva un 6 a 0 di parziale personale trascinando i suoi al 68-47, meritandosi in tal modo la standing ovation a due minuti dalla fine di pubblico e compagni per la superba prestazione da mvp dell'incontro (20 punti, 8 rimbalzi, 9 palle recuperate e 5 assist per uno stratosferico 37 totale di valutazione in 35 minuti di gioco). Un tap in a rimbalzo di Manuelli su un errore in contropiede di Bussone fissava il punteggio sul 74-50 finale.
"Nel secondo tempo abbiamo trovato maggiore continuità e più equilibrio di gioco tra la fase difensiva e quella offensiva - commenta un soddisfatto coach Costagliola - Rispetto ai primi venti minuti siamo stati più energici in difesa mentre in attacco con maggiore concentrazione ed attenzione abbiamo diminuito il numero di palle perse e tiri fuori equilibrio. Negare agli ospiti il campo aperto ed il contropiede era uno degli obiettivi del nostro piano partita".
"Grazie a questa vittoria chiudiamo questa prima fase della stagione con un bilancio che reputo positivo - prosegue il coach campano - Una valutazione non legata tanto ai risultati ma viceversa al modo con cui siamo stati capaci di fronteggiare tutta una serie di imprevisti che non sto qui a rielaborare. I gruppi, le squadre costruiscono la propria solidità grazie al cemento delle difficoltà, la strada per raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti è ancora lunga ma il percorso iniziato e condiviso da tutti è quello giusto."

I bianconeri adesso osserveranno un lungo periodo di stop, il ritorno in campo per l'ultima giornata del girone di andata è previsto per il 9 Gennaio. I loanesi faranno visita all'Alessandria, squadra che con 9 vittorie e 3 sconfitte si piazza attualmente al terzo posto in classifica.

Cliccare sul link sottostante per visualizzare il tabellino, i risultati e la classifica aggiornata:

venerdì 17 dicembre 2010

Giornata bianconera ed AperiPool. Il Pool vuole chiudere alla grande un 2010 da sogno!!!

Si avvicina l'ultimo sabato di basket in questo 2010 in riviera di Ponente, la società bianconera vuole chiudere il suo decennale con un'altra giornata memorabile e per l'occasione invita tutti i tesserati, le famiglie ed appassionati ad accorrere al Palazzeto di via Matteotti per sostenere sia i piccoli dell'Under 17 che i grandi della serie C.
Ad aprire le danze alle ore 16.00 saranno i ragazzi di coach Marco Prati che ospiteranno i pari categoria del CAP Genova. Nella scorsa stagione la sfida assegnò il titolo Under 15 regionale, i genovesi si sono rinforzati molto in estate aggregando i centri basket del Granarolo e del PaladonBosco ed affidando la responsabilià tecnica ed organizzativa a coach Rocco, uno degli allenatori più apprezzati del panorama giovanile italiano.
La partita arriva al termine di una lunga serie di impegni in serie che ha visto presente il gruppo misto 95'-96' ed i segnali della stanchezza sono palesi in tutti.
Stringere i denti, vincere per poi ricaricare le pile nelle feste natalizie è l'obiettivo posto dallo staff tecnico loanese.
A seguire alle ore 18.30 palla a due per i "seniores" della serie C che affronteranno il Campus Varese in un match importantissimo in chiave salvezza. I varesini occupano la nona posizione alla pari dei bianconeri avendo totalizzato 4 vittorie e 7 sconfitte. Sono reduci da tre sconfitte consecutive, l'ultima delle quali arrivata contro la capolista Tortona per 66-69 dopo aver sfiorato una clamorosa rimonta da meno 20 punti nell'ultimo quarto, dato che la dice lunga sulle qualità caratteriali dei giovani lombardi.
Il Campus è da sempre un laboratorio per giovani ed anche quest'anno partecipa al campionato di Serie C schierando una formazione composta da 3 senior ( il play Gandolfi, le due ali Jonge e Bernasconi) e 7 under, tra cui sono da segnalare la guardia 92' Preatoni ed i due pivot, il classe 92' Castelletta ed il 93' Balanzoni.
I bianconeri dovranno fare molta attenzione al gioco in campo aperto dei varesini ed alla difesa pressing, marchio di fabbrica dei ragazzi di coach Malavasi.
"Affrontiamo l'ennesima sfida importante di questa stagione in chiave salvezza - commenta coach Costagliola - In settimana purtroppo abbiam registrato qualche assenza per stati influenzali e ciò ci ha costretto a lavorare in maniera diversa a quanto preventivato. La squadra è compatta nel voler cercare una vittoria importante per la classifica in modo tale da trascorrere il periodo natalizio in assoluta serenità. Non sarà assolutamente facile perchè i varesini sono reduci da tre sconfitte consecutive, l'ultima bruciante in casa contro la capolista Tortona, e vorrano riprendere anche loro la marcia verso la salvezza diretta."
A sostenere i bianconeri si aspetta una importante risposta del pubblico. Per l'occasione la società presieduta dal Presidente Dellacasa ha varato l'iniziativa "AperiPool" in collaborazione con il Bar Olimpico interno al Palazzetto di Loano. A partire dalle17.30 nell'immediato prepartita e durante l'intervallo gli spettatori presenti potranno gustare un ricco ed ampio aperitivo al costo di 5 euro associando in tal modo il piacere della gola alla fame di emozioni.
"Per vincere questa sfida abbiamo bisogno del sostegno del pubblico, contiamo molto sul calore dei nostri ragazzi tesserati. Questa categoria è stata un'importante conquista, salvaguardarla è un'interesse di tutta la società a partire da coloro che nell'immediato futuro potranno vestire la maglia della prima squadra. La serie C nazionale con le difficoltà che propone è un trampolino di lancio ideale per i giovani che sognano una carriera da professionisti, tutti insieme possiamo e dobbiamo raggiungere questo obiettivo."

L'appuntamento, dunque, è per Sabato 18 Dicembre al Palazzetto di via Matteotti, a partire dalle ore 16 basket, divertimento ed AperiPool per tutti...

giovedì 16 dicembre 2010

L'under 19 torna alla vittoria a Sanremo.

BVC SANREMO - BASKET POOL 2000 56 - 85 (7-12, 19-28, 36-45)


BVC Sanremo : Di Fazio 9, Greco A. 3, Pistola 2, Ferracini 15, Di Vicenzo , LopoNE, Portaccio 11, Sobhi 3, Greco C. 5, Boeri 1, Tacconi 2, Albè 5. All. Martini Ass. Deda

Pool 2000: Ferrari, Bedini 6, Tulumello 2, Tassara 6, Ghiretti 18, Gelmini 13, Manuelli 13, Rotolo 6, Cascone 17, Guida 4. All. Costa

Tornano nuovamente alla vittoria i ragazzi bianconeri in casa di un agguerito San Remo dopo il passo falso della scorsa settimana a Sestri Levante. Inizio gara caratterizzato da un Pool eccessivamente passivo in fase difensiva ma molto attento in attacco a leggere con attenzione le situazioni proposte all'interno dei giochi offensivi, risultato ? 28 punti realizzati nei primi 2 quarti, parecchi contropiedi sprecati per poco concretezza e il solo Ghiretti a mettere energia in difesa. Negli spogliatoi viene dunque comunicato alla squadra che in partite simili, in cui la difesa è particolarmente conservativa, è necessario sì fare la lettura corretta, ma essere maggiormente concreti e dunque attaccare il canestro con più energia, oltre a generare più palloni recuperati in difesa e correre (concetto non sempre realizzato dai giocatori). Durante il terzo quarto i ragazzi loanesi capiscono inoltre che oltre ad anticipare si può anche difendere il back-door senza necessariamente l'aiuto dei compagni. Viene piazzato un primo break dai bianconeri, guidati da un Rotolo in crescita e da un cinico Manuelli, vanificato a fine quarto da due bombe del sanremese Portaccio. L'ultimo quarto permette ai ragazzi del Pool di aumentare notevolmente il divario, un Gelmini in versione turbo-diesel (impiega solamente tre quarti per carburare) segna ripetutamente in campo aperto, mentre un Cascone concentrato dà finalmente segnali di presenza in campo. Prossima gara sarà il derby pre-natalizio tra le due squadre cugine Pool A e Pool B nel consueto palazzetto di Finale Ligure Lunedì 20/12 ore 18:30.

mercoledì 15 dicembre 2010

Uno stanco Pool vince a Genova.

U15 Open: CAP Genova - Pool 2000 Loano 52-109 (15-25, 26-52, 41-81)

CAP Genova: Boddi, Zaio 4, Mantovani 15, Lo Vecchio 2, Pastorino, Mahamed Nur 2, Coppola, Muzzi 2, Giovannini 4, Di Gennnaro 2, Galdiero 18. All. Rocco

Pool 2000 Loano: Pichi 15, Patrone 4, Pettorossi 19, Cacace 17, Cerutti 15, Spandonari 8, Garofalo 2, Nicoletti 17, Brunetto 4, Mastrosimini 8, Cavallaro. All. Prati Ass. Valente

Due squadre stanche e rimaneggiate si affrontano al PalaCrocera per il primo posto del girone Open. Il CAP è privo di Carrara e Baldini e con Giovannini e Bodde convalescenti, il Pool è senza Zavaglio e l'inizio letargico della partita fa presagire un brutto pomeriggio per gli allenatori. Nel primo quarto è il Pool in versione "zombie" che riesce a guadagnare un piccolo vantaggio su un CAP versione "cadaveri" ma i giocatori sembrano muoversi nella melassa e la palla più volte viene vista estrarre delle manine per issarsi a fatica nell'apposito contenitore. Il clou avviene nel secondo quarto quando una richiesta di time out della panchina Pool in occasione di un facile terzo tempo locale viene concessa senza accorgersi che l'attaccante non aveva realizzato il facilissimo lay-up. Nella parte finale del secondo quarto il pressing ospite genera alcuni recuperi che scavano il solco decisivo della partita. Secondi due quarti sulla falsariga dei primi e quindi in commentabili. E' necessario ancora uno sforzo in casa Pool prima delle attese vacanze natalizie, Venerdì a Recco, Sabato impegno U17 per alcuni, Domenica amichevole di lusso a Treviglio contro Comark. Stringere i denti e resistere alla fatica !

martedì 14 dicembre 2010

Hai fame di basket? Sabato 18 Dicembre al Palazzetto di Loano giornata bianconera ed AperiPool!!!

Si chiude un 2010 indimenticabile per la nostra società.
Un'annata, quella del decennale, che verrà ricordata da tutti per la promozione in Serie C nazionale e per il Grande Slam giovanile con i quattro titoli regionali in bacheca.
La società per chiudere in gloria quest'anno fantastico invita tutti i tesserati, le famiglie e gli appassionati ad assistere alle ore 18.30 di Sabato 18 Dicembre alla gara del campionato di serie C Dilettanti valida per il 12° turno del girone di andata che vedrà opposto il Basket Pool 2000 Loano al Campus Varese.
L'incontro sarà preceduto alle ore 16.00 dalla partita valida per il campionato di categoria Under 17 Basket Pool Loano - Cap Genova.
In occasione di questa giornata "bianconera" dalle ore 17.30, nell'immediato prepartita, e durante l'intervallo tutti i presenti potranno scegliere con soli 5 euro di gustarsi un ampio e ricco aperitivo presso i locali del Bar Olimpico interno al Palazzetto di Loano.
Al termine della gara gli appassionati potranno trattenersi con atleti e staff della prima squadra, salutarsi e scambiare gli auguri di Buon Natale e felice Anno nuovo...

Apriti alle emozioni del basket, sabato c'è l'AperiPool!!!

Questo il programma della giornata:
Ore 16.00 Gara Under 17 Basket Pool Loano - Cap Genova
dalle ore 17.30 AperiPool presso i locali del Bar Olimpico interno al Palazzetto di Loano
Ore 18.30 Gara Serie C Dilettanti Basket Pool Loano - Campus Varese
a seguire terzo tempo con atleti della prima squadra...

lunedì 13 dicembre 2010

Il Pool si sveglia nel finale e batte l'Ospedaletti.

U17 Open: Pool 2000 Loano “B” - Ospedaletti 63-61 (22-22, 29-32, 51-47)


Pool 2000 Loano “B”: Bedini 12, Pichi 4, Cacace 25, Cerutti, Minazzo, Pettorossi 2, Ferrari, Garofalo 2, Prato 3, Tulumello, Laganà 6, Nicoletti 6. All. Prati. Ass. Costa-Valente

Ospedaletti: Alberti 2, Daldi, Funelli, Bonino 15, Gattino 18, Di Martino 2, Bencivenni 2, Veronese, Ferrua 11, Paganini 9. All. Franchi.

L'Ospedaletti si trova +2 e due tiri liberi a disposizione a 9 secondi dal termine, come può finire la partita ? Che domanda ! 0 su 2 dalla linea della carità, rimbalzo di Cacace che viene abbracciato in palleggio nei pressi della metà campo, antisportivo, 2 su 2 dalla lunetta, rimessa a metà campo con palla allo stesso Cacace che con un arresto e tiro dalla lunetta sigla il sorpasso in extremis. Banale ... Si conclude così una partita che vede il Pool più spento della stagione confermando un trend negativo a cui è necessario reagire. Primo quarto che vede subito l'Ospedaletti mantenersi a contatto con il Pool che non riesce a mordere in difesa e viene sorretto dalle realizzazioni di Bedini e Cacace. A metà quarto l'Ospedaletti si schiera a zona e i giocatori di casa non riconoscono il cambio di difesa e continuano ad attaccare senza criterio comune prendendo tiri aperti ma senza ritmo e senza adeguata copertura a rimbalzo. La musica non cambia nel secondo quarto con le scelte offensive dei padroni di casa che sono frutto solo di iniziative individuali alla quali vengono aggiunti numerosi errori in contropiede. I bianconeri producono un quarto da 7 punti e vanno alla pausa con un ritardo minimo solo perchè l'Oapedaletti risponde con un 10. Dopo l'intervallo Cacace si prende la squadra sulle spalle (13 punti nel quarto) supportato dai soli Bedini e Nicoletti e i loanesi tornano in vantaggio ma continuano a sprecare tiri da sotto regalando al contrario contropiedi alla squadra ospite. Nell'ultimo quarto il Pool produce la bellezza di 8 punti prima dei 4 finali e l'Ospedaletti prima ritorna a contatto e poi effettua il sorpasso sino al finale già raccontato. Nel Pool ottima prova di Cacace nell'arco di tutta la partita e su entrambi i lati del campo, Bedini, Nicoletti e a tratti Laganà cercano di reagire all'apatia generale mentre gli altri non sono ancora scesi dal letto ... Sabato al palazzetto (ore 16.00) Pool - CAP con in palio il terzo posto nel girone.

domenica 12 dicembre 2010

Programma Settimana 13-19Dicembre


Non basta il cuore, un Cus Torino travolgente supera il Pool.

Campionato Serie C Dilettanti - Girone A - 11° giornata

KOPA ENGINEERING CUS TORINO-AZIMUT LOANO 89-69

Parziali: 28-16, 39-35, 67-54

CUS TORINO: Cavagliato, Danna 13, Murta, Favario 11, Ficetti 17, Tassone 5, Maccagno 7, Cantarelli 2, Riviezzo 18, Raucci 16. All. Fiorito.

LOANO: Cainero n.e., Del Sorbo 17, Ciarlo 9, Michelis 9, Bussone 9, Bovone 6, Manuelli 8, Ghiretti n.e., Kapedani 8, Larconetti 3. All. Costagliola.
 
Il Pool torna dalla seconda trasferta consecutiva con un altro ventello sulle spalle ma questa volta la sconfitta assume un'altra faccia lasciando motivi di soddisfazione per l'entourage bianconero.
Il Cus Torino si rivela squadra attualmente inarrivabile che viaggia sulle ali dell'entusiasmo per i brillanti risultati di inizio anno trascinata dall'energia positiva dei suoi giovani talenti.
Parte a razzo la formazione piemontese, l'ex di turno Ficetti è caldissimo e sigla dodici dei primi venti punti dei suoi. I bianconeri subiscono l'onda d'urto degli universitari trascinati dal pubblico che gremisce all'inverosimile la palestra Panetti. Kapedani fa sentire la sua forza sotto le plance e con sei punti mantiene a galla i propri, una tripla di Bovone ed una sullo scadere di Manuelli sono i primi segnali della riscossa.
Il primo quarto si chiude 28-16 per i piemontesi con i ragazzi di coach Fiorito che chiudono il primo quarto con medie superlative (9/12 da due  e 3/5 da tre). I bianconeri però dimostrano grande carattere e capacità di soffrire, in difesa iniziano a mettere polvere negli ingranaggi locali ed in attacco trovano con più continuità la via del canestro. Dopo il 31-16 siglato da un 2+1 di Danna, due canestri di  Del Sorbo riattivano i bianconeri, coach Costagliola dopo poco però deve sostituire la guardia bianconera gravata di tre falli ma trova importanti risposte dai due giovani Bussone ( classe 92') e Manuelli (classe 94'), una tripla del primo ed un gioco da tre punti del secondo consolidano la rimonta loanese (31-26). Un canestro di Cantarelli spezza per un attimo il ritmo prima che la coppia di lunghi uscita dalla panchina Michelis-Larconetti produca un nuovo strappo e porti l'inerzia della gara totalmente a favore dei bianconeri. Un tripla di quest'ultimo riporta in parità l'incontro sul 33-33 a quattro minuti dalla fine del secondo quarto  ma la terza interruzione del gioco per problemi al tabellone elettronico costringe gli arbitri a continuare la gara con strumenti manuali. Ne risente il gioco ma soprattutto accusano il colpo i bianconeri che vedono arrestare il proprio momento positivo. Il finale di primo tempo si chiude sul 39-35 per i locali.
Parte bene il Kopa nel secondo tempo, la formazione piemontese è cinica nel punire gli errori bianconeri e trasformare in contropiede l'inefficacia di attacchi ben costruiti. E' micidiale Riviezzo che con un tap-in a rimbalzo ed una conclusione in contropiede firma un break di 6-0 in avvio (45-35). I bianconeri, nuovamente sotto di dieci lunghezze, non mollano. Si accende Del Sorbo e con suoi sette punti i loanesi firmano il 14-4 di controbreak che conduce al nuovo pareggio (49-49) a sei minuti del terzo quarto. La partita si fa dura, i piemontesi perdono Ficetti per un colpo al naso ricevuto a rimbalzo.  La palestra Panetti diventa una bolgia, si susseguono le pause e gli arbitri faticano a tenere in mano le redini dell'incontro. Un canestro di Raucci ( straripante la prova del coloured classe 90' ex Biella con 16 punti e 12 rimbalzi) segna il 57-51 ed il nuovo tentativo di fuga locale a cui risponde Del Sorbo con un'altra tripla (57-54). Coach Costagliola ricorre alle rotazioni per far rifiatare capitan Ciarlo e gli altri esterni ma due fischi arbitrali ( l'ultimo per un antisportivo) mettono fuori dalla gara un positivo Manuelli.  Prima due liberi di Danna (59-54) poi una tripla di Tassone (62-54) mettono nuovamente distanza tra le due formazioni, divario che viene allungato da un'altra tripla di Raucci per il 67-54 finale di terzo quarto. I loanesi a questo punto sono tramortiti e non hanno più la forza fisica e le energie nervose per reagire, i cussini invece volano sulle ali dell'entusiasmo continuando a sciorinare bel basket e giocate spettacolari. La partita si chiude sul punteggio di 89-69.
 
Questo il commento di coach Costagliola alla gara :
"In primo luogo i miei complimenti al Cus, allo staff tecnico ed ai ragazzi, la migliore squadra senza ombra di dubbio sino ad ora incontrata in questo campionato.
La valutazione della nostra prestazione è positiva, ci abbiamo provato. Personalmente mi interessava ricevere una risposta emotiva importante dai ragazzi dopo la brutta figura di Trecate della setttimana scorsa. Per due volte siamo andati sotto di dieci  lunghezze ma abbiamo avuto la capacità di rimarginare lo svantaggio dimostrando grande carattere e compattezza di gruppo. 
Non nascondo un pizzico di rammarico perchè in entrambe le occasioni in cui siamo arrivati al pareggio e con l'inerzia a nostro favore alcuni episodi non sono girati a nostro favore, sarebbe stato simpatico vedere cosa sarebbe successo con il trend emotivo completamente invertito.
Adesso però bisogna subito indirizzare rabbia ed energia nei canali giusti e concentrarsi sulla prossima gara contro il Campus Varese, un match contro un'avversario della nostra fascia che bisogna assolutamente vincere per fare un passo deciso verso la salvezza diretta."
 
L'appuntamento per la prossima gara, ultima di questo fantastico 2010, per tutti gli appassionati è per Sabato 18 alle ore 18.30 al Palazzetto di Via Matteotti,

giovedì 9 dicembre 2010

Prima sconfitta per gli Under 19.

C.B. Sestri Levante - Pool 2000 Loano 47 - 44 (10-13, 23-21, 34-34).


Sestri Levante : Merco NE, Gotelli 0, Dighero 5, Gotelli 17, Miglietta 5, Gandolfo 7, Mulone 4, Marenco NE, Pecoraro 7, Ciotoli 7, Cafferata NE. All Terribile.
Pool: Ferrari 3, Prato 12, Bedini 6, Lagana' 0, Gelmini 11, Rotolo 5, Cascone 5, Tozzini 0, Servillo 2, Guida 0. All Costa.

Prima sconfitta stagionale per gli Under 19 loanesi durante la trasferta settimanale in quel di Sestri Levante. La squadra, come al solito, si presenta largamente rimaneggiata, con numerosi elementi della squadra Under 17. Fin dai primi possessi della partita sono le difese a distinguersi rispetto agli attacchi, in particolare quello loanese eccessivame sprecone e poco incisivo. Al termine del secondo quarto si salvano in casa loanese solo qualche attacco ben costruito e qualche recupero con la zone-press. Al rientro dagli spogliatoi la musica sembra cambiare solo inizialmente, grazie a qualche palla recuperata e ad alcuni facili canestri in campo aperto, fino a quando la squadra sestrese si chiude in una zona 2-3 che per i loanesi rimarra' un rebus indecifrabile fino a fine gara. Nel finale la squadra ponentina riesce, anche se non si sa come, a rimettersi avanti di un punto a 40'' dalla fine, ma l'attenzione difensiva a contenere l'attacco avversario non e' alta e si concretizza in un fallo, con conseguenti 2 punti realizzati, in un vano tentativo di raddoppio. Gli ultimi 2 possessi producono una palla persa e un tiro da 3 punti totalmente fuori equilibrio, consolidando il vantaggio dei levantini e procurando cosi' la prima sconfitta loanese.

Prossima partita in trasferta a Sanremo alla ricerca di nuove risposte dalla squadra ed una prova finalmente convincente.

lunedì 6 dicembre 2010

Le foto della partita Under 15 Pool-Recco.

Cliccare sul link sottostante per visualizzare la pagina del sito del Riviera Vado che si è occupata del servizio:
http://www.rivieravadobasket.it/?p=6392

Under 17 vincenti a fatica nel golfo del Tigullio!

U17 Open: Tigullio - Pool 2000 Loano “B” 70-78 (22-12, 36-37, 53-54)


Tigullio: Zolesi 7, Vexina 12, Tiraboschi, Pincione 6, Lagomarsino 8, Giordano 20, Altemani 4, Ghisu, Ferrari, Borella 4, Wintour 6. All. Mostardi
Pool 2000 Loano “B”: Tulumello 4, Bedini 10, Laganà 7, Pichi, Cacace 7, Cerutti 7, Minazzo, Nicoletti 15, Ferrari, Garofalo 7, Prato 13, Servillo 10. All. Prati. Ass. Costa

Non è un bel momento per le squadre Pool che escono vittoriosi con gli U17 dalla trasferta di Santa Margherita ma dopo una prestazione scialba e contradittoria. Come ormai capita spesso i loanesi si presentano in gita scolastica e la squadra di casa non si fà pregare con un primo quarto dominato sia dall'arco con un 2 su 2 per 6 punti di Vexina sia sotto le plance con i tradizionali rimbalzi offensivi concessi dai pigri giocatori Pool. Nel secondo quarto si assiste ad un timido risveglio degli ospiti grazie a quintetti che si preoccupano di tentare di giocare invece di arbitrare la partita. Tulumello e Garofalo danno intensità alla difesa che recupera alcuni palloni per il +1 di fine quarto. Al rientro le squadre si mantengono in equilibrio con prima un tentativo di fuga Pool con i punti di Cerutti e Prato poi la reazione del Tigullio che torna avanti grazie alle iniziative di Lagomarsino che manda a segno ripetutamente i compagni. Una tripla di Nicoletti riporta il Pool in vantaggio al termine del quarto e nell'ultimo parziale il Pool progressivamente allunga prima con Laganà e Bedini, poi con Nicoletti che suggella una buona prestazione con due triple negli ultimi minuti che di fatto consegnano il referto rosa ai ragazzi cari al presidente Dellacasa. Sicuramente positiva la capacità di riprendere una partita iniziata malamente ma è molto preoccupante la poca disponibilità a migliorarsi sia negli aspetti individuali che in quelli di squadra. Certo che se gli aspetti da migliorare non vengono visti come un problema ma fatalità o fatti provocati da eventi esterni è difficile che si possa lavorare per risolverli. Doppio turno casalingo (Sabato ore 16.00) prima di Natale con Ospedaletti e CAP Genova due squadre che precedono in classifica i loanesi.

Programma Settimana 6-12 Dicembre




domenica 5 dicembre 2010

Il Pool affonda a Trecate.

Campionato Serie C Dilettanti - Girone A - 10° Giornata
Basket Club Trecate - Azimut Basket Pool 2000 Loano 84-59
Trecate:
Tognara R. 9, Pioggia 2, Tognara F. 6, Galimberti 2, Tramona 12, Dall'Era 13, Cantone 15, Martinetti 2, Prato 17, Gambaro 4. All. Nava Ass. All. Calcaterra
Basket Pool 2000 Loano:
Cainero 2, Del Sorbo 6, Ciarlo 11, Michelis 7, Bussone 12, Bovone 2, Manuelli, Jasinski n.e., Kapedani 16, Larconetti 3 All. Costagliola Ass. All. Costa-Guarnieri.
Arbitri: Morabito-Battisacco Parziali: 21-19; 11-18; 19-7; 33-15.

La prima delle due trasferte consecutive in terra piemontese si chiude con una sconfitta per i ragazzi di coach Costagliola. I bianconeri cedono le armi ad un coriaceo Trecate al termine di una partita giocata con scarsa reattività ed incisività.
Eppure la partenza non era malvagia per i loanesi, un canestro in campo aperto di Bussone segnava il 7a 4 per gli ospiti dopo pochi minuti, vantaggio che si allungava grazie a due tiri dalla media di Ciarlo sino al 17 a 11 a pochi minuti dalla fine del primo quarto. L'entrata del pivot Paolo Prato dalla panchina cambiava l'inerzia però a favore degli ospiti, il lungo piemontese iniziava a segnare con costanza dalla posizione di post ed anche dalla lunga distanza trascinando i suoi al vantaggio di 21-19 di fine primo quarto. La partita si faceva difficile per i bianconeri che pagavano l'arbitraggio fiscale della coppia milanese, con Kapedani e Bovone gravati di due falli lo staff bianconero si affidava alla coppia Larconetti-Michelis. Coach Nava replicava schierando le due torri Martinetti-Prato insieme, i bianconeri pagavano sotto le plance e il divario si allungava nel secondo parziale sino al 31-26. Gli ultimi due minuti erano però di marca Pool, la difesa mista sorprendeva i piemontesi, Ciarlo e Michelis raggranellavano punti facili dalla linea della carità e due canestri in fade away di Kapedani chiudevano il parziale di 9-1 con cui i bianconeri andavano al riposo (32-37).
L'inizio ripresa era drammatico per gli ospiti, in meno di un minuto Cantone piazzava un 5-0 grazie ad un back-door ed una tripla in contropiede annullando l'esiguo vantaggio ospite, i piemontesi ritrovavano compattezza e grande energia a dispetto dei loanesi che gradualmente si spegnevano in difesa. In attacco le soluzioni diventavano sempre meno efficaci ed incisive, i piemontesi volavano cosi sul 51-44 di fine quarto. Coach Costagliola cercava di mischiare le carte allungando la difesa a zona ma i locali erano pazienti nel cercare sempre la soluzione con più vantaggio, Cantone (4su6 da tre alla fine) diventava un killer dalla lunga distanza e per i liguri era notte fonda. Ciarlo e compagni tentavano una timida reazione a quattro minuti dalla fine, un paio di canestri di Kapedani dopo rimbalzo offensivo provavano a riavvicinare i bianconeri sotto le dieci lunghezze di distanza (62-52) ma era ancora Cantone con una tripla allo scadere a chiudere definitivamente le speranze di rimonta bianconere (65-52). Negli ultimi tre minuti di gioco il Trecate dilagava sulle ali dell'entusiasmo con un parziale di 19-7 finale e la chicca del canestro da centrocampo allo scadere di Tognara, impartendo cosi una severissima lezione ai bianconeri apparsi in questa occasione la brutta copia della squadra in crescita ammirata nei turni precedenti.

sabato 4 dicembre 2010

Gli under 19 vincono ma non convincono.

Basket Pool 2000 Loano - Aurora Basket Chiavari 78-70 (16-19, 35-37, 62-49).


Pool: Prato 12, Bedini 0, Gelmini 19, Cascone 4, Manuelli 28, Rotolo 5, Morana 6, Guida 2, Tozzini 2. All. Costa Ass. Costagliola

Chiavari: Stefani 14, Corino 2, Papagalli 7, Perazzo, Curtale 25, Toschi 7, Vajra 3, Devoto 6, Fumagalli, Vercellotti 4, Bonfiglio 2. All. Bozzola

Ottava vittoria consecutiva per i ragazzi del Pool che consolidano il primo posto in classifica, al termine di una gara giocata in modo non particolarmente brillante. Si salva infatti solo il terzo periodo di gioco, contraddistinto da una maggiore attenzione ed intensità difensiva che permette di generare numerosi contropiedi. Notevole la stanchezza accumulata da alcuni giocatori, protagonisti in più campionati, che però non giustifica l'andamento altalenante che caratterizza l'andamento della gara. La prossima gara vedrà i giovani loanesi giocare in trasferta contro Sestri Levante lunedì 06 Dicembre alle 20:30.

Gli Under 15 continuano la propria marcia vincente.

U15 Open: Alcione Rapallo - Pool 2000 Loano 45-93 (13-21, 21-51, 34-83)


Pool 2000 Loano “B”: Pichi 14, Patrone 8, Pettorossi 19, Cerutti 16, Vigneri, Spandonari 8, Zavaglio 4, Garofalo 8, Nicoletti 7, Brunetto, Mastrosimini 4, Cavallaro 4. All. Prati
Alcione Rapallo: Ermirio, Atzei 4, Queirolo, Chiudini 6, Spina 29, Medisio 2, Teppati 2, Zerega 2. All. Peccerillo

Soporifera trasferta della squadra U15 a Rapallo che non riesce a prendere un buon ritmo se non nel terzo quarto. La differenza di organico non mette mai in discussione il risultato e da considerare positivamente il completo recupero di Cerutti e le buone prove di Pichi, Pettorossi e Patrone. Prossima trasferta lunedì 13/12 ore 18.30 sul campo del CAP Genova con in palio il primato nel girone.

mercoledì 1 dicembre 2010

Flo's Corner :Il saluto di Teo Volpi...

Non è più fisicamente nel Pool, ma molto probabilmente il Pool è ancora in lui…

Sto parlando di Matteo ‘Teo’ Volpi, per anni una delle colonne delle giovanili bianconere, poi della prima squadra.
Fino a qualche settimana fa…
Teo ha infatti deciso di dire stop.
Il suo non è un addio. Forse, però, neppure un arrivederci.
Si è voluto prendere una pausa, non sa se breve o lunga.
Ma prima di parlare del presente, tuffiamoci nel passato. Nel suo.
Per farlo, chiedo ovviamente il suo aiuto.
“Ho iniziato a giocare molto presto, a 5 anni ero già con la palla in mano, dal momento che mia mamma (Antonella Preite, ndr) era istruttrice di mini basket. Ho quindi tantissimi ricordi legati alla pallacanestro: è stata mia compagna di viaggio per 17 anni!”
Tu facevi parte del mitico gruppo dell’88 (Matteo è nato il 22 aprile di quell’anno) che nel 2004 a Palermo conquistò il quinto posto alle Finali Nazionali Cadetti.
“E’ sicuramente uno dei due ricordi, insieme alla promozione in C1 del giugno scorso, più belli della mia carriera da cestista. Con i compagni di allora mi sento ancora: Benedusi, Bigoni, Bestagno, Valenti, Gotta…. Fu veramente un’esperienza bellissima!”
Sei cresciuto a pane e basket (nel vero senso della parole, dal momento che suo padre ha una paninoteca e sua madre giocava….), anche tua sorella Francesca è stata contagiata dal virus baskettaro. Eppure, ora, hai deciso di lasciare.

Perché?
“Per una serie di motivi che provo a spiegare:
1) Ero arrivato ad un punto che non avevo più stimoli, né motivazioni. Fare la borsa di allenamento mi pesava, giocare non mi divertiva più. Ne ho parlato con il coach, insieme abbiamo valutato alcune soluzioni, poi, dopo un mese di stand by, ho scelto di smettere.
2) Non stavo benissimo fisicamente, dovevo spesso mettermi il ghiaccio alle caviglie doloranti.
3) Ho voglia di avere un po’ più spazio da dedicare ai miei svaghi, alla mia ragazza Beatrice, ai miei amici. Frequento la facoltà di Economia del Turismo, il basket mi occupava praticamente il resto del tempo (cinque giorni su sette, più la partita) e quindi non avevo più momenti per me”.

Ma non ti manca la pallacanestro? Non sei pentito della decisione?
 

“No, per ora va bene così. Però non bisogna mai dire mai. La vita è imprevedibile!”

E allora, in bocca al lupo, Teo! Anzi, in bocca alle Volpi……. (è una battutaccia, lo so, chiedo venia in anticipo!!!)

Vittoria a Sanremo per gli Under 17!

U17 Open: BVC Sanremo - Pool 2000 Loano “B” 53-97 (12-21, 31-46, 42-74)


BVC Sanremo: Mansuino, Dall'Acqua, Pistola N., Vallefuoco 3, Pistola F., Smojer 8, Russo 7, Buricchi, Soave 5, Tacconi 15, Greco 13, Bianco 2. All. Martini Ass. Deda

Pool 2000 Loano “B”: Bedini 24, Pichi 2, Cacace 6, Cerutti 8, Minazzo, Zavaglio 2, Ferrari 10, Garofalo 18, Prato 19, Servillo 8. All. Prati. Ass. Valente

Tranquilla partita per il Pool 2000 in trasferta a Sanremo con i padroni di casa che rstano a contatto per i primi due quarti per poi cedere nella seconda parte della partita. I loanesi riescono a gestire il ritmo dell'incontro e finalmente riescono ad essere un pò più aggressivi sulle linee di passaggio subendo però molti backdoor facilmente difendibili sia dal difensore del ricevitore che dai compagni spesso peraltro distratti e fuori posizizione. In attacco una buona selezione dei tiri non viene premiata dalle perentuali e a pochi minuti dalla fine del secondo quarto il Sanremo è a -5 (28-33) quando un paio di contropiedi e due triple di Ferrari e Bedini scavano il solco di 15 punti che non verrà più recuperato dai padroni di casa. Nel terzo quarto il Pool propone una zona 2-3 che ferma l'attacco locale e nell'altra metà campo Garofalo, Bedini e Prato crivellano la retina avversaria per un 28-11 di parziale nel quarto. La partita si trascina sulla stessa falsariga nell'ultimo quarto sino alla sirena finale.
Nuova trasferta Domenica 5/12 sull'insidioso campo di Santa Margherita.

domenica 28 novembre 2010

Urlo bianconero, il Pool conquista il derby e fa un grande passo verso la salvezza!!!

Campionato Serie C Dilettanti – Girone A – 9° Giornata


Azimut Basket Pool 2000 Loano – Tigullio Santa Margherita Ligure 82-74

Pool 2000 Loano:
Cainero, Del Sorbo 12, Ciarlo 15, Michelis 19, Bussone 5, Bovone, Manuelli 12, Jasinski n.e., Kapedani 14, Larconetti 5  All.Costagliola Ass. All. Costa-Guarnieri
Tigullio Santa Margherita:
Pappalardo 14, Piastra, Reffi, Brega 3, La Torre 8, Mariani 6, Bigoni 11, Barbirato 8, Baggioli 26 All. Machiavello Ass. All. Mostardi.

Arbitri: Lonati-Venuti Parziali: 20-23; 24-19; 16-12; 22-20

Il Pool si aggiudica anche il secondo derby ligure della stagione battendo il Tigullio Santa Margherita e compie un grande passo verso l’obiettivo della salvezza.
La partita risponde alle aspettative della vigilia in avvio di gara con gli attacchi a prevalere rispetto alle difese. La qualità offensiva individuale dei ragazzi di coach Macchiavello si fa vedere ed il duo di esterni Baggioli-Pappalardo diventa un rebus in tutta la prima fase di gara per i bianconeri che, tuttavia, non si innervosiscono e rispondono colpo su colpo leggendo bene i continui cambi difensivi operati dagli ospiti. Il primo quarto si chiude sul 20-23 per i levantini. Michelis gioca la classica partita dell’ex (19 punti-10 rimbalzi e 26 di valutazione in 21 minuti di gioco) e prova a dare una scossa ai suoi uscendo dalla panchina, sua la tripla del 24-23 in avvio di secondo quarto. Santa continua a segnare con continuità, i levantini non perdono la bussola nemmeno sul cambio difensivo a zona proposto da coach Costagliola, anzi raggiungono il massimo vantaggio sul 36-42 a due minuti dall’intervallo grazie ad una tripla di Barbirato. Il Pool però reagisce e confeziona un 8-0 di parziale grazie a sei punti del baby classe 94’ Manuelli ed ad un pregevole arcobaleno di Ciarlo, il punteggio alla fine dei primi 20’ minuti recita Pool 44- Santa 42.

Nella ripresa i loanesi cambiano registro in difesa, Kapedani diventa un muro e le mani degli esterni diventano finalmente artigli utili a provocare errori e palle perse per gli ospiti. Il Pool riesce finalmente a distendersi in attacco e grazie alla premiata ditta Ciarlo-Manuelli produce un 10 a 3 di parziale con due triple del capitano. Sul 54-45 i bianconeri hanno la possibilità di chiudere il match ma un paio di errori gratuiti in contropiede rimettono in gioco i levantini che ne approfittano con il solito Baggioli. Il terzo quarto si conclude sul 60-54. L’onda lunga bianconera però non si placa ad inizio ultimo quarto, Kapedani stravince il duello con il gigante La Torre e mette a referto cinque importantissimi punti, l’ex Bigoni prova a replicare ma sono prima Manuelli con due liberi ( al termine della gara tripla doppia sfiorata con 12 punti, 10 rimbalzi ed 8 falli subiti in 30 minuti di gioco per il play-guardia genovese) poi Ciarlo con una tripla a piazzare il break decisivo (70-60) quando mancano cinque minuti di gioco. I bianconeri mantengono il controllo della gara e respingono gli assalti della zone press ospite sino ad un minuto e mezzo dalla fine quando la paura di vincere blocca i bianconeri che realizzano solo un tiro libero su sei concessi. Bigoni e Baggioli non ci stanno ed infilano due triple, a 30’’ secondi dalla fine sul 78-74 è decisivo un rimbalzo offensivo di Larconetti, due liberi di Manuelli e due di Del Sorbo chiudono definitivamente il match sull’82-74.

Il Pool conferma i segnali di una crescita costante e con questa vittoria, in attesa della doppia trasferta piemontese a Trecate ed a Torino, raggiunge il gruppone della squadre che ad 8 punti si piazza tra la sesta e la decima posizione.

Ad esternare soddisfazione e gioia per l’importante risultato raggiunto è capitan Gregorio Ciarlo:

“Il gruppo ci tiene a dedicare questa vittoria ad Orazio Cacace, il nostro Presidente Onorario. Lui rappresenta la storia del basket loanese, testimone di tante battaglie disputate nei campionati nazionali dal glorioso Loano Basket negli anni settanta ed ottanta. In settimana è stato molto vicino alla squadra stimolandoci a fare bene e questo successo rappresenta il migliore ringraziamento possibile.”
E’ la vittoria di un gruppo in crescita (oggi cinque uomini in doppia cifra) dove ogni volta possono uscire fuori protagonisti diversi – continua il capitano preso da un’insolita vena logorroica - Senza fare torto a nessuno mi sento di elogiare in particolar modo per questa occasione Tito Michelis, un leone sotto le plance, e Daniele Manuelli che ha tenuto il campo con una freddezza da veterano.”

L’appuntamento per tutti gli appassionati è per Sabato 4 Dicembre alle ore 21 quando i bianconeri saranno ospiti del Basket Club Trecate al Palasport di Cameri.

venerdì 26 novembre 2010

Arriva il Tigullio Santa Margherita, aria di derby in Riviera di Ponente!!!

Si torna a giocare in Riviera di Ponente il derby contro il Tigullio Santa Margherita Ligure a distanza di tre anni dall'ultima occasione. Era il Maggio del 2008, tra i bianconeri ed i levantini di patron Macchiavello si giocava per la promozione in C Dilettanti ed in quella serie i giovani bianconeri, allenati da coach Prati, uscirono sconfitti per 3 a 1. Nel Tigullio militavano le stelle straniere del play argentino Righetti e dell'ala americana Balliro, a vestire la maglia Pool c'erano già capitan Ciarlo ed il duo Bussone-Bovone senza nemmeno un filo di barba. Domani il derby si gioca finalmente in un campionato nazionale, le due squadre ci arrivano con andamenti contrastanti. I bianconeri ,nonostante la sconfitta patita a Tortona contro la prima della classe, sono ancora in scia lunga di entusiasmo dopo le tre vittorie consecutive precedenti, i levantini invece domenica scorsa contro Domodossola in casa hanno incassato l'ottava sconfitta consecutiva in questo campionato. A sottolineare che si tratta solo di numeri ci pensa coach Massimo Costagliola: " Sabato affrontiamo una partita difficilissima per tutta una serie di motivazioni. In primo luogo perchè è un derby e come tale ci sarà un carico di emotività per i ragazzi sicuramente diverso dalle altre occasioni, in secondo luogo perchè Santa è una squadra dal grande talento individuale, imprevedibile ed indecifrabile nel modo di giocare, che ha aggiunto nelle ultime settimane due giocatori (il pivot di 2.14 cm La Torre e la guardia classe 86' Pappalardo) molto esperti della categoria. Infine perchè sarà uno scontro verità in chiave salvezza, l'obiettivo di entrambe le formazioni." .
A vestire la maglia biancorossa ci saranno per l'occasione anche il funambolico play Matteo Baggioli, ex Riviera Vado Basket, e l'ala Roberto Bigoni, prodotto del settore giovanile Pool che tre anni fa la finale promozione la giocò a maglie inverse. A completare il quintetto di coach Machiavello ci sarà' il bomber lombardo Diego Barbirato (15, 6 punti di media sin'ora in questo campionato).
"Oltre che pareggiare il loro livello di energia - continua il coach sorrentino - per vincere questa sfida dovremo elevare il nostro livello di attenzione e concentrazione all'ennesima potenza. Organizzazione di gioco e spirito di gruppo sono le armi su cui dovremo puntare per raggiungere una vittoria fondamentale per il discorso salvezza.
L'appuntamento per la palla a due al PalaMatteotti è per le ore 18.30,arbitreranno la gara i signori Lonati e Venuti di Milano.

In contemporanea a Sanremo, i ragazzi dell'under 17 agli ordini del duo Prati-Valente affronteranno i pari età sanremesi. Per l'occasione formazione al gran completo con il recupero anche del play Gionatha Laganà. Lo staff loanese chiaramente si aspetta altri segnali di crescita da parte dei ragazzi dopo la brillante vittoria della settimana scorsa contro Chiavari.
Gita in Piemonte, precisamente a Casale Monferrato, il giorno successivo per i ragazzi degli under 15 che affronteranno in un test-match amichevole i ragazzi casalesi, anch'essi al vertice nel proprio campionato regionale. La partita, palla a due al PalaFerraris alle ore 14.30, sarà anche l'occasione per vedere dal vivo il basket di vertice della Legadue. I ragazzi, infatti, saranno ospiti della società casalese e potranno assistere successivamente alla gara di campionato Fastweb Casale Monferrato-Immobiliare Spiga Rimini.
A chiudere il lungo fine settimana, infine, ci penseranno gli under 19 del duo Costa-Costagliola che, come di consuetudine al Palazzetto di Finale Ligure, lunedi 29 alle ore 18.30 cercheranno di raggiungere l'ottava vittoria consecutiva contro l'Aurora Chiavari nel primo turno del girone di ritorno.
Per tutti buon basket e logicamente.....forza Pool!!

martedì 23 novembre 2010

Bene gli Under 17 contro Chiavari.

Pool 2000 Loano - Aurora Basket Chiavari 104-35 (27-12; 48-19; 77-31)


Pool 2000 Loano: Tulumello 10, Bedini 10, Prato 24, Cacace 12, Pichi 7, Nicoletti 5, Minazzo 4, Zavaglio 4, Ferrari 17, Garofalo 7, Servillo 4. All. Costa Ass. All. Valente

Aurora Basket Chiavari: Lorenzetti, Buccini, Comunello 7, Setaro, Briccolo, Mammola, Gnecco 11, Sambuceti 7, Semartini 5, Copello, Ramazzotto 4. All. Benvenuto

Nuova vittoria per gli Under 17 del Pool contro l'Aurora Chiavari, per l'occasione guidati dal duo "supplente" Costa-Valente. Inizio di gara dubbioso da parte dei ragazzi loanesi è quindi, come al solito, la panchina, con l'innesto di Zavaglio e Nicoletti e un time-out a dare un po' di energia e impeto in difesa. La zone-press, effettuata ogni canestro segnato, e mantenuta per tutto l'arco della partita, genera molte recuperate non sempre perchè eseguita con criterio e con giuste letture, ma solamente per la presenza fisica di alcuni giocatori in determinate zone del campo. Da sottolineare il miglioramento in fase offensiva nelle situazioni di attacco schierato, all'interno delle quali alcuni giocatori riescono finalmente a leggere i vantaggi e a mantenerli, generando numerosi tiri aperti ad alta percentuale. Sicuramente sarà da migliorare la concentrazione della squadra, sia in campo che in panchina, che dovrà rimanere costantemente alta per tutto l'arco dei 40' di gioco, indipendentemente dal risultato. Prossima partita vedrà i ragazzi del Pool affrontare in trasferta il BVC Sanremo, Sabato 27/11 alle ore 18:15.

Gli Under 19 chiudono imbattuti il girone d'andata.

Pool 2000 Loano - B.C. Ospedaletti 97-55 (27-20; 51-36; 73-44)


Pool 2000 Loano: Ferrari 9, Prato 11, Bedini 7, Tassara 1, Cascone 8, Gelmini 21, Manuelli 18, Rotolo NE, Tozzini 8, Servillo 6, Guida 8. All. Costa Ass. All. Costagliola.

B.C.Ospedaletti: Zunino 9, Ferrua 2, Bonino 2, Gattino 7, Artioli, Cora 16, Blasetta 2, Zambara 4, Paganini 13, Incardona NE, Abello. All. Franchi Ass. All. Carbonetto.

Settima vittoria consecutiva, per l'occasione ai danni del B.C.Ospedaletti, per il ragazzi del Pool che riescono così a chiudere da imbattuti il girone d'andata. Buona partenza per i giovani del duo Costa-Costagliola che nel giro di pochi minuti riescono a piazzare un break importante grazie alle penetrazioni di un coraggioso Cascone e ai liberi di Manuelli, presto raggiunti però dagli ospiti grazie ad una buona circolazione di palla contro la zona loanese. Il secondo quarto è caratterizzato da una maggiore concretezza in campo aperto per i bianco-neri, il punteggio recita dunque + 15 a favore della squadra di casa, penalizzata da un eccesso di energia e foga in fase difensiva, capace di concedere agli avversari grossi vantaggi e facili tiri vicino a canestro. Negli ultimi due quarti di partita, grazie anche al notevole calo fisico della squadra ospite, il Pool riesce ad incrementare il vantaggio, riuscendo talvolta in fase offensiva sia contro difese a zona, che contro difese a uomo, a costruire e concretizzare buoni attacchi. Prima partita del girone di ritorno vedrà i ragazzi del presidente Dellacasa sfidare la formazione dell' Aurora Chiavari, sempre presso le mura amiche del Palazzetto di Finale Ligure, il 29/11 alle ore 18:30.

Vincono gli Under 15 contro Recco, domenica trasferta amichevole a Casale Monferrato!

U15 Open: Pool 2000 Loano - Pro Recco 86-55 (26-9, 38-26, 64-37)


Pool 2000 Loano “B”: Pichi 10, Pettorossi 12, Cacace 22, Vigneri, Zavaglio 16, Garofalo 4, Nicoletti 18, Brunetto, Mastrosimini, Cavallaro 10. All. Prati Ass. Valente

Pro Recco: Magoni, Carpaneto 6, Ragazzi 6, Pagano 7, Biundo 4, Marotta 1, Valdenassi 10, Lunbaca, Caversazio 2, Cipollina 4, Russo 15. All. Bertini

Distratta partita del Pool U15 nella partita casalinga di Quiliano contro un combattivo Recco. Solo il primo quarto da salvare favorito da un atteggiamento iniziale titubante degli ospiti che permette di generare un netto vantaggio a fine quarto. Appena il Recco inizia ad essere più aggressivo e attento emergono le ancora vistose difficoltà di concentrazione dei locali che si esprimono al meglio se quando viene richiesta energia e corsa ma faticano ancora molto se viene richiesta attenzione e lucidità. Così la zona press spesso usata dall'U17 ma improvvisata con l'U15 diventa una forma di groviera senza formaggio ed il Recco inizia a trovare facili canestri che gli permettono di accorciare il divario. La partita si mantiene in controllo del Pool solo per la differenza di organico e non per la qualità del gioco. Fotografia della qualità dell'ultimo quarto è il presidente dell'Athletic che "assiste" all'incontro addormentato in tribuna ... Domenica ore 14.30 amichevole di prestigio a Casale Monferrato sperando di fare meglio (e non dovrebbe essere difficile ...)

lunedì 22 novembre 2010

Sconfitta con onore per il Pool a Tortona.

Campionato Serie C Dilettanti Girone A - 8° giornata
Benfante Tortona - Azimut Basket Pool 2000 Loano 58-44 (15-7; 10-10; 17-16; 16-11)
Benfante Tortona:
Degrada 19, Pozzi 9, Pedrini 5, Zandalasini 2, Petitti L., Campeggi 4, Perissinotto 6, Mambretti 10, Serafin, Pavone 3. All. Petitti
Basket Pool 2000 Loano:
Cainero, Del Sorbo 12, Ciarlo 11, Michelis 7, Bussone 1, Bovone 6, Manuelli 1, Kapedani 4, Larconetti 2, Jasinski n.e. All. Costagliola
Arbitri: Ghirello-Pisanu

Un coriaceo Pool si deve inchinare allo strapotere fisico ed all'esperienza della capolista Derthona al termine di una partita durissima e dai toni agonistici molto elevati.
Già l'avvio di primo quarto è sintomatico della partita che seguirà in campo, le difese prevalgono sugli attacchi e si segna con il contagocce. Il primo break di 4-0 per i locali firmato da Degrada e Campeggi viene rintuzzato dai canestri di Kapedani e Del Sorbo, il Tortona però allunga successivamente e trova il primo mini break con una tripla di Pedrini (9-4). Michelis ha impatto con la propria irruenza sulla partita ma il primo quarto è di marca locale e si chiude sul 15-7. Cambia il registro nei secondi dieci minuti, una tripla di Del Sorbo ed un canestro di Michelis sembrano sbloccare l'asfittico attacco Pool (15-12) ma palle perse e poca efficacia in transizione rendono vano l'ottimo lavoro difensivo fatto. A tre minuti dall'intervallo quando un canestro di Kapedani avvicina ulteriormente i bianconeri sul 19-17, l'inerzia sembra poter passare prima dell'intervallo in mano ai bianconeri ma allo 0 su 2 di Bussone dalla lunetta  segue un 4 su 4 di Perissinotto e Campeggi (23-17). Degrada infine segna il 25-17 con cui si va all'intervallo. La musica non cambia nella ripresa, Bovone apre le danze in contropiede ben imbeccato da Del Sorbo ma la replica di Pozzi e Degrada è immediata, i leoncelli volano sul 31-19. Il Pool non molla però, finalmente si iscrive al referto della partita Gregorio Ciarlo. Il capitano firma un 7 a 0 con due triple e riporta i suoi sotto sino al 31-27. La partita si fa durissima, i piemontesi ricacciano via gli ospiti con una tripla dell'esperto Mambretti ed un canestro di Pozzi a sfruttare una delle rare amnesie difensive ospiti (36-27). Il Pool reagisce ancora con una nuova tripla di Del Sorbo (36-30) ma il finale di parziale è nuovamente di marca tortonese. Il terzo quarto si chiude sul 42-33. L'avvio di ultimo parziale vive una fase convulsa  prima che ancora Mambretti da tre firmi il 46-33. Coach Costagliola cerca nuovamente di porre riparo chiamando sospensione, abbassa il quintetto e cerca di rientrare con l'arma della press. Ciarlo da 3 e un canestro di Del Sorbo firmano un minibreak di 5 a 0 (45-36) ma è l'ultimo sussulto prima della bandiera bianca finale. La partita si chiude sul 58-44 per i locali che continuano la propria marcia in vetta alla classifica.
"Sono soddisfatto dell'atteggiamento della squadra - commenta coach Costagliola - siamo scesi in campo senza timori reverenziali pareggiando gli avversari in termini di energia ed intensità. A questo livello però pecchiamo ancora in organizzazione globale ed efficacia individuale, le 28 palle perse sono un indice sintomatico al riguardo. Sono, tuttavia, qualità che assieme all'esperienza non si comprano al mercato ma che si migliorano imparando dagli errori fatti e lavorando quotidianamente in palestra facendo sempre più attenzione ai particolari. Ora testa rivolta al derby di sabato prossimo contro il Tigullio, due punti importantissimi per raggiungere l'obiettvo della salvezza." 

sabato 20 novembre 2010

Il Pool fa visita alla capolista Derthona, coach Costagliola : "Nulla da perdere, coraggio da vendere!"

Inizia un altro weekend all'insegna delle emozioni in casa Pool Loano.
Ad esordire in questo fine settimana saranno i ragazzi dell'under 17 di coach Prati che ospiteranno l'Aurora Chiavari. I bianconeri vorranno rifarsi della sconfitta subita la scorsa domenica contro i "cugini" dell'Athletic e per l'occasione potranno contare sul recuperato Servillo e sul ritorno di Andrea Prato dalla parentesi nazionale. Palla a due alle ore 16 al Palazzetto di via Matteotti.
Appuntamento domenica alle ore 15.00 a Quiliano, come prepartita del match di B Dilettanti del Riviera Vado Ligure contro Saronno, per i ragazzi dell'under 15 che sfideranno i pari categoria della Pro Recco Basket in un remake della finale regionale dello scorso anno.
A chiudere la domenica cestistica saranno questa volta  i "seniores" della C Dilettanti che alle ore 18 scenderanno in campo sul parquet del Palazzetto "Uccio Camagna" per fare visita alla capolista Derthona Basket.
I piemontesi hanno totalizzato sino ad ora sei vittorie ed una sola sconfitta (nell'ultimo turno a Savigliano per 69-65) e sono primi in compagnia del Cus Torino, dell' Expo Inox Mortara e del 7Laghi Gazzada Schianno. Possono contare su un roster di assoluto rilievo dove spiccano le qualità della guardia Stefano Degrada (migliore realizzatore a 15,6 punti di media a partita) e del play Fabio Pozzi, la forza fisica dei due lunghi Pedrini e Pavone nonchè l'esperienza dell'ala classe 74' Nick Mambretti reduce da due promozioni consecutive con Piacenza, l'ultima dalla B alla A Dilettanti. Gli alessandrini sono allenati da un coach espertissimo, anche in categorie superiori, quale Romano Petitti e non hanno fatto mai mistero di voler puntare alla promozione.
"E' una squadra completa in ogni ruolo che trova la propria forza nel gruppo e in un sistema fatto di dieci giocatori intercambiabili - commenta coach Massimo Costagliola - Sono l'unica franchigia che ha dichiarato apertamente di voler puntare alla promozione e per questo motivo non ha lesinato spese nell'allestimento del roster. Inoltre possono contare su un fattore pubblico notevole, essendo quello tortonese uno dei più competenti e passionali della categoria."
Settimana particolare per la squadra loanese che ha registrato l'assenza agli allenamenti per un lieve fastidio muscolare  di Jacopo Bovone,  regolarmente in campo però domenica , oltre che il saluto a Luca Scala, trasferitosi ai "cugini" vadesi del Riviera Vado Ligure in B Dilettanti.
"A Luca un affettuoso in bocca al lupo  - continua il coach campano -  per noi è una perdita importante che, tuttavia, apre spazi vantaggiosi di crescita per altri ragazzi del roster a breve termine oltre che spiragli per verificare nuove soluzioni tecnico-tattiche nel corso del campionato. Affrontiamo questa trasferta con l'umiltà di chi vuole confrontarsi con i migliori della classe per testare il proprio livello di crescita e fare un altro passo in avanti nella scala dei miglioramenti a prescindere dal risultato. Andiamo a Tortona con molta serenità, senza avere nulla da perdere ma con tanto coraggio da vendere. Sarà una bella sfida."
L'appuntamento per gli appassionati che vorranno seguire i ragazzi cari al Presidente Dellacasa è per le ore 18.00 al Palazzetto Uccio Camagna di Corso Alessandria, arbitreranno la gara i signori Ghirello e Pisanu di Novara.

venerdì 19 novembre 2010

Luca Scala dal Pool al Riviera Vado Ligure. Il Saluto del Presidente Dellacasa.

Ieri notte ho perfezionato il trasferimento in doppio utilizzo di Luca Scala alla Tirreno Power Vado Ligure di B Dilettanti.
Niente di particolare visto che almeno altri 5 ragazzi sono quest'anno cosi' tesserati e non si contano piu' quelli delle passate stagioni.
Dove sta allora la notizia ? Sta nel fatto che Luca a partire da ieri sera e' entrato a far parte,in pianta stabile , della "rosa" della prima squadra della societa' del presidente Drocchi e non si dividera' tra Vado e Loano,se non per l'under 19 a partire dai play-off ,come Paolo Bussone.
La nostra C Dilettanti perde un elemento di valore ,forse il miglior difensore sui numeri 3,inserito in un percorso di crescita iniziato quattro anni fa quando lo prelevammo dall'Imperia una sera di fine luglio,al casello autostradale di Albenga,accordandoci con il presidente Bisbano.
Questo percorso lo ha portato,a 17 anni,ad essere pluricampione regionale delle varie categorie giovanili,giocatore importante nella indimenticata promozione in C regionale dello scorso anno,esordiente in C Dilettanti quest'anno con 17,6 minuti di media giocati nella prime sette partite e tanto in campo nei minuti finali decisivi ,come contro Sestri Levante e Busto Arsizio.
Soprattutto lo ha portato a migliorare esponenzialmente negli ultimi 18 mesi.
Cosa puo' rendere piu' contenta una societa' che si pone l'obiettivo di far crescere i giovani quando riesce nel suo intento primario ?
Quale soddisfazione maggiore per i coach che l'hanno formato come Spedaliere e Costagliola ?
Quale continuita' di esempi per i ragazzi piu' giovani che stiamo "allevando" dopo i Benedusi,i Moreno,i Bedini,i Cacace e tutti gli altri ?
A Luca formulo,a nome di tutti,il piu' grande degli in bocca al lupo per questa nuovo modo di continuare il suo percorso,nella certezza che raggiungera' livelli piu' alti possibile che diventeranno vanto per tutti.
Per noi l'ennesima iniezione di fiducia nel lavoro che facciamo ogni giorno in palestra e fuori,a partire dalla prima squadra che ha tutte le qualita' tecniche,morali e di coesione per crescere e migliorarsi.
Buon basket a tutti
Stefano Dellacasa

giovedì 18 novembre 2010

Highlights Serie C Dilettanti : Azimut Pool Loano-Irte Bustese

Nel riquadro sotto le migliori azioni della vittoria in rimonta del Pool contro il Busto Arsizio attraverso le immagini riprese da Nicolo' Zavaglio.
video

martedì 16 novembre 2010

Continua l'imbattibilità degli Under 19.

Campionato Under 19 Open - 6° giornata
Basket Pegli-Pool Loano 63-70
Basket Pool Loano: Ferrari 5, Bedini 0, Tassara 2, Ghiretti 17, Tulumello ne, Gelmini 10, Manuelli 19, Cascone 4, Tozzini 0, Guida 13 All. Costa
Basket Pegli : Accolito 19, Fedele ne, De stefano 1, Costantino 2, Giribaudo 6, Nezaj 12, Celestri 15, Delfino ne, Magliulo ne, Policastro 2, Mazzorana 4, Alessio 2 All .Ghione - Re
Parziali: 18-23; 14-14; 17-12; 14-21

Continuano le vittorie per i ragazzi del Pool 2000, allenati dal duo Costa-Costagliola, nel campionato Under 19, superando nel finale di partita il Basket Pegli, che con il medesimo gruppo affronta campionato Under 19 e serie "D", al termine di una partita combattuta che ha visto i giovani loanesi recuperare il punteggio per lunghi tratti. Numerose come sempre le assenze per infortuni o scelte in casa Pool, ed ecco la prima convocazione per il classe '95 Tulumello. Pronti-via e finalmente la squadra approccia correttamente dal punto di vista emotivo la gara, riuscendo a concretizzare facili contropiedi dopo altrettante palle recuperate e rimbalzi conquistati con un'attenta difesa. Sul finale del primo quarto sono pero' gli avversari genovesi a punire le disattenzioni difensive degli ospiti, riducendo lo svantaggio a solo 5 lunghezze. Il secondo periodo di gioco è caratterizzato da un continuo cambio di difese a zona da parte dei padroni di casa che mette in difficolta' i ragazzi loanesi che, pur attaccando il pressing con attenzione e criterio, non riescono a concretizzare i vantaggi presi contro la zona pegliese. Al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia e i ragazzi loanesi non costruiscono tiri aperti in attacco, continuando a prendere vantaggi con numerose penetrazioni, senza poi trasferirli ai compagni, generando così numerose palle perse. Qualche buon recupero difensivo da parte di Gelmini e Ghiretti, oltre a una "bomba" di Ferrari, costringe la squadra ospite a ritirare la zona e a rimettersi a uomo, concedendo così ai giocatori del Pool maggiori collaborazioni offensive e tiri aperti. Sul finale una difesa ospite più attenta, in grado di non generare vantaggi gratis agli avversari permette ai ragazzi loanesi di concludere la partita in vantaggio senza troppi rischi, nonostante il tentativo da parte di alcuni giocatori di riaprire la partita da un momento all'altro (1/8 dalla linea della carità negli ultimi 4' di gioco). Da sottolineare qualche lieve miglioramento da parte di Guida, capace soprattutto nel primo quarto di essere incisivo in difesa, oltre a correre in contropiede, e di Ghiretti che, nonostante le palle regalate agli avversari contro la zona, si è assunto maggiore responsabilità in fase offensiva.
Il prossimo incontro sarà l'ultima gara del girone d'andata che vadrà il ragazzi del Pool sfidare il B.C.Ospedaletti, appuntamento dunque per Lunedì 22 Novembre alle 18:30 al palazzetto di Finale Ligure.

lunedì 15 novembre 2010

Programma Settimana 15 - 21 Novembre


Nel derby Under 17 a vincere è... il Pool Genova!

U17 Open: Pool 2000 Loano “A” - Pool 2000 Loano “B” 79-59 (21-19, 40-37, 68-42)

Pool 2000 Loano "A": Chiossone 2, Torrini 7, Gonella 6, Villa 20, Negrini 9, Renzone 16, Bassoli 2, Pedrini 2, Di Bisceglie, Pittaluga 8, Mattioli 7. All Costagliola
Pool 2000 Loano “B”: Tulumello 1, Bedini 11, Mastrosimini 1, Pettorossi 5, Cacace 16, Pichi, Nicoletti 1, Minazzo 3, Zavaglio, Ferrari 10, Garofalo 11. All. Prati. Ass. Costa

Scontro fratricida al PalaCUS tra le due formazioni "Pool" che affrontano il campionato U17. I loanesi, sempre privi dei lungodegenti Servillo, Laganà e Cerutti, devono fare a meno anche del "nazionale" Prato in ritiro a Rocaporena con la nazionale di categoria e quindi portano a 8 il numero di U15 nel roster. Malgrado la differenza di età l'attegiamento ardimentoso dei bianconeri sorprende i padroni di casa, sicuramente rilassati per l'oggettiva superiorità, che faticano a trovare la via del canestro e non riescono a staccare i loanesi sostenuti dai punti di Ferrari e Cacace. Le due squadre alternano uomo e zona press con alterni risultati, sono alcune palle rubate ospiti che permettono di rimanere agganciati alla partita ma sono anche alcune distrazioni difensive che permettono canestri facili ai genovesi con anche una splendida schiacciata contro il pressing di un efficace Villa. Alla pausa sono solo tre punti di scarto tra le due squadre con un disciplinato Renzone che si aggiunge a Villa nel concretizzare l'attacco dei padroni di casa. Dopo la pausa lunga i genovesi, eccezionalmente guidati dalla panchina da Coach Costagliola (comprensibilmente sedato nei primi due quarti dalla sveglia antilucana) iniziano a difendere con maggiore intensità e per loanesi è notte fonda. L'intestardirsi di Bedini a cercare di concretizzare in prima persona i vantaggi ottenuti in penetrazione e le amnesie difensive di un Ferrari in timida crescita costringono la panchina ospite a schierare quintetti "All '96" che pagano dazio di fisicità ed intensità e la partita si chiude alla fine del terzo quarto con il Pool "A" a +26. Minuti per tutti nell'ultimo quarto con un dignitoso -20 finale (siglato da una tripla di Minazzo con dedica alla panchina) che rende merito ai primi due quarti ospiti. Sabato si deve ritrovare la strada della vittoria nella partita casalinga (PalaMatteotti ore 16.00) con l'Aurora Chiavari.

Seconda vittoria per gli Under 15 contro il Cap Genova!

U15 Open: Pool 2000 Loano - CAP Genova 91-63 (24-11, 45-20, 79-35)


Pool 2000 Loano “B”: Pichi 5, Patrone 8, Pettorossi 10, Cacace 19, Vigneri, Spandonari, Zavaglio 11, Garofalo 22, Nicoletti 7, Brunetto, Mastrosimini 3, Cavallaro 6. All. Prati Ass. Costa

CAP Genova: Boddi 2, Zaio, Mantovani 10, Lo Vecchio 1, Pastorino, Carrara 8, Mahamednur, Muzzi, Baldini 8, Giovannini 12, Di Gennnaro 15, Galdiero 6. All. Rocco Ass. Di Stasio

Al PalaMatteotti di Loano si affrontano nel primo incontro stagionale le due squadre favorite per il titolo regionale U15. L'arbitraggio "all'inglese" genera una partita maschia tra le due squadre che si affrontano a viso aperto con le difese allungate a tutto campo ed il CAP che sorprende i padroni di casa con un maggior agonismo ad inizio partita. Un immediato time out apre gli occhi ai giocatori Pool che rinfoderano il fioretto estraendo la sciabola. Sono Zavaglio e Cacace che generano il primo vantaggio locale ben supportati da un combattivo Pichi. Alla fine del primo quarto il CAP deve iniziare ad utilizzare la panchina ed il Pool inizia a dilatare il vantaggio chiudendo a +13. Nel secondo quarto cambio arma con i contendenti che iniziano a brandire spadoni a due mani e la partita che procede a ritmi frullatore. E' ancora la squadra di casa a incrementare progressivamente il vantaggio con anche Garofalo che si iscrive alla partita. Alla pausa lunga il Pool è +25 ma al rientro dagli spogliatoi è il quintetto CAP nuovamente più pronto con un immediato 5-0 firmato da Carrara e Mantovani. Ancora precoce time out, nuovo cambio arma (ascia bilama) e la coppia Pettorossi (sempre confuso ma un pò più efficace del solito) - Garofalo riporta il vantaggio locale entro margini di sicurezza. I fischi scemano ancora e le due squadre non si tirano indietro giocando duro ma con grande correttezza. Ai giocatori più teneri la panchina Pool richiede che si facciano fischiare un fallo a rimbalzo. Laconica la risposta: "L'ho tirato per un braccio, l'ho spinto da dietro, non so proprio cos'altro fare, proprio non me lo fischia". Nell'ultimo quarto spazio per tutti e larga vittoria Pool ma grande onore al CAP che non ha mai mollato facendo capire che nelle prossime partite sarà un osso duro. Prossimo incontro Domenica ore 15.00 a Quiliano contro Recco.

domenica 14 novembre 2010

Busto non ferma la corsa del Pool, vittoria in volata per 74-73!!!

Campionato Serie C Dilettanti - Girone A - 7° giornata
Azimut Pool Loano - Irte Bustese 74-73 (18-17; 18-12; 22-27; 16-17)
Pool Loano:
Cainero, Del Sorbo 19, Ciarlo 19, Michelis 6, Bussone 2, Bovone 8, Manuelli, Scala 2, Kapedani 10, Larconetti 8 All. Costagliola Ass. All. Costa-Guarnieri
Irte Bustese:
Pedemonte 10, Lattuada 5, Moscatelli 8, Grampa 2, Beretta 19, Cattaneo 2, Gallazzi 16, Casotto 11, Pariani n.e., Bazzani n.e. All. Ferri Ass. All. Zappa
Arbitri: Ciregna-Russo

Non si ferma la corsa del Pool che contro un'Irte Bustese mai doma trova la terza vittoria consecutiva in questo campionato. I loanesi, carichi dopo la netta vittoria esterna in quel di Torino, partono forte e grazie ad un'attenta difesa, rapidi contropiedi e scelte selezionate in attacco piazzano i primi break, 10-5 grazie ad un canestro di Bovone, 16-9 dopo un appoggio di Kapedani, 18-12 dopo una penetrazione di Del Sorbo. Tra gli ospiti però si accende il temuto Gallazzi che con una tripla ed un gioco da tre punti riporta i suoi sotto. Il primo quarto si chiude sul 18-17. L'onda ospite prosegue nel secondo parziale, il primo canestro di Beretta segna il 18-21 e completa il 9 a 0 di controparziale ospite ma è solo l'inizio di una serie di ribaltamenti di fronte che durerà sino all'ultimo decisivo minuto della gara. I bianconeri non ci stanno, il duo Ciarlo-Del Sorbo prende in mano la gara e con freddezza inizia a bucare in penetrazione la zona chiamata da coach Ferri, i loanesi tornano a difendere con attenzione e piazzano un 10 a 0 di parziale che li porta nuovamente in vantaggio sul 28-21. Stavolta è l'onda bianconera a non arrestarsi, prima un canestro di Michelis ben pescato su un gioco a due da Manuelli poi un gioco da tre punti di Del Sorbo siglano il 36-26. E' una bomba di uno scatenato Beretta (quattro le sue triple al termine della gara e la sensazione di esser nettamente di altra categoria) a chiudere il primo tempo sul 36-29 e ridare speranze ai suoi. I bustocchi escono dagli spogliatoi caldissimi, un canestro di Gallazzi e altre due triple di Beretta annullano praticamente lo svantaggio per i biancorossi (38-37). La partita vive una fase di equilibrio, gli attacchi prevalgono sulle difese e le squadre si alternano al comando, per gli ospiti anche Pedemonte con due triple si iscrive a referto, per i locali è un ottimo Larconetti a dare qualità dalla panchina, una sua tripla fissa il punteggio sul 58-56 a fine terzo quarto. Quando i bustocchi trovano la tripla del 59-61 di Moscatelli iscrivono un altro atteso protagonista al film della sera, coach Ferri apre molto il campo in attacco grazie all'atipicità dei suoi uomini ed i bianconeri vanno in confusione nel trovare le armi per rispondere. Un'altra tripla di Casotto ed un tiro libero di Gallazzi segnano il massimo vantaggio ospite sul 61-68 a quattro minuti e mezzo dalla fine. Sul PalaMatteotti sembra scendere notte fonda ma i ragazzi di coach Costagliola per natura non mollano mai. Un generoso Michelis si guadagna fallo e segna due liberi dopo aver lottato a rimbalzo come un leone, Ciarlo sigla la tripla del 66-68 in transizione ed un canestro di Scala ben imbeccato da Del Sorbo in contropiede chiude la rimonta. Si arriva agli ultimi due concitati minuti finali, le squadre non lesinano errori per la stanchezza e la tensione. Due liberi di Pedemonte ed uno di Moscatelli danno un mini vantaggio agli ospiti sul 71-73.  Dopo un tiro aperto fallito da Del Sorbo i bianconeri hanno la pazienza di difendere ancora a 40'' dalla fine senza cadere nella tentazione di far fallo. Ciarlo recupera un pallone ma viene fermato fallosamente, segna il primo (72-73) ma sul secondo Larconetti conquista il rimbalzo. Sul nuovo attacco è uno straripante Michelis a conquistare la carambola offensiva e costringere gli ospiti al fallo. L'atleta imperiese è freddo dalla lunetta e con un 2su2 segna il nuovo vantaggio del Pool. A 26'' dalla fine la scelta della panchina locale è quella di difendere, dopo una penetrazione di Gallazzi ed uno scarico in area Scala si avventa sulla palla assieme a Moscatelli ma la freccia assegna il possesso agli ospiti. Coach Ferri con 9'' da giocare chiama due time out per disegnare la rimessa dal fondo ma sono le mani di Michelis a stoppare il tentativo di vittoria di Moscatelli. Il Pool vince in rimonta e coglie la terza vittoria consecutiva in questo campionato.
Questo il commento di coach Costagliola al termine della gara:
" Una vittoria che vale doppio! Busto è una squadra dal talento offensivo smisurato che sfrutta l'atipicità dei propri atleti. Per noi è stato veramente difficile affrontarli ed adattarci alle loro caratteristiche senza perdere il nostro equilibrio. Ci siamo riusciti molto bene nei primi due periodi mentre nel terzo abbiam pagato il loro avvio devastante. Abbiamo contenuto il margine frenando la loro sfuriata con la zona mentre nel quarto parziale sono scappati via punendo cinicamente ogni nostro errore difensivo. Abbiamo però un gran carattere, la nostra condizione fisica attualmente è ottimale e le sconfitte delle prime partite ci sono servite come esperienza. Da questi fattori nasce questa vittoria in rimonta in un finale non casuale. Adesso andiamo a Tortona a far visita alla capolista con tanta serenità ma eguale voglia di confrontarci con la squadra più attrezzata di questo campionato, costruita con il chiaro intento di conquistare la promozione."

Per tutti gli appassionati l'appuntamento quindi è per Domenica 21 Novembre alle ore 18.00 quando i loanesi saranno di scena al Palazzetto Uccio Camagna di Tortona.

Cliccare sui link sottostanti per visualizzare risultati, classifica e statistiche della gara:
http://cdil.webpont.com/
http://img.cdil.webpont.com/game/x1011/ita5_a-3007.html