lunedì 28 febbraio 2011

Pool ko a Busto Arsizio

Campionato Serie C Dilettanti - Girone A - 20° giornata

Irte Busto Arsizio-Azimut Pool 2000 Loano 94-67 (23-15; 23-15; 14-19; 34-18)
Irte Busto:
Perego, Pedemonte 6, Gorini 18, Grampa 2, Moscatelli 20, Pariani 10, Cattaneo, Beretta 12, Gallazzi 22,
Casotto 4 All. Garetto.
Azimut Pool:
Cainero, Del Sorbo 13, Ciarlo 13, Michelis 8, Bussone 3, Mangione n.e., Bovone 4, Manuelli 13, Kapedani 10, Cascone n.e. All. Costagliola.

Non trovano scampo nel bunker del PalAriosto di Busto Arsizio i bianconeri di coach Costagliola ed escono sconfitti sonoramente per 94-67. Troppo teneri ed ingenui i giovani loanesi per impensierire la squadra lombarda carica di esperienza, talento ed in pieno gas per le nove vittorie negli ultimi dodici incontri disputati.
Eppure l'avvio non era del tutto malvagio per il Pool. Al bomber Moscatelli, subito caldo ed in partita, replicavano Del Sorbo e Michelis ed i bianconeri trovavano anche il primo vantaggio 7-6 dopo pochi minuti di gioco, gap non aumentato per una serie di errori grossolani dentro l'area del pitturato. Del Sorbo e Michelis, deputati alla marcatura di Moscatelli e Gallazzi, venivano sanzionati con due falli e coach Costagliola era costretto da subito a ricorrere all'arma della zona. Il cambio di difesa produceva effetto nelle prime azioni, una tripla di Manuelli siglava il 14-13 all'ottavo del primo quarto. Il finale di prima frazione però era un disastro per i bianconeri che subivano un parziale di 9 a 2 grazie a due triple di Beretta e Moscatelli. Il bomber canturino, 20 punti in 18 minuti di gioco con 8/13 al tiro, portava a scuola Bovone e trascinava i suoi anche nel secondo quarto. Il Pool cercava di replicare colpo su colpo, Del Sorbo&Ciarlo tenevano a galla i propri in attacco sino al 38-30. Un'altro finale sciagurato di quarto però regalava praticamente la gara ai bustocchi. Con un altro 8-0 nelle ultime azioni i lombardi andavano negli spogliatoi sopra di 16 lunghezze sul 46-30.
I bianconeri, come consuetudine, reagivano nella ripresa. La difesa ad uomo bianconera finalmente riusciva a stringere le maglie ed in poco meno di 3 minuti grazie ad un'azione di tre punti di Kapedani, una tripla di Bussone ed un canestro di Michelis i loanesi rientravano in gara portandosi sul 46-38. Sensazione effimera visto che i bianconeri da bravi Penelope non trovavano di meglio che disfare la tela appena ricostruita. Due palle perse in contropiede ed un'iniziativa forzata ad attacco schierato spianavano la strada agli uomini di coach Garetto. Con Moscatelli out per stiramento era Gallazzi ad ergersi a protagonista dell'incontro, cinque suoi punti consecutivi uniti ad una bomba di Beretta (4/8 per lui dalla distanza) ricacciavano gli ospiti sul 55-40. Uno sfondamento subito da Del Sorbo su una penetrazione di Gallazzi provocava il tecnico per proteste dell'esterno lombardo. I bianconeri con la guardia genovese capitalizzavano dalla lunetta ma non nelle due azioni successive di gioco, il terzo quarto si chiudeva sul 60-49. Nell'ultima frazione la resistenza ligure durava altri cinque minuti, due volte i bianconeri grazie ai canestri di Ciarlo (62-53) e di Bovone (66-57) si riportavano sotto le dieci lunghezze di svantaggio. Coach Costagliola le provava tutte in difesa ma i lombardi grazie alla lucida regia di Gorini schivavano ogni ostacolo, Manuelli (high season con 13 punti e 3/4 dalla distanza per il classe 94') al 36' avvicinava ancora i suoi con tripla sul 75-63 ma Gallazzi dagli otto metri con un tiro a parabola altissima bruciava la retina e spegneva ogni speranza di rimonta ligure (78-63). Negli ultimi quattro minuti i lombardi punivano severamente il crollo psicofisico dei liguri chiudendo il match con un parziale di 16-4. La gara terminava sul 94-67.

Programma Settimana 28 Febbraio - 6 Marzo


venerdì 25 febbraio 2011

Trasferta a Busto Arsizio per il Pool, i bianconeri sognano l'impresa.

E' stata una settimana molto serena in casa Pool dopo la vittoria casalinga contro Crocetta, due punti che hanno portato i ragazzi cari al Presidente Dellacasa ad un passo oramai dalla salvezza.
Con sette gare ancora da giocare, infatti, 8 punti di vantaggio sul Campus Varese ed un consistente +24 nello scontro diretto i bianconeri possono dormire sogni tranquilli e basteranno probabilmente due punti per avere la matematica certezza a breve della permanenza in categoria.
Due punti che i ragazzi di coach Costagliola proveranno a strappare immediatamente nel turno di Sabato a Busto Arsizio, match che vista la classifica diventa anche una piacevole occasione per inserirsi a tutto diritto nel discorso playoff. 
I bustocchi con 18 punti occupano l'ottava posizione, ultima utile per la griglia finale, a pari merito con i bianconeri. All'andata in terra ligure vinse il Pool per 74-73 grazie ad un gran finale di gara ma da quel periodo molte cose sono cambiate nell'ambiente lombardo, il cambio al timone con il subentro di coach Garetto a coach Ferri ha portato ben sette vittorie negli ultimi nove incontri ed i lombardi sono passati in poco più di due mesi dalla tempesta della zona salvezza alle chete acque del centroclassifica.
I playoff rappresentano l'obiettivo dichiarato dal team bustocco, una squadra che durante l'anno si è fortemente rinforzata con l'arrivo di due play, il classe 87' Tommaso Gergati (scuola Varese, ex Matera in A Dilettanti) ed il classe 88' Andrea Perego, dal Royal Castellanza di B Dilettanti. Una aggiunta di fosforo in cabina di regia che ha quadrato notevolmente il team di coach Garetto già forte dei due migliori marcatori del girone, le due ali Simone Moscatelli ed Andrea Gallazzi veri lussi per la categoria.
Una squadra che come ci testimonia coach Massimo Costagliola è probabilmente la più ricca del campionato in termini di talento offensivo: "Se il campionato fosse iniziato nove incontri fa Busto in questo momento sarebbe secondo in classifica. Una situazione che la dice lunga sulla forza del team bustocco e che rispecchia la qualità assoluta del team allenato da coach Garetto. Già all'andata mi fecero ottima impressione per la grande quantità di talento fisico e tecnico a disposizione, se a ciò si aggiunge che con il cambio di allenatore hanno rafforzato notevolmente la loro tenuta difensiva e mentale è chiaro che ci aspetta un incontro ai limiti del proibito. "
I bianconeri, tuttavia,  potranno contare sulla forza dei nervi distesi. Con il raggiungimento dell'obiettivo stagionale oramai vicino tutto quello che arriverà in queste ultime sette giornate di campionato potrà esser considerata una piacevole ciliegina su una torta confezionata in sette lunghi mesi di lavoro.
"E' chiaro che un pensierino alla fase finale della stagione adesso lo facciamo. In questa settimana ho visto una squadra molto motivata nel voler provare a superare i propri limiti, alzare l'asticella delle difficoltà ad un livello più alto delle nostre reali possibilità. In questa occasione Busto è la favorita d'obbligo potendo contare anche su un PalaAriosto che nelle occasioni importanti diventa un campo molto caldo. Noi però ci proveremo, non ci teniamo sicuramente a fare la parte di quei maleducati che quando sono invitati ad una festa si mettono in un angolo e si rifiutano di ballare. Ci proveremo giocando con un'importante consapevolezza, mettendoci cuore e passione nella vita si possono fare grandi cose.
Palla a due alle ore 21 al PalaAriosto di Busto Arsizio, per gli appassionati ci sarà l'usuale occasione di seguire il risultato real time attraverso il servizio di netcasting fornito dalla Lega Nazionale Pallacanestro.

Fine settimana ricco di impegni per le giovanili bianconeri. Domani alle ore 16 i ragazzi Under 17 di coach Prati torneranno in campo per ospitare i parietà sanremesi, nella mattinata di Domenica invece bis per i 96' che faranno visita al Cap Genova per la quarta sfida stagionale nel torneo Under 15. Da segnalare inoltre l'inizio della fase finale anche per gli Under 19 che Martedi 1 Marzo alle ore 18.15 ospiteranno al PalaMatteotti gli spezzini dell'Ameglia in gara 1 di semifinale.

A tutti il più classico degli in bocca al lupo e Forza POOL!!!

giovedì 24 febbraio 2011

Vittoria a Chiavari e sconfitta nel derby per gli Under 17!

U17 Open: Aurora Chiavari - Pool 2000 Loano "B" 58-82 (25-11, 36-40, 51-57)


Aurora Chiavari: Lorenzetti, Buccini 3, Comunello 4, Setaro 6, Briccolo 8, Mammola 2, Piombo, Gnecco 11, Sambuceti 6, Coste, De Martini 8, Ramazzotto 10. All. Benvenuto

Pool 2000 Loano “B”: Pichi 4, Laganà 7, Pettorossi 4, Cacace 13, Cerutti 14, Nicoletti 2, Minazzo, Zavaglio, Ferrari 11, Garofalo 24, Prato 7, Servillo. All. Prati. Ass. Valente

Fatica oltremodo il Pool ad avere la meglio dell'Aurora Chiavari che sul proprio campo dimostra di meritare molto più dell'attuale classifica. Inizio ad handicap per gli ospiti con la difesa contemplativa che permette all'Aurora di volare sul 21-6. E' ancora una volta la panchina a dare una scossa ai bianconeri con Garofalo, Cacace e Cerutti che alzano l'intensità difensiva, generando recuperi, contropiedi ed attacchi in transizione che fanno lievitare il punteggio Pool sino al sorpasso a fine quarto. Dopo l'intervallo il Pool è di nuovo in versione "I don't play defense !!" e solo tre triple mantengono gli ospiti con la testa avanti. Ancora una tripla di Cerutti a fine quarto dopo una buona circolazione della palla permette ai bianconeri di raggiungere il +6 all'ultima pausa. E' di nuovo la difesa a fare il break decisivo che permette una larga vittoria malgrado l'ottima prestazione dei padroni di casa. Martedì difficile sfida ai cugini dell'Athletic-Pool "A" al Palazzetto di Loano ore 18.15.

------
U17 Open: Pool 2000 Loano “B” - Pool 2000 Loano “A” 61-73 (19-21, 37-37, 49-55)


Pool 2000 Loano “B”: Pichi, Laganà 10 Pettorossi 2, Cacace 11, Cerutti 4, Nicoletti 2, Minazzo, Zavaglio, Ferrari 15, Garofalo 6, Prato, Servillo 6. All. Prati. Ass. Costa-Valente

Pool 2000 Loano "A": Chiossone, Torrini, Gonella 12, Villa 15, Negrini, Manuelli 23, Renzone 14, Bassoli, Pedrini 2, Di Bisceglie, Pittaluga 7, Mattioli. All Pansolin Ass. Guarnieri

Il Pool U17 non riesce ad avere la meglio sul'Athletic griffata Pool A che si dimostra formazione più solida facendo leva sull'esperienza senior di molti dei propri elementi. Nel primo quarto l'Athletic non spinge e la sua difesa morbida permetta al Pool di rimanere in partita con Servillo per una volta preciso nelle conclusioni e Cacace che in difesa si prende cura di Manuelli senza far mancare il suo apporto in attacco. Laganà e Cerutti non riescono a far pressione su Gonella e l'Athletic può eseguire con facilità in attacco andando a bersaglio con Gonella e Renzone su tutti. Secondo quarto sulla falsariga del primo, Manuelli e Villa si accendono nella metà campo offensiva ma Ferrari e Laganà trovano canestri a difesa schierata e in contropiede ed i locali si mantengono alla pari all'intervallo. Al rientro un minimo incremento dell'intensità difensiva permette agli ospiti di prendere qualche punto di vantaggio con ancora Villa e Manuelli protagonisti. Il + 6 di fine terzo quarto si trasforma lentamente in un vantaggio in doppia cifra con i loanesi che fanno fatica a segnare su azione (3 canestri nell'ultimo quarto) ma non crollano e sprecano l'ultima possibilità di tornare in partita quando, sul 69-61 a più di un minuto dal termine, il pressing genera un lancio lungo ospite comodo per l'intercetto di Pichi che però aveva dimenticato di pulire il sapone dalle mani con conseguente buco e facile canestro ospite che chiude la partita. Sabato alle 16.00 a Loano partita con Sanremo in attesa degli impegnativi scontri di fine regular season per difendere il terzo posto in classifica.

lunedì 21 febbraio 2011

Attenzione modificato - Programma Settimana 21 Febbraio - 27 Febbraio


Programma settimanale modificato per indisponibilità palestra geometri

E' vittoria del cuore per il Pool contro Crocetta Torino.

Campionato Serie C Dilettanti - Girone A - 19° giornata
Azimut Pool 2000 Loano-Crocetta Torino 74-68 (16-21, 34-40, 52-48)


Pool 2000 Loano: Cainero ne, Del Sorbo 21, Ciarlo 20, Michelis 8, Bussone 7, Bovone 7, Manuelli 7, Rotolo ne, Kapedani 4, Jasinski ne. All: Costagliola.
Don Bosco Crocetta Torino: Giordana 13, Tomatis 10, Ceccarelli 9, Augeri, Bertulessi 6, Campanelli 10, Sodero, Paschetta, Tonin 5, German 15. All: Cibrario M. Ass: Cibrario A.

Torna al successo dopo le due sconfitte esterne consecutive il Pool Loano e lo fa nella giornata più importante. I bianconeri grazie a questa vittoria portano a sei  i punti di vantaggio dalla rivale torinese, otto dal Campus Varese, e con sette giornate ancora da giocare la salvezza nel primo anno di serie C Dilettanti è oramai ad un passo.
L'avvio di gara rispecchia i diversi stati emotivi con cui le squadre arrivano all'appuntamento. I torinesi, carichi a molle dopo la vittoria casalinga contro Trecate, si dimostrano da subito vogliosi di riscattare la severa sconfitta dell'andata mentre i bianconeri sentono la posta in palio e si dimostrano tesi, contratti. L'energia positiva dei salesiani si palesa nel primo quarto, il play Tomatis impone subito ritmi altissimi, i crocettini fanno girare bene la palla e trovano tiri aperti dalla distanza. Con tre triple di Ceccarelli, Tomatis e Campanelli i crocettini provano a scavare il primo solco ma è uno splendido Gregorio Ciarlo con tre triple consecutive a rintuzzare il break ospite. I bianconeri faticano a frenare la transizione ospite ed i torinesi chiudono il primo quarto in vantaggio di cinque lunghezze (16-21). L'avvio del secondo quarto è drammatico per i bianconeri. Dalla panchina coach Cibrario trova un German caldissimo, l'argentino è micidiale dalla distanza e con una serie di 4 triple su 5 tentativi trascina i suoi al massimo vantaggio sul 24-37. Il nervosismo tra le fila loanesi è palese, coach Costagliola chiama sospensione ed invita alla calma. I bianconeri cosi lentamente riprendono il filo del discorso, Pietro Del Sorbo è un guerriero e con due canestri consecutivi in penetrazione lancia la riscossa. Nonostante il roster ridotto all'osso anche per le precarie condizioni di Pippo Cainero, lussazione al pollice sinistro rimediata nella rifinitura del venerdi, lo staff tecnico trova il contributo fondamentale dalla panchina di Bovone e Manuelli.I bianconeri chiudono il secondo quarto con un break di 10-3 e si riportano in carreggiata all'intervallo (34-40). Il terzo quarto inizia all'insegna dell'equilibrio, una tripla di Bussone avvicina i bianconeri al -4 (38-42) ma un canestro di Bertulessi ed un appoggio in penetrazione di Tomatis ricacciano via i loanesi sul -8 (38-46) al 24'. Il Pool non molla, il cuore bianconero batte forte ed esce alla distanza. Del Sorbo si porta la squadra sulle spalle e con sei punti consecutivi dà il via ad un break di 14-2. Due liberi di Michelis segnano il pareggio sul 46-46 ma l'onda bianconera è lunga, un canestro sulla sirena di Bussone con i piedi sulla linea dei tre punti al termine di un'azione magistralmente giocata ed un lay up di Ciarlo chiudono il quarto sul 52-48. L'intensità della gara si fa sempre più alta, Giordana da tre (52-51) avvicina i suoi ma una tripla di Bovone dall'angolo fa il paio (55-51). Il nervosismo la fa da padrona, German e Michelis si scambiano colpi proibiti. Un fallo antisportivo fischiato a quest'ultimo consegna agli ospiti la possibilità di rimettere il muso avanti grazie ai liberi di German ed ad un canestro di Ceccarelli (57-58). Lo staff tecnico loanese ricorre ad una nuova sospensione per riportare la pace, la squadra risponde sul campo. Kapedani, abile per tutta la gara a punire con preziose assistenze per i compagni i raddoppi sistematici ordinati da coach Cibrario, chiude un gioco di triangolo pick&roll (59-58). Giordana dalla lunetta sigla il nuovo pareggio sul 61-61 ma è l'ultimo sussulto di orgoglio per i salesiani prima che il duo Ciarlo&Del Sorbo prenda in mano definitivamente le redini dell'incontro.  Dopo il grande slancio emotivo necessario per il recupero,  i bianconeri giocano i minuti finali con grande intelligenza, conquistando falli tramutati in canestri dalla linea della carità. La partita si chiude sul 74-68 finale.

Questo il commento di un provatissimo coach Massimo Costagliola al termine dell'incontro:
"E' la vittoria del cuore di un gruppo che si è dimostrato per l'ennesima volta compatto nell'affrontare e reagire alle difficoltà. Dopo due sconfitte consecutive e sotto di 13 a metà secondo quarto non era facile rientrare emotivamente in gioco in questa gara, noi l'abbiamo fatto grazie ad una prova di grande carattere ed intelligenza. Questa vittoria ci porta oramai ad un passo dalla salvezza, un'obiettivo che in un campionato cosi equilibrato, considerata la giovane età della squadra e le varie difficoltà incontrate lungo tutto l'arco della stagione assume un valore storico. In questa occasione io voglio ringraziare tutto lo staff tecnico, i miei assistenti Guarnieri e Costa sempre importantissimi nella preparazione delle partite e nella gestione della gara ed il fisioterapista Pulino, un mago capace spesso di far resuscitare un giocatore dalle ceneri. Voglio inoltre elogiare tutti i ragazzi che, pur avendo poco spazio di gioco, grazie al loro impegno massimo stanno mantenendo alta la qualità degli allenamenti settimanali."

Nel prossimo turno i ragazzi cari al Presidente Dellacasa faranno visita all'Irte Busto Arsizio in un match che acquista vista la classifica il valore di una sfida playoff. I bustocchi, infatti, sono appaiati ai bianconeri a quota 18 punti all'ottavo posto, ultimo utile per l'accesso alla griglia della post season.
L'appuntamento per tutti gli appassionati che vorranno seguire la squadra è per Sabato 26 Febbraio alle ore 21.00.

venerdì 18 febbraio 2011

Continua la marcia degli Under 15!

U15 Open: Alcione Rapallo - Pool 2000 Loano 52-90 (11-18, 23-43, 38-68)


Alcione Rapallo: Ermirio 8, Chiudini 4, Lecis, Lo Ricco 11, Spina 17, Medisio 2, Cangioloni, Teppati 8, Zerega 2. All. Gaiaschi - Pizzonia

Pool 2000 Loano “B”: Pichi 9, Patrone 6, Pettorossi 23, Cerutti 12, Garofalo 14 Nicoletti 5, Brunetto, Mastrosimini 6, Cavallaro 15. All. Prati Ass. Costa

Luca Brunetto festeggia il suo esordio come capitano con una vittoria sul campo del Rapallo in una partita che ha visto ampie rotazioni in casa Pool senza che la buona qualità del gioco ne risentisse. Primo quarto con un Pool giudizioso che lavora bene in difesa con Cerutti a guardia del pericoloso Spina ma che non riesce a dominare a rimbalzo malgrado la differenza di statura tra le due squadre. Il Rapallo resta così in partita e gli ospiti vanno a bersaglio prevalentemente in contropiede con a turno Patrone, Pichi e Cavallaro. E l'ingresso della panchina che permette al Pool di allungare con Mastrosimini che si prende cura di Spina, Pettorossi che effettua delle buone letture sui blocchi per procurarsi tiri aperti e Garofalo che per una volta seleziona i tiri alzando le proprie percentuali. Il Rapallo non molla e nel proseguio della partita il Pool deve mantenere la concentrazione per poter allungare ulteriormente. Rinviata al 1 Marzo la partita con Recco il prossimo appuntamento sarà Domenica 27/2 ore 11.00 in casa CAP dove si dovrà riscattare la scialba prestazione dell'ultima gara casalinga per poter uscire con il referto rosa.

domenica 13 febbraio 2011

Pool sconfitto nel derby, un black out nel secondo quarto spiana la strada ai cugini levantini.

Campionato Serie C Dilettanti - Girone A - 18° giornata

Neve Sestri Levante - Azimut Pool Loano 90-72 (20-20; 30-15; 16-19; 24-19)
Sestri Levante:
Callea n.e., Cantelli 18, Ferrari 12, Spertini 25, Conti F. 5, Piazza 6, Ciotoli n.e., Pajer, Conti Fr. 5, Armillei 17 All. Gioan Ass. All. Terribile
Pool Loano:
Cainero, Del Sorbo 23, Ciarlo 13, Michelis 5, Bussone 11, Bovone 6, Manuelli 4, Rotolo n.e., Kapedani 10, Cascone n.e.
Arbitri:Treccani-Venuti

Il terzo derby stagionale ligure se lo aggiudica il Neve Sestri Levante, il Pool torna con le ossa rotta dalla riviera di Levante e deve rimandare alle prossime gare i propositi di chiudere il discorso salvezza.
La partita si incanala subito verso binari non ideali ai bianconeri. Armillei, si rivelerà una spina nel fianco della difesa loanese, sigla i primi due punti cui replica Kapedani. Quando Cantelli piazza un 5-0 personale grazie alla sua prima tripla di giornata i biancoverdi volano dopo tre minuti di gioco sul 9-2 e riscaldano il catino del PalaLombardia. Il Pool reagisce, però, ed inizia a macinare il suo solito gioco fatto di collaborazioni e distribuzione di responsabilità. Il trio Del Sorbo, Kapedani, Ciarlo si mette in partita e pian pianino risucchia lo svantaggio, 15-9 al 6', 18-14 all'8'. Michelis vive la sua unica fiammata da ex dell'incontro e impatta sul 18-18, il primo quarto si chiude sul punteggio di parità e la netta sensazione che la tempesta per il Pool sia passata. Non sarà cosi, dopo il primo vantaggio ponentino firmato Bussone si accende per i locali il temuto Spertini, tenuto a zero punti nel primo quarto. Una tripla della guardia varesina in transizione ed una di Armillei riportano in vantaggio i locali sul 28-22. La zona 3-2 ordinata da coach Gioan frena i meccanismi bianconeri che l'attaccano, a differenza di altre gare, con ansia e fretta. Bovone confeziona tre palle perse in un amen che danno il via ai rapidi contropiedi locali, il ritmo della gara ritorna ad esser favorevole ai levantini che ne approfittano per piazzare un nuovo break. Un canestro in contropiede di Spertini, saranno sedici i suoi punti nel solo secondo parziale, segna il nuovo massimo vantaggio (43-30), prima che un 4-0 Pool firmato Bussone-Del Sorbo riporti i propri sotto di 9 (43-34). Ma che sia una giornata negativa in casa Pool lo si capisce dagli ultimi istanti del quarto. Con un secondo e quattro centesimi da giocare i levantini confezionano un canestro dopo un tiro libero segnato da Kapedani, lancio lungo di Cantelli per un terzo tempo lanciato di Spertini che chiude il primo tempo sul 50-35 tra l'entusiasmo del tifo biancoverde.
Nella ripresa i bianconeri ci mettono subito rabbia ma Cantelli e Spertini  firmano un 4-0 allargando ulteriormente la forbice sul 54-35. In poco meno di due minuti i loanesi mostrano l'altra faccia di sè, piazzano un parziale di 9-0 chiuso da un canestro di Bovone e e si riavvicinano al 54-44. La partita vive una fase di elastico in cui i biancoverdi gestiscono un vantaggio tra le 10 e le 14 lunghezze, i bianconeri sembrano tirare il fiato nell'attesa dell'assalto finale. Un canestro di Manuelli riporta i suoi sul meno 8 a 40'' dalla fine del terzo parziale (62-54) ma Ferrari prima con un tiro libero poi con una tripla allo scadere punisce l'ennesima disattenzione della difesa black&white. La reazione Pool continua nell'ultimo parziale, i bianconeri si riportano più volte sotto le dieci lunghezze di svantaggio trascinati da un'irrefrenabile Del Sorbo (23 punti, 11 rimbalzi e 33 di valutazione per la guardia genovese) ma puntualmente i locali ricacciano indietro gli ospiti. Una tripla di tabella da tre fa il paio con la precedente di Bussone  (74-61) a sette minuti dalla fine, una tripla di Conti replica a quella di Ciarlo a cinque minuti dalla sirena (77-65). E' l'ultimo sussulto di orgoglio per i bianconeri che nel finale, complice anche il grande dispendio di energie psicofisiche consumate nel tentativo di rimonta, perdono anche la differenza canestri negli scontri diretti.

"In primo luogo complimenti agli avversari, hanno giocato una gara ad altissima 'intensità emotiva senza mai perdere la lucidità necessaria. Quando si ha questa energia positiva - commenta coach Costagliola -  il canestro diventa larghissimo e capita di segnare anche di tabella da tre più volte. Noi non siamo ancora capaci di trovare questo equilibrio in maniera costante o almeno non riusciamo a farlo per l'intero arco della gara. Quando proviamo a metterci la testa nelle cose rischiamo di essere poco vivi, quasi spenti. Quando ci accendiamo e ci mettiamo l'anima, il cuore viceversa compiamo degli errori madornali di concentrazione ed attenzione che paghiamo a caro prezzo. Sono i limiti tipici di una squadra giovane ed inesperta quale siamo, limiti di cui bisogna acquisire sempre maggiore consapevolezza e rispetto ai quali bisogna continuare a lavorare con calma e serenità. La salvezza rimane il nostro obiettivo stagionale, non cambia e resta li a due passi. Bisogna compierli tutti assieme." 

Ed il primo importante passo potrebbe essere compiuto già sabato prossimo nel match interno contro il Crocetta Torino, squadra che dopo la vittoria contro il Trecate per 70-67 si è avvicinata a quattro lunghezze di svantaggio. L'appuntamento per tutti gli appassionati è per sabato 19 Febbraio alle ore 18.30 al PalaMatteotti.

Cliccare sui link sottostanti per visualizzare statistiche della gara, risultati e classifica aggiornate all'ultimo turno:
http://img.cdil.webpont.com/game/x1011/ita5_a-3087.html
http://cdil.webpont.com/

Programma Settimana 14 Febbraio - 20 Febbraio


venerdì 11 febbraio 2011

Il Pool e' pronto al derby. Domani a Sestri in gioco due punti fondamentali per la salvezza.

Terzo derby ligure in questo campionato per il Pool Loano, i ragazzi cari al Presidente Stefano Dellacasa nella sera di domani  faranno visita al Neve Sestri Levante di patron Conti.
I bianconeri sono reduci dalla sconfitta esterna contro Savigliano ma globalmente vivono un buon periodo visto il bilancio positivo (3v-1p) in questo inizio di girone di ritorno. In settimana la preparazione è proseguita regolarmente, da registrare è il pieno recupero della guardia Paolo Bussone dopo la scavigliata rimediata nella scorsa gara ed il graduale miglioramento di forma di Marcello Mangione, oramai prossimo al pieno recupero dopo l'infortunio ai legamenti del ginocchio.
Dopo esser ritornato brevemente sugli errori commessi a Savigliano lo staff tecnico ha puntato tutte le attenzioni e la concentrazione verso il match di sabato, una gara che potrebbe far compiere il definitivo passo verso la salvezza ai giovani loanesi.
La presentazione della gara attraverso le parole di coach Massimo Costagliola:
"Sestri Levante è squadra costruita per veleggiare in ben altre zone di classifica. Gli infortuni, una buona dose di sfortuna e qualche problema iniziale nell'assemblaggio hanno limitato le potenzialità dei nostri avversari.Gli ultimi importanti successi contro Mortara e Crocetta Torino tra le mura amiche li hanno però rilanciati nella loro corsa verso uno dei posti playoff, l'obiettivo dichiarato dalla società ad inizio anno. Per loro probabilmente sarà l'ultima chance di agganciare il treno delle prime otto e quindi dovremo aspettarci una squadra molto aggressiva, vogliosa di riscattare la sconfitta dell'andata, sospinta da un clima molto caldo.
Per noi, dopo i buoni riscontri delle ultime gare, sarà un'ulteriore banco di prova per misurare il nostro livello di crescita tecnica e caratteriale. I ragazzi hanno consapevolezza dell'importanza della posta in palio, vincere significherebbe fare un grande passo in avanti verso il raggiungimento dell'obiettivo salvezza".
Kapedani, Michelis (ex di turno) e Bovone saranno chiamati agli straordinari per fronteggiare il quartetto di lunghi levantino Cantelli, Ferrari, Piazza e Pajer un mix di esperienza, qualità e fisicità.L' attenzione dovrà esser puntata anche sulla guardia varesina Spertini, bomber delle minors, e sul livornese Andrea Armillei, ultima addizione a Gennaio di un mercato veramente importante operato dal Presidente Giacomo Conti.
All'andata fini per 77-61 a favore dei loanesi, un vantaggio notevole maturato però solo nel finale dopo una gara trascorsa in costante equilibrio.
Palla a due alle ore 21 presso il Palazzetto di Viale Lombardia, arbitreranno la gara i sig.ri Treccani e Venuti di Milano.

Nel fine settimana la Selezione Liguria 96' con folta rappresentanza Pool presente al Torneo di Torino.

Facendo seguito alla precedente esperienza maturata a Rimini  agli inizi di Gennaio la Selezione Liguria riservata ai nati nel 1996 torna in campo in questo fine settimana per confrontarsi con le rappresentative del Piemonte, dell'Emilia e della Lombardia in un prestigioso quadrangolare che avrà la sua conclusione nella finalissima domenica 13 Febbraio presso il PalaOlimpico di Torino. La gara precederà l'inizio della finale di Coppa Italia 2011 organizzata dalla Legabasket di serie A.
Anche in questa occasione folta è la rappresentaza del Pool presente nella selezione regionale. Agli ordini di coach Marco Costa e del suo assistente Nicola Daneri saranno ben otto infatti i ragazzi classe 96' impegnati in questo torneo di preparazione al Trofeo delle Regioni che si disputerà sempre all'ombra della Mole Antonelliana nel periodo pasquale.
Questo l'elenco dei convocati:
1) Baldini Giacomo CAP Genova

2) Cacace Alberto Basket Pool 2000 Loano
3) Caversazio Edoardo Pro Recco Basket
4) Cerutti Alexandre Basket Pool 2000 Loano
5) Galdiero Francesco CAP Genova
6) Garofalo Ciro Basket Pool 2000 Loano
7) Mantovani Francesco CAP Genova
8) Mastrosimini Nicolò Basket Pool 2000 Loano
9) Nicoletti Lorenzo Basket Pool 2000 Loano
10) Pettorossi Francesco Basket Pool 2000 Loano
11) Pichi Tommaso Basket Pool 2000 Loano
12) Zavaglio Nicolò Basket Pool 2000 Loano

Questo, invece, il calendario del quadrangolare che si svolgerà in unica giornata:
Domenica 13 febbraio: Piemonte- Liguria ore 10.30 palestra Oratorio Crocetta via Piazzi 25- Torino

Domenica 13 febbraio Lombardia- Emilia Romagna ore 10.30 palestra CUS Torino via Panetti 30 – Torino

finale 3° -4° posto ore 14.30 palestra Oratorio Crocetta via Piazzi 25- Torino
finalissima ore 14.30 PalaOlimpico C. Sebastopoli 123- Torino

Ai nostri Parrots ed all'allenatore Marco Costa un caloroso in bocca al lupo...

lunedì 7 febbraio 2011

Under 17 corsari a Spezia.

U17 Open: Spezia Basket - Pool 2000 Loano “B” 77-84 (21-23, 39-43, 57-62)


Spezia Basket: Tronfi 7, Cimino, Colombo 22, Cirillo 23, Sacco, Signani, Bucci 15, Santoni4, Campagnolo 12, Massari 5, Campagnolo. All. Baldi Ass. Pipolo

Pool 2000 Loano “B”: Pichi 11, Laganà 10, Pettorossi 3, Cacace 24, Cerutti 2, Nicoletti 7, Minazzo 2, Zavaglio 8, Ferrari 15, Garofalo 4. All. Prati. Ass. Valente

Il Pool 2000 U15 (oops U17) esce vittorioso dalla trasferta di Spezia al termine di un incontro sempre sul filo dell'equilibrio. Il Pool si presenta con i soli Ferrari, Laganà e Minazzo a rappresentare la categoria U17 completando l'organico con il roster U15 peraltro ormai abituato alla categoria. Capitan Ferrari in gran spolvero nel primo quarto con due triple ed un gioco da 3 punti a fine quarto che tiene il Pool avanti rispondendo colpo su colpo al trio '94 Colombo, Cirillo, Bucci che monopolizza i possessi dei padroni di casa. Nel secondo quarto sale di colpi Cacace coadiuvato da Nicoletti e Zavaglio ed il Pool mantiene un minimo vantaggio senza essere fermato da qualche azione di zona della difesa avversaria. Dopo la pausa lunga la partita non cambia fisionomia con Il Pool che cerca di allungare ma viene sempre ripreso dai padroni di casa. Il massimo vantaggio di 8 punti viene annullato nuovamente prima della fine del quarto quando Laganà prima serve Garofalo per il nuovo vantaggio ospite e poi segna da tre afil di sirena per rimettere +5 i bainconeri. Ultimo quarto punto a punto con gli spezzini che riescono facilmente a segnare quando vengono lasciati giocare dalla difesa ospite mentre pasticciano quando sono sotto pressione. Un valido Pichi mantiene in vantaggio gli ospiti con un canestro allo scadere dei 24 poi sono Laganà e Cacace a resitere al ritorno dei padroni di casa e nell'ultimo minuto un rimbalzo d'attacco di Zavaglio da un importante extra possesso al Pool che concretizza con Pichi e sulla successiva persa degli spezzini fissa con un contropiede concretizzato da Zavaglio il definitivo +7 con il curioso score di tutti i quarti vinti di 1 o 2 punti. Il Pool mantiene un piccola speranza di accedere ai play-off ma si dovrà superare nello scontro con i cugini dell'Athletic-Pool A rinviato a Martedì 22/2 ore 18.15. Prossimo incontro a Chiavari Sabato 18/2 ore 18.00.

Il Pool cade a Savigliano.

Campionato Dilettanti Serie C Girone A - 17°giornata

Cogein Basket Savigliano - Azimut Loano 79-71 (28-18; 44-36; 59-57; 79-71)

Amatori BK Savigliano Marcello 18, Nasari 26, Martoglio 4, Beccaria 9, Taffetani 6, Agazzani 7, Giorsino 6, Arnolfo 0, Giacone 3, Mondino 0, all.re Spanu Ass. All.re Tamagnone

Azimut Pool Loano: Cainero 2,  Del Sorbo 16, Ciarlo 12, Michelis 8, Bussone 2, Bovone 4, Manuelli 7, Rotolo ne,Kapedani 20, Jasinski n.e. all.re Costagliola Ass. All. Costa-Guarnieri

Si ferma a Savigliano la striscia vincente del Pool in questo girone di ritorno, i loanesi non riescono nell'intento di vendicarsi della sconfitta dell'andata e falliscono l'aggancio in classifica alla formazione locale.
I piemontesi si presentano all'avvio senza il loro totem d'area Francione ma da subito dimostrano grande compatezza e voglia di vincere. Nasari e Marcello incendiano subito la retina e con la loro energia trascinano i compagni, il Pool non si disunisce in attacco dove trova buone combinazioni tra Kapedani e gli esterni ma in difesa non riesce a mordere a dovere. Il primo quarto si chiude sul 28-18 per i locali. L'entrata dalla panchina di Cainero e Manuelli dona nuova energia agli ospiti, lo staff tecnico cerca di fermare l'impeto degli uomini di coach Spanu ricorrendo alle difese miste e riesce nell'obiettivo. Il Pool rimane agganciato alla gara e grazie a due liberi di Ciarlo si porta sul meno 6 (42-36), un canestro del solito Marcello ( 12 i suoi punti all'intervallo) però chiude il primo tempo sul 44-36.
La ripresa si apre male per i liguri, in poco meno di tre minuti la Cogein raggiunge il massimo vantaggio sul 50-36 grazie a tre rapide transizioni offensive ma nel momento in cui il Pool sembra affondare arriva la reazione dei ragazzi di coach Costagliola. Del Sorbo si accende grazie ad una tripla ed a due canestri in campo aperto, Kapedani (doppia doppia con 20 punti e 12 rimbalzi) mostra ancora i suoi notevoli progressi martellando la retina con dei jumper dai 4 metri ed in poco meno di 5 minuti i loanesi riacciuffano la gara piazzando un parziale di 21-9. Il terzo quarto si chiude sul 59-57. La difesa bianconera adesso tiene e l'inerzia della gara sembra poter passare definitivamente nelle mani degli ospiti. In questo frangente Ciarlo e compagni però peccano di cinismo, tre palle perse in campo aperto risultano sanguinose e Taffetani sull'altro fronte non perdona da 3 una disattenzione in transizione difensiva (64-59), Del Sorbo replica ancora da 3 (64-62) ma l'occasione del possibile vantaggio con una tripla di Ciarlo si ferma sul ferro. Il giovane Bussone, opaco in attacco ma determinante negli equilibri difensivi al momento della rimonta, deve uscire dal match per una scavigliata. Marcello e Nasari ne approfittano con cinque punti per allungare ancora per i locali (69-62). Si arriva al rush finale con il Pool restio a mollare la posta in palio ma Nasari (26 punti e 6/10 dall'arco dei tre) è in gas e respinge ogni possibile ritorno della formazione ospite. La partita si chiude sul 79-71 finale per i locali.
Nel prossimo turno altra insidiosa trasferta per i bianconeri che faranno visita al Sestri Levante per il primo dei due derby liguri del girone di ritorno.

sabato 5 febbraio 2011

Gli Under 19 chiudono con una vittoria ad Ospedaletti la prima fase. Nella prima settimana di Marzo la serie di semifinale.

B.C. Ospedaletti - Basket Pool 2000 Loano 68-71 (33-25, 40-38, 49-55)


Ospedaletti: Giordano, Zunino 7, Bonino 11, Gattino, Artioli 12, Cora 30, Blasetta 8, Daldi, Incardona, Pisanelli NE. All. Carbonetto Ass. Franchi
Pool: Ferrari 13, Prato 10, Lagana' 8, Ghiretti 21, Minazzo 3, Tulumello 2, Guida 14 All. Costa

Vittoria per l'under 19 del Pool nell'ultima giornata della fase di qualificazione del campionato Open, che consolida maggiormente la prima posizione del girone con 12 vittorie e 2 sconfitte. Come al solito la squadra si presenta largamente rimaneggiata a causa degli impegni di vari giocatori con le rispettive squadre senior, e dunque gli uomini a disposizione di coach Costa sono solo 7, tra cui lo ''special guest'' all'esordio Nicholas Minazzo. Pronti via e sono subito 2 bombe in transizione di Lagana' in transizione a portare i loanesi sul 6-0, poi alcuni liberi di Ghiretti e un canestro in contropiede di Guida obbligano coach Carbonetto alla sospensione sul 12-6 per il Pool. L'attacco della squadra casalinga comincia a prendere fiducia e bombarda la ''difesa'' (meglio definibile ciambella per gli enormi buchi che presentava qua e la nel campo) a zona loanese, siglando 6 triple. L'attacco del Pool riesce comunque a trovare la via del canestro e a ridurre lo scarto di sole 8 lunghezze. Qualche maggiore criterio con cui muoversi nella zona viene comunicato ai ragazzi loanesi che, non concedendo quasi più' tiri aperti nella propria meta' campo difensiva, e canestri in campo aperto, consente alla squadra di casa di realizzare nel secondo e terzo periodo solo rispettivamente 7 e 9 punti. Da segnalare l'esordio durante il terzo periodo di Minazzo che, oltre a segnare con grande freddezza una bomba dopo soli 20'' in campo, carica la squadra di energia con la sua generosita' in fase difensiva (correva come un pazzo senza troppo senso su tutta la prima linea della zona). Si arriva cosi' a giocare l'ultimo periodo con un vantaggio di 6 lunghezze che verra' mantenuto fino all'ultimo giro di lancette dell'incontro (nonostante il tentativo da parte della squadra ospite che, per doveri di ospitalita', concede ai padroni di casa numerosi secondi tiri). A 50'' dalla conclusione Bonino con 2 appoggi a canestro impatta il risultato, sul ribaltamento di fronte e' Lagana' a siglare il nuovo vantaggio ospite con un canestro da fuori; un 1 su 2 dai liberi di Zunino e 2 liberi di Prato portano i loanesi sul + 3, prontamente riagganciati dai ragazzi di casa con una bolmba d Artioli. Time out e tiro organizzato per gli ospiti che produce nuovamente 2 liberi per un preciso Prato dalla lunetta. Time out Ospedaletti che in penetrazione fa palla persa e sul rimbalo ''conquistato'' da Prato fa fallo. Il giovane 95 di Bordighera incappa in un 1 su 2 dalla linea della carita' concedendo cosi' con 2 secondi e 8 decimi un tiro da meta' campo ai ragazzi di coach Carbonetto sulla sirena che viene pero' annullato dagli attenti arbitri imperiesi.

mercoledì 2 febbraio 2011

Highlights Serie C Dilettanti : Azimut Pool Loano-Cipir Domodossola

Tornano gli highlights con la selezione delle migliori azioni della gara del Pool contro Domodossola.
Si ringraziano Fabio Bedini ed Alberto Cacace per le riprese effettuate.



video

Per gli Under 15 è primo posto nella prima fase.

U15 Open: Pool 2000 Loano - CAP Genova 67-53 (14-15, 37-28, 51-39)


Pool 2000 Loano: Pichi 6, Patrone, Pettorossi 6, Cacace 10, Cerutti 7, Spandonari, Zavaglio 5, Garofalo 15, Nicoletti 7, Brunetto, Mastrosimini 6, Cavallaro 6. All. Prati Ass. Costa-Valente

CAP Genova: Prezioso, Boddi, Zaio 6, Lo Vecchio 5, Carrara 10, Mahamed Nur 2, Muzzi 2, Baldini 23, Giovannini 2, Di Gennnaro 3, Galdiero 4. All. Rocco

Scialba prova del Pool U15 che fatica a lungo prima di regolare un CAP Genova presentatosi al PalaMatteotti privo di Mantovani ma con il piglio giusto. Inizio partita con il CAP che rinuncia alla difesa a tutto campo per mordere nella propria metà campo con la consueta carica agonistica e malgrado la perdita di Galdiero per tre rapidi falli si mantiene avanti nel punteggio con Baldini in veste di finalizzatore. Il Pool fatica, il personale impiegato mette in campo l'energia di un pelouche (citando coach Costa) e quelli che provano a darsi da fare o dimenticano il cervello o raggiungono rapidamente i tre falli (vedi Zavaglio). Malgrado tutto il qurto termina con solo un punto di scarto e nel secondo periodo i locali, pur non entusiasmando (eufemismo n.d.r.), prendono qulache punto di ingiustificato vantaggio. Al rientro degli spogliatoi nulla è cambiato, il CAP mostra una 1-3-1 e il Pool continua ad alternare zona e uomo ma la partita si trasforma sempre più in una sagra delle palle perse con il CAP che vanifica una mini rimonta che li porta sino al -4 ritornando in un amen in doppia cifra di svantaggio. A cavallo degli ultimi due quarti i loanesi ottengono finalmente qualcosa da Cacace e Zavaglio e lo scarto si mantiene faticosamente a livello di guardia. La minima consolazione per i bianconeri è la matematica conquista del primo posto in regular season.

Bene gli Under 17 contro Fossitermi.

U17 Open: Pool 2000 Loano “B” - Fossitermi 57-43 (17-12, 27-23, 45-29)


Pool 2000 Loano “B”: Tulumello 4, Bedini 10, Pichi 5, Laganà, Pettorossi 6, Cacace 9, Cerutti 6, Nicoletti 2, Zavaglio 8, Ferrari 1, Garofalo 3, Prato 3. All. Prati. Ass. Costa-Valente

Fossitermi: Zangani 15, Cornacchia 2, Parenti 3, Ciarletta 4, Maestri 7, Lombardi 4, Montagnoli 6, Carpena, Zoppi. All. Maestri


Il Pool U17 regola un combattivo Fossitermi al termine di un incontro che ha visto sempre condurre i padroni di casa ma senza che mai venisse chiusa la partita. Inizio letargico per i padroni di casa che hanno bisogno dell'ingresso di Cerutti e Zavaglio per dare il primo strappo alla partita chiudendo il quarto sul +5. Laganà e Ferrari iniziano uno scontro perdente con i ferri del PalaMatteotti producendo in coppia un solo punto con almeno 20 tiri peraltro sempre ben costruiti. Con tali percentuali il Pool fatica ad allungare e chiude il primo tempo sul +4. All'inizio del terzo quarto, dopo un paio di minuti in equilibrio, è il quintetto U15 che produce l'allungo decisivo con Pichi che si mette in luce sotto le plance difensive (se iniziasse anche a produrre qualche punto in traffico non sarebbe una brutta cosa !!) e la coppia Zavaglio-Cacace a creare e finalizzare per l'attacco Pool. Nell'ultimo quarto il Pool mantiene il vantaggio e porta a casa senza patemi il referto rosa. Sabato a Spezia difficile trasferta su un campo tradizionalmente ostico.