martedì 29 dicembre 2009

Intervista al Presidente Dellacasa. Il bilancio del 2009 e le aspettative per il futuro.


Presidente, si chiude il 2009. Il bilancio di un anno, quali sono state le maggiori soddisfazioni e quale è stata la più grande delusione?

La delusione sportiva piu' grande e non solo del 2009 : aver perso gara 4 e non aver potuto giocare gara 5 della finale di C2 della passata stagione.Sarebbe stato un premio per tutti e un'occasione di visibilita' e sviluppo nella Provincia.
Il momento piu' triste pero' e' stato dover dire ad un bravo ragazzo come Luigi Coulibaly che bene si era comportato che non l'avremmo tenuto l'anno dopo. Anche se so che l'abbiamo fatto perche' serviva a lui piu' che a noi, le sue lacrime hanno lasciato il segno.
Le soddisfazioni sono state tante e non parlo dei vari titoli regionali portati a casa.Stanno nel veder crescere molti ragazzi in ogni ambito,giorno dopo giorno,organizzarsi,sacrificarsi,vivere insieme.Cacace in serie A ed Eurolega,Moreno in Legadue,Benedusi in A dilettanti,Bedini, Bigoni e Marchetti in B dilettanti riempono tutte le categorie nazionali ma questa e' solo l'evidenza tecnica del lavoro.Il resto e' quello che conta veramente: se avremo formato ragazzi a vivere bene la vita di tutti i giorni avremo fatto bene il nostro lavoro.E ,per molti casi,certamente siamo riusciti ad aiutare le famiglie in questo difficile compito .


Loano multietnica.Uno staff composto da allenatori liguri, napoletani ed argentini, ragazzi reclutati dalla Sicilia, da Napoli, da tutta la Liguria, Cheik Penè punto fermo oramai della prima squadra. La famiglia Pool in questi ultimi anni si è allargata in ogni sua componente, cosa prova ad esser il "pater familias" e soprattutto quanto ritiene importante per la crescita il confronto tra culture diverse?

"Pater Familias" e' davvero grossa.Comunque chi governa dei processi deve avere un unico obiettivo per farli funzionare ed e' quello di contornarsi di persone piu' capaci di lui.Credo che in questo la ricerca del valore nelle persone di staff abbia funzionato e certamente il merito e' piu' loro che del sottoscritto.
Parlando dello staff tecnico ,il confronto tra culture diverse fa crescere tutti a patto che tutti non pensino di avere sempre ragione.Da noi finora ha funzionato bene perche' ci si parla, si ragiona e poi si decide.E quando non si arriva alla quadra l'ultima parola Marco mi fa credere che sia la mia.......
Parlando dei ragazzi,l'integrazione non e' mai facile ma abituati allo sport alla fine sanno stare bene insieme da qualunque parte del mondo provengano.Chi non accetta per invidia o gelosia e' destinato ad essere automaticamente espulso da ogni gruppo in ogni ambito.Lo sport unisce,crea tolleranza se tutti si comportano rispettando gli altri.La funzione sociale dello sport non ha eguali per numero di giovani che muove e la responsabilita' di chi sta loro intorno e' enorme,a partire dalle famiglie.


La funzione della società è quella di offrire una struttura tecnica-organizzativa per ragazzi che vogliano diventare giocatori professionisti. Dopo 9 anni di attività alcuni "figliocci" hanno iniziato questo percorso, . Quali sono i prossimi candidati a compiere il salto verso l'alto??

Potenzialmente diversi,alcuni anche a breve.Cainero,Bovone e Mangione dalla prossima stagione potendosi allenare anche di mattina,Scala potrebbe prendere confidenza l'anno prossimo.Tra i '93 almeno un altro paio emergeranno,Ghiretti se si trasferira' da noi e riuscira' ad allenarsi.E' certo che nel gruppo '95/96 le potenzialita' sono diverse a partire da Prato per arrivare a Garofalo.Gli allenatori hanno sulle spalle una grande responsabilita'.


Alcuni spifferi ci riportano che, nonostante i suoi impegni lavorativi, non ci sia giorno in cui Lei non si occupi della sua creatura. Ci può confidare l'esatto ordine con cui la mattina (dalle ore 7 alle 9 ndr) Lei sonda i suoi collaboratori ed anche chi è il primo e qual' è l'ultimo a rispondere ai suoi famosi messaggini??

Vi va bene che il tempo e' stato nell'ultimo periodo davvero poco.L'inizio e' alle 7,10 con Dino,si va avanti alle 7,20 con Piero prima che lo chiami sua mamma per la solita telefonata delle 7,30.A seguire tocca ,intorno alle 8,10 dopo che ha accompagnato i figli a scuola, a Danilo .Incredibilmente(come cambiano le cose) Marco riesce spesso a rispondere prima delle nove.Con Costagliola ho perso ogni speranza........


Per un anno che si chiude c'è sempre uno che si apre. In quello che inizia si festeggerà il decimo anniversario dalla nascita della società. Quali sono le aspettative per questo 2010 e, se si può conoscere, un sogno che vorresti si realizzasse.

Le aspettative sono alte sia dal punto di vista dei risultati,sia soprattutto per il miglioramento tecnico individuale.Under 19 e under 17 possono vincere in Regione,under 15 parte indietro ma crescendo potrebbe anche farcela,under 14 mi sembra meno pronta per laurearsi campione in regione ma certamente lo sara' l'anno prossimo.La c2 ,all'inizio di un nuovo ciclo, potrebbe anche stupire tutti nonostante 8 under su 10.Certo che per tutti e' una situazione stimolante.
Il sogno nel cassetto e' che tutte e tre le societa' di Loano capiscano che insieme si lavora meglio,parificando diritti e doveri e rispettando chi gioca per agonismo e chi gioca per socialita'. Anche se non ho mai capito bene dove inizia una e finisce l'altra.Perche' non e' per niente difficile far andare le cose bene di pari passo a patto che ci sia un numero congruo di ragazzi con i quali lavorare.



Ufficio Stampa Basket Pool Loano

giovedì 24 dicembre 2009

Gli auguri dal multietnico staff tecnico!!

Quisiera enviarles a todos los jugadores juntos con sus familiares los mejores deseos de felicidad para esta Navidad y para el nuevo año que està por comenzar.

Feliz Navidad para TODOS !!!!!!!!!!!!!

Tanti augüri a tutti i zòveni du Pool e a e so famiggie du Bün Natale e un Felise Anno Novu, pin de suddisfaziun e vinsite.
Che e feste pörtin felicitæ, giöia, serenitæ e soprattuttu cou Natale porta inti nostri co'.
Tûtti inturnu a toua mangemmu cun allegria i pansotti, simma, e ou cappun, e finimmu in abbundansa cun panduse, tanti auguri a tûtti, se rivedemmu a Senà cun i travaggi du Piero.
Viva o Natale
Viva o vin bon
Viva o pandoce
Viva o torron:
Tutto l'è bon!

Finalmente è arrivato ,
tutt' l'anno l'amm' aspettat'...
è il momento di far festa,
attuorn' a' tavola perdimm' a test'.
Spaghetti e vongole primm' ro' capiton'
camma fà cu stu' panetton'..
Nuje magnamm' o' baccalà e nà spigulell'
lasciamm' a' polenta int' a' tiell'.
Nun ce' pensamm' mò a' fine rè fest'
quanne' amma' emigra' ncopp' e truvamm o' President' che stà a pest'.
Pe' tramente è tropp' belle
fa l'augurie a tutt' e' nuost' figlie belle,
nu' pensier' pur' alle famiglie
che intu' palazzett' li lasciane e li pigliene.
Statevene buon guagliune e guagliuncelli...

Auguri a tutti di buon Natale e Felice anno nuovo da Nando Bortolotti, Marco Costa, Massimo Costagliola, Piero Guarnieri, Marco Prati, Michele Pulino e Danilo Spedaliere.




Gli auguri del Presidente.

Quando Massimo pubblichera' sul sito questi auguri ognuno avra' riguadagnato la strada di casa.Riccardo e Davide saranno sull'isola,Ciro,Rudy e Gaetano al S.Paolo a tifare Lavezzi,lui stesso sarà "tornato a Surriento" ed avra' lasciato la bella Ica che non sa ancora cosa l'aspetta. A Bordighera Andrea e Fabio dormiranno finalmente nei loro letti,Alex guardera' tutti i video di basket su youtube e chissa' se Pene' avra' riportato a casa sani e salvi dalla discoteca i piu' giovani,in testa Paolo e Giacomo,scappato dalla neve di Milano.Probabilmente Dino mi avra' fatto la solita telefonata delle 7,30 per dirmi che "e' tutto a posto".Chissa' se Piero avra' scansato quel labirinto di pali che subdolamente qualcuno,di notte,gli piazza sotto l'ufficio attentando al suo naso(chissa come mai...)
Una settimana di vacanza e' buona per tutti,anche per allenatori e dirigenti ma gia' martedi' alla cena di Natale i discorsi erano proiettati alla ripresa per una stagione che ci sta restituendo l'entusiasmo dei primi anni.
Era tempo che non si lavorava cosi'.Sara' che Marco ha ritrovato il vecchio entusiasmo di quando con Piero impazziva dietro agli '88 trascinandosi Nando e Marco C.,sara' che Massimo sta conquistando sul campo giorno dopo giorno l'affetto e il rispetto del gruppo non perche' qualcuno gli ha dato i galloni ma per comportamenti e fatti come piace a me,sara' che preferisco le capetoste come quella di Danilo per discutere nel confronto...Sara'.
Pero' l'aria e' bella,pulita,quasi entusiasmante.Carica di buoni propositi e progetti.
Un messaggio,forse meglio chiamarlo un appello : viviamo l'esperienza sportiva con Lealta' e Rispetto.
In questi giorni il basket scopre quanto marcio ha vissuto negli ultimi cinque anni senza neanche saperlo.Sospettando,ma non sapendolo.Uno schifo.Lo sport deve essere sempre "vinca il migliore",il giocatore deve rispettare l'avversario,fermare il gioco dopo uno scontro pericoloso,aiutare l'arbitro a cambiare una decisione se ha sbagliato ad assegnare una rimessa e si e' toccato la palla per ultimi.L'ho visto fare a Pagani e a Pene'.Si puo' fare quindi.Lottare e combattere per 40' ma poi stringersi la mano e,magari,andare a mangiare insieme,come ci e' capitato con il Cus sabato scorso.
Lo sport di squadra deve formare,lo spogliatoio ha dinamiche come la vita fuori da quelle quattro mura,si cresce imparando a confrontarsi,a essere tolleranti,a dare e pretendere rispetto,a capirsi e aiutarsi.A prendere decisioni anche difficili.Indifferente se la palla e' ovale ,rotonda,piu' o meno pesante,a scacchi o a strisce.
Viviamo lo sport per crescere ed essere delle persone migliori,non solo per giocare e divertirsi.
Lealta' e Rispetto.E' l'augurio migliore che possa farvi.
Buon Natale a tutti i nostri ragazzi,a tutti i genitori,a tutti i dirigenti,a tutti gli allenatori.
Buon Anno a tutti noi.

mercoledì 23 dicembre 2009

Programma attività durante le feste.

C

Lunedì 28/12 - Pallone Vado - 19.00-20.30
Mercoledì 30/12 - Pallone Vado - 19.00-20.30
Lunedì 4/1 - Finale - 19.00-20.30
Martedì 5/1 - Palazzetto Loano - 19.00-20.30

U17

3/4/5 Gennaio - Torneo a Figline Valdarno

U15/U14

Lunedì 4/1 - Finale - 17.30-19.00
Martedì 5/1 - Palazzetto Loano - 17.00-19.00

Under 15 chiudono in valanga il 2009!

U15: Gara N°509 Del 20\12\09

Aurora Chiavari – Pool 2000 30-113 (9-29, 19-52, 24-83 )

Aurora : Comunello 3, Buccini 4, Conte, Piombo 5, Copello 2, Noceti, Bancaterra, Sambuceti 4, Actis 12, Solari. All. Benvenuto
Pool 2000: Beltrame 4, Bedini 12, Lagana' 16, Cacace 15, Malco 16, Minazzo 8, Prato 18, Garofalo 10, Kotopulis Ostinelli 4, Servillo 10. All. Prati Ass. Costa

Termina positivamente il 2009 dell’Under 15 del Pool con una bella vittoria al di là dell’ampio scarto in casa del fanalino di coda Aurora. I ragazzi cari al presidente Dellacasa hanno confermato i progressi di gioco delle ultime partite con una maggiore attenzione difensiva, una discreta efficacia in contropiede e soprattutto una sempre più fluida circolazione di palla. La partita viene chiusa già nel primo quarto con molte palle recuperate e Laganà, Malco e Prato a trafiggere la retina avversaria con continuità. L’inserimento di Servillo in progresso e via via di tutti gli altri non cambia la sostanza del match che scorre senza che l’Aurora riesca ad opporre resistenza. Adesso tutti a casa a santificare le feste e pronti alla ripresa dell’attività con il primo incontro del 2010 Martedì 19/1 con l’obbligo di riscattare la sconfitta dell’andata contro il DLF La Spezia.

Prima sconfitta per gli under 14!

Under 14 open:
Granarolo - Pool 2000 (102-79) (19-24 /54-44/ 72-63/102-79)

Granarolo: Prezioso 2,Carrara 29, Varrone, Boddi , Di Gennaro 4, Zaio 4, Muzzi ,Mantovani 22, Giovannini 2,Baldini 13, Galdiero 26.All: Basella M Aiuto: Parentini M
Basket Pool: Vlashi , Tortarolo, Lanfranco 3, Vigneri, Damonte 13, Cacace 7,Cerruti 14, Brunetto, Spandonari 13, Treppo 8, Mannino 5, Garofalo 16.All: Bortolotti N Aiuto: Prati M.

Arriva la prima sconfitta per il Pool 2000 in casa del Granarolo. La partita inizia bene per i loanesi che chiudono il primo quarto avanti di 5 (19-24), poi nel secondo le cose cambiano ed arrivano i problemi di falli per Cacace e Cerruti, ancora molto ingenui nella gestione della partita, però tutto sommato la squadra continua a fare del proprio meglio ed andare negli spogliatoi con un passivo contenuto (44-54).Nella seconda metà della partita i genovesi riescono ad essere sempre davanti nel punteggio grazie a un bel gioco di squadra ed il trio Carrara-Mantovani-Galdiero sugli scudi mentre il Pool riesce a non affondare grazie al contributo di tutti. Complimenti al Granarolo che ha dimostrato di meritare il titolo di campioni in carica.

lunedì 21 dicembre 2009

Highlights Serie C2 Pool - Cus Genova

video

Le migliori azioni della 13° giornata di campionato che ha visto i ragazzi della serie C2 opposti al Cus Genova.

domenica 20 dicembre 2009

Il Pool passa l'esame Cus ed aggancia la vetta della classifica!


Azimut Basket Pool 2000 Loano - Cus Genova 74-61

Basket Pool 2000 Loano:
Cainero 13, Ciarlo 17, Di Palma 5, Bussone, Bovone 19, Scala, Volpi 14, Penè 6, Cascone n.e., Mozzi All. Costagliola Aiuto All. Guarnieri-Costa

Cus Genova:
Bo, Lotti 6, Toselli 10, Masnata, Dufour 9, Capecchi 7, Nasciuti 6, Bestagno, Passariello 16, Bestagno 1, Gazzano 6 All. Maestri Aiuto All. Pansolin
Arbitri: Empoldi-Scibilia Parziali: 17-24; 15-22; 20-6; 22-9

"Un secondo tempo strepitoso. Tutto le richieste fatte dallo staff nell'intervallo sono state eseguite dai ragazzi alla perfezione facendo leva su un grande cuore per rimontare e dimostrando gran maturità nel gestire il successivo vantaggio. Determinante a tal fine è stato l'ingresso di Di Palma sul punteggio di parità a fine terzo quarto, entrata che ha permesso alla squadra di ricevere nuova linfa senza perdere equilibrio. E' un'ulteriore testimonianza che la nostra squadra, pur formata da 2 senior ed 8 under, si sta dimostrando completa in ogni ruolo ed a turno ognuno può avere un ruolo importante e dare un contributo determinante. Basta cogliere l'attimo!"
Sono le raggianti parole del Presidente Stefano Dellacasa a sintetizzare l'entusiasmo in casa loanese per la settima vittoria consecutiva ed a fotografare in maniera sagace l'andamento della gara.
Partenza ad handicap del Pool. I ragazzi di coach Costagliola sono la brutta copia della squadra ammirata in quel di La Spezia, molli in difesa e contratti in attacco. Il Cus, invece, immediatamente si affida all'energia del duo di ali Toselli-Nasciuti con quest'ultimo a banchettare a rimbalzo offensivo. Dopo quattro minuti il tabellone segna 11 a 2 per gli universitari e lo staff loanese è costretto alla prima sospensione. Segnali di risveglio si hanno con l'entrata dalla panchina di Cainero e Volpi. Quest'ultimo su assist di Scala sigla la tripla del 17-24 di chiusura primo quarto al termine di un'azione ben congegnata. Nel secondo quarto il Cus continua a giocare con ordine in attacco e con molta energia in difesa. Una palla recuperata di Nasciuti ed una stoppata di Gazzano su un tiro da 3 di Scala permettono ai biancorossi di allungarsi in contropiede e raggiungere il massimo vantaggio sul +17 (21-38) con il gelo esterno a penetrare anche nel riscaldato palazzetto di Loano. Una tripla di Cainero, veramente positiva la prova del playmaker classe 91', ed una seguente di Volpi riaccendono i loanesi. Coach Costagliola chiama difesa a zona per tamponare l'emorragia e ad un minuto dalla fine del primo tempo i bianconeri si ritrovano sotto sul 30-39 prima che una banale palla persa in attacco di Volpi ed una tripla da distanza siderale di Passariello permettano ai genovesi di chiudere il tempo sul 46 a 32 a loro favore. Nella ripresa cambia totalmente la musica ed il Pool balla che è una meraviglia. Un canestro di Bovone apre le danze poi inizia il festival di triple. Quattro canestri in successione dalla distanza di Ciarlo, Cainero, Volpi e Bovone segnano un parziale di 14 a 0 nei primi 6 minuti del quarto che significa 46-46. I bianconeri a quel punto dopo aver prodotto il massimo sforzo tirano leggermente il fiato ma i genovesi non ne approfittano adeguatamente.L'entrata dalla panchina di Luca Di Palma al posto di uno stremato Ciarlo si rivela decisiva. Il ragazzo di Albenga taglia a fettine in pick&roll la difesa cussina ed in otto minuti di gioco prima serve un assist a Penè poi segna un canestro da due in penetrazione a cui fa seguire ancora la tripla con cui i locali colgono il primo vantaggio (55-52) in avvio di ultimo quarto. Un canestro da 3 di Passariello ( 55-55) è l'ultimo sussulto di orgoglio per gli universitari prima che con il ritorno in campo di Ciarlo e Bovone i ragazzi cari al Presidente Dellacasa prendano il definitivo sopravvento e chiudano con tranquillità e serenità il match in un clima di entusiasmo e partecipazione globale.
Con questa vittoria il Pool coglie la settima vittoria consecutiva, mette a 4 punti di distanza il Cus, ed in attesa dei risultati dello Spezia a Recco e del Follo a Chiavari aggancia il primo posto in classifica per la concomitante sconfitta del Sarzana in quel di Rapallo.
Il Presidente Dellacasa chiosa commentando la situazione in classifica e le ambizioni della squadra loanese: "E' un campionato equilibrato. Noi in questo momento abbiamo trovato sicuramente un equilibrio ed una chimica di squadra inaspettata se solo pensiamo a quelli che eravamo un mese e mezzo fa. E' anche vero che le nostre sconfitte sono maturate negli scontri diretti contro Follo alla terza e contro Sarzana tre settimane dopo in un momento in cui avevamo fuori importanti elementi per infortunio e problemi di amalgama, naturali per una squadra giovane che va ad aprire un nuovo ciclo. Seppure questi risultati ci inorgogliscano, gli obiettivi non cambiano. La nostra principale funzione è e rimane quella di formare ragazzi che siano in grado nel breve periodo di diventare professionisti ed affrontare campionati nazionali. Adesso godiamoci le feste prima di concentrarci sull'insidiosa trasferta di Recco."
Nella foto il gruppo della C2 festante al termine della gara con il fisioterapista Pulino ed il preparatore Guarnieri a fare da mattatori.



venerdì 18 dicembre 2009

Esame universitario per i ragazzi della C2. Gli under 14 a Genova per il primato.

Ultimo week end di basket giocato in questo 2009 per i ragazzi cari al Presidente Dellacasa e sfide ad alta tensione per la serie C2 e gli under 14.
Dopo l'impresa in terra spezzina gli uomini di coach Costagliola vorranno confermarsi in casa nella sfida che li vedrà opposti al Cus Genova. Gli universitari sono staccati dai loanesi di una sola sconfitta e sicuramente scenderanno in terra ponentina con l'idea di agganciare in classifica i bianconeri. Il Cus sulla carta è squadra migliore del Pool, completa in tutti i reparti, esperta e frizzante allo stesso tempo e con alcune individualità da tener sotto controllo. I pericoli principali verranno dalla coppia di ali Nasciuti e Toselli, molto energici e capaci di avere fiammate di energia nella gara notevoli, dalle guardie Passariello e Dufour, entrambi tiratori micidiali dalla distanza. Allenati dalla assortita coppia Maestri-Pansolin i genovesi l'anno scorso violarono il palazzetto di Via Matteotti al termine di un recupero clamoroso ed in casa Loano, seppure siano cambiati uomini e gestione, ancora c'è dell'amaro in bocca per quella sconfitta. Coach Costagliola per l'occasione potrà contare su tutti gli effettivi a disposizione dopo una settimana di allenamenti trascorsa in maniera serena in seguito alla brillante prestazione di Spezia. I bianconeri con una vittoria chiuderebbero un girone di andata in crescendo andando aldilà di ogni più rosea aspettativa. L'appuntamento per sostenere i giovani loanesi è, come di consuetudine, alle ore 18.15 al Palazzetto di Via Matteotti.
Nel primo pomeriggio alle ore 16 partita clou per gli under 14 al PalaCrocera di Genova contro il Granarolo. I ragazzi di coach Bortolotti vorranno mantenere la propria imbattibilità ma dovranno confrontarsi contro la squadra che lo scorso anno si è aggiudicata il titolo regionale di categoria e che nei quarti di finale aveva fatto fuori i babies loanesi. Pericolo numero uno per Cacace e compagni il 96' Galdiero, ragazzo molto promettente per le sue doti fisiche.
Ultimi a scendere in campo con la maglia Pool in questo 2009 saranno gli under 15 di coach Prati che nel pomeriggio di domenica andranno a fare visita all'Aurora Chiavari in una partita che visto lo scarto dell'andata non dovrebbe riservare sorprese.
Come sempre...in bocca al lupo a tutti e forza POOL!!

giovedì 17 dicembre 2009


Azimut Pool 2000 Loano – Tigullio : 66-59(14-17,32-27,52-46)

Pool : Cainero 2, Tassara, Di Palma 10, Bussone 10, Guida 2, Costantino 2, Cascone, Rotolo 10, Morana 2, Scala 15, Mangione 13. All. Spedaliere Aiuto all.re Costagliola
T.L. 11/18

Tigullio: Curtone 10, Wintour 2, Cini 4, Marolato 9, Luongo 4, Sarr 3, Pieranti 4, Riga, Figalio 9, Oneto 15. All.re Giannini.
T.L. 5/9

Un Tigullio battagliero e ben organizzato viene domato solo dopo 40’ dal Pool, grazie ad un finale autoritario. Sin dalle prime battute i padroni di casa sembrano prendere le redini dell’incontro, grazie alla vena realizzativa di Scala e Di Palma, ma qualche palla persa di troppo consente agli ospiti di chiudere la prima frazione in vantaggio. La zona ospite frena le iniziative di Bussone e compagni, che non trovano con continuità la via del canestro. All’intervallo il Pool è comunque avanti di qualche punto, grazie a tre triple quasi consecutive, due di Mangione e una di Di Palma. Dopo l’intervallo il punteggio fa di nuovo elastico, e Loano trova un buon contributo da Rotolo, che colpisce la difesa ospite prima con due assist e poi con una tripla. Gli ospiti però si aggrappano al risultato, contenendo lo svantaggio e arrivando addirittura al -1 verso la metà dell’ultima frazione, approfittando anche degli errori dalla lunetta di uno stanco Mangione, reduce con Cainero dall’allenamento della serie B del Riviera. Il Pool intravede così per qualche attimo lo spettro di quanto già successo negli ultimi minuti della sfortunata gara persa contro Ceriale. Dopo un time-out su fallo subito ancora dall’esterno del Pool, lo stesso Mangione ricarica le batterie e infila i due liberi al rientro in campo e poi altri due su un’ ulteriore sua iniziativa fermata fallosamente, operando, insieme ad altri sei punti di Rotolo, il break decisivo. Il Tigullio riduce con una tripla di Oneto, ma si arrende ai padroni di casa, che pur non giocando una buonissima partita, si mostrano squadra compatta e dalla panchina lunga, tanto da sopportare le assenze di Gelmini, Ghiretti e Morando e mandare comunque cinque atleti in doppia cifra. Prossimo appuntamento agonistico il Mercoledì 13 Gennaio ore 20.00 a Ceriale, dove il Pool tenterà di ribaltare la sconfitta all’andata e agganciare i padroni di casa in vetta alla classifica.

martedì 15 dicembre 2009

Gli under 14 continuano la propria marcia imbattuti. Sabato duro esame fuori casa contro Granarolo.

Basket Pool 2000 - Pro Recco Basket 65-55 (23-13/47-31/54-46)

Basket Pool 2000: Vlashi, Tortarolo, Lanfranco 7, Vigneri , Damonte 2,Cacace 18,Cerutti 9,Brunetto ,Spandonari 6,Treppo 6,Mannino 2,Garofalo 15.All: Bortolotti F Aiuto: Prati M
Pro Recco Basket: Carpaneto 2,Pichi 12,Biundu ,Marotta ,Valdenassi ,Pagano 5,Cipollina ,Ragazzi ,Russo 32,Caversalio 4.All: Bertini

Importante vittoria del Pool 2000 che riesce a vincere contro un forte Recco. La partita inizia bene per i locali che riescono a realizzare dei bei canestri sia in contropiede che a difesa schierata, i primi 10' finiscono con un buon vantaggio dei padroni di casa (23-13). Nel secondo quarto ancora qualche bella azione di squadra aiuta a incrementare il vantaggio dei loanesi (47-31). Nella seconda mettà di gioco i ritmi cambiamo per la reazione dei recchesi, gli spazi si chiudono e il gioco si fà più duro, però i ragazzi del Pool combattono e non perdono lucidità quando il Recco si riavvicina. Nell’ultimo quarto con il rientro di Cacace e Garofalo il Pool mantiene sempre una decina di punti di vantaggio sino alla sirena finale. Il premio più grande è per la squadra che ha dimostrato di essere stata unita fino all'ultimo secondo. Sabato prossimo si gioca contro Granarolo, un altra partita di alto livello.

Gli under 17 chiudono male il 2009.

C.S.Paladonbosco – Azimut Pool 2000 Loano: 81 – 77(20-21, 41-42, 63-52)

Paladonbosco: Ndoci 4, Giacomini 26, Janguilig 2, Ricci, Vaccaro, Martinelli, Grosso 22, Fantoni 2, Marfè 15, Dagnino, Bonassi 5, Caminati 2. All.re Taverna Aiuto All.re Carraro.
T.L.11/17

Pool 2000: Ferrari 3, Bedini, Tassara, Prato 7, Delfini 4, Cascone 10, Rotolo 14, Morana 18, Scala 19, Guida. All.re Spedaliere Aiuto All.re Costagliola
T.l. 8/9

L’inutilità della gara ai fini della classifica (I genovesi sono matematicamente fuori dai primi tre posti) non giustifica la brutta prestazione del Pool nella tana del Paladonbosco, la palestra Crocera di Genova. Gli ospiti si presentano infatti svogliati e distratti alla palla a due, e solo alcuni dei giocatori Loanesi riescono a recuperare nel corso della gara quel minimo di intensità e voglia di giocare richiesti dall’impegno e dalla voglia di sfida dei padroni di casa, ed alla fine della gara ciò non basta ad evitare la sconfitta. I genovesi si presentano in campo determinati e fortemente motivati e mettono così subito in evidenza la sonnolenza di alcuni giocatori ospiti, costantemente in ritardo e battuti in difesa , rinunciatari e fuori dal ritmo del gioco in attacco. Sfruttando le rotazioni e i canestri di Delfini ,Ferrari e Prato , chiamati dalla panchina a dare l’energia mancante alla squadra, il Pool arriva ancora avanti di una lunghezza all’intervallo. Ci si aspetterebbe la reazione dopo l’intervallo ed invece Loano con il quintetto iniziale in campo affonda a -11, facendo infuriare coach Spedaliere. Nell’ultima frazione Morana e Scala, ben coadiuvati dal 95 Prato e da Guida, gettano il cuore in campo e tentano la rimonta ed arrivano a portata di pareggio a 2’ dal termine. Il canestro della Crocera sembra però stregato e sull’altro fronte i liberi di Giacomini e Bonassi chiudono la gara.
A fine gara un interessante commento di coach Spedaliere: “Non è la prima volta che questo gruppo si fa trovare impreparato alla sfida e con giocatori scarsamente motivati. Una meritata sconfitta ad opera di motivatissimi avversari è una cosa da accettare, ma mi sembra poco accettabile il modo con cui ci si è preparati ad affrontare la gara. Che giovani atleti fisicamente sani , che dovrebbero fare salti di gioia per ogni giorno che gli viene concessa la fortuna di giocare a basket, si facciano per 20’ costantemente superare dal proprio avversario senza porsi il problema e senza provare a reagire non è una cosa da far passare come normale. All’intervallo avevamo commesso tre falli….e dopo l’intervallo ho visto un mio giocatore, tanto emotivamente poco coinvolto dalle difficoltà della partita, entrare in campo sbadigliando, roba da far perdere la pazienza…..magari non era sonnolenza ma fame, ma anche in questo caso vuol dire che non ci si era preparati all’impegno serale.
Vabbè che sono giovani, ma con questo atteggiamento non so se diventeranno grandi e capaci di affermarsi, e la mia preoccupazione non è relativa solo all’ambito pallacanestro o ad una partita persa, bensì alla formazione del carattere e di quelle qualità che servono per affrontare le difficoltà della vita. Se a questa età ci si lascia dominare da un atteggiamento apatico e passivo, poi non ci si può meravigliare se nella vita di tutti i giorni sono sempre gli altri a togliersi belle soddisfazioni e passarci davanti mentre noi restiamo eterni incompiuti in attesa che qualcuno bussi alla nostra porta e ci dica : sorpresa, sei il più bravo!. La nostra società da la possibilità a chi ha veramente voglia di emergere di poterlo fare, e non è un caso che ci sono giocatori con forte motivazione e grande cultura del lavoro che si stanno affermando nei campionati nazionali dopo averlo fatto in passato con la nostra C2, la stessa dove oggi altri stanno raccogliendo il frutto dell’impegno e del lavoro preparandosi al gradino successivo. Basta volerlo fortemente, senza mediazioni.
Affronterò l’argomento con i ragazzi, sperando anche che leggano queste mie parole …..il futuro lo scelgono loro, con la loro motivazione, con la loro disciplina del lavoro, con il loro impegno quotidiano, con la loro la voglia di prendersi responsabilità anche nei confronti del gruppo..….noi siamo qui ad aiutarli, ma niente arriva per caso, come non è un caso che abbia ripetuto tante volte la parola “loro”. Spero di aiutarli a riflettere e a diventare ragazzi e poi uomini più attivi e positivi ”.

Durante le festività il Pool Under 17 sarà impegnata nel torneo nazionale di Figline Valdarno nei giorni 3-4-5 gennaio per poi disputare l’ultima gara della prima fase di campionato il 17 Gennaio alle ore 11.00 contro Cogoleto al palasport di Loano.

domenica 13 dicembre 2009

I giovani del Pool Loano non si fermano. Espugnato il fortino della capolista Spezia.


Tarros Spezia - Basket Pool Loano 61-65 ( 11-17; 19-14; 14-16; 17-18)

Tarros Spezia:
Valenti 29, Giachi 3, Pipolo, Caluri 6, Ceragioli 13, Dal Padulo 2, Giuliani, Ornati 2, Perli 4, Steffanini 2, All. Corsolini.
Azimut Basket Pool Loano:
Cainero 3, Ciarlo 26, Di Palma n.e., Bussone 2, Bovone 16, Scala 4, Volpi 12, Penè 2, Morana n.e., Mozzi All. Costagliola Ass. Guarnieri - Costa
Arbitri: Romani - De Angeli

Nello splendido scenario del Palasprint di Spezia e davanti ad un pubblico foltissimo e correttissimo migliore spot pubblicitario per il basket ligure non poteva andare in scena. Spezia e Loano hanno dimostrato di essere squadre degne di tale palcoscenico cosi come all'altezza della situazione è stata la coppia arbitrate formata da Romani e De Angeli (un plauso anche a loro). I giovani loanesi sono diventati nel corso della gara assoluti protagonisti della platea conquistando la vittoria al termine di una bellissima gara condotta dall'inizio alla fine e meritando l'applauso finale di tutto il pubblico presente.
Coach Costagliola senza timore presenta in quintetto Bussone (92') e Scala (93')oltre ai soliti Ciarlo, Penè, e Bovone.I due babies si sbattono in difesa occupandosi delle cure del play Pipolo e sopratutto del temuto Valenti ( classe 88' reduce da due anni trascorsi con la serie A a Varese). La mossa è giusta, il ragazzo monegasco con grande attenzione limita nel primo quarto la talentuosa guardia locale mentre in attacco si gira lo Jacopo Bovone show. L'ala di Novi Ligure fa ammattire prima Ceragioli e poi Giachi siglando 11 dei primi 13 punti per i bianconeri. Il Pool chiude cosi sul +6 il primo quarto (17-11). La partita prosegue nel secondo quarto sulla falsariga del primo con le difese ad avere la meglio sugli attacchi. Caluri si fa sentire a rimbalzo e Valenti prende in mano la squadra, 10 suoi punti nel quarto permettono agli spezzini di ricucire lo strappo e chiudere il primo tempo sotto di 1 (30-31). Nella ripresa i loanesi escono con gli occhi della tigre, lottano in difesa, conquistano rimbalzi e palle recuperate, Ciarlo detta i ritmi e prende per mano i suoi giovani compagni in attacco. Il terzo quarto si chiude sul 47-44 per i bianconeri di Loano. All'inizio dell'ultimo parziale il Pool sembra poter scappare via per la terza volta. Un canestro di Ciarlo in contropiede a quattro minuti dalla fine da' il nuovo massimo vantaggio sul 48-54 provocando la sospensione dei locali. Lo staff tecnico loanese prova a sorprendere gli spezzini chiamando una difesa mista su Valenti ed Ornati ma viene cinicamente punita da 5 punti filati dal terzo esterno Ceragioli. Ancora Ciarlo con 6 punti filati risponde colpo su colpo alle resistenze dei locali prima che vada in onda un film già visto, Teo Volpi a due minuti dalla fine dall'angolo piazza la bomba del +5 (63-58). Gli ultimi due minuti sono al cardiopalmo con la tribuna gremita a caricare gli spezzini alla rimonta e i loanesi a resistere. Un fischio dubbio su caduta da rimbalzo difensivo elimina Penè dalla partita, Cainero perde una palla sanguinosa in attacco e Valenti piazza la sua sesta tripla di giornata. Con 45'' da giocare il punteggio segna 61-63. I bianconeri non si fanno però prendere dal panico e negli ultimi possessi racimolano falli tali da mandarli al bonus. Bovone fa 1/ 2 dalla lunetta poi è Teo Volpi a conquistare rimbalzo offensivo e mettere il tiro libero finale della staffa. Finisce 65-61 con l'abbraccio collettivo di squadra e staff a centrocampo applaudito con grande fair play dal pubblico spezzino.


Orgoglioso il commento al termine della gara di coach Costagliola: "Un'emozione fortissima, una soddisfazione immensa.Abbiamo battuto una squadra solida e dal gran carattere, allenata in maniera sapiente, sul loro campo. Non posso che fare i complimenti ai ragazzi, autori di una prestazione maiuscola. Questa vittoria rappresenta il simbolo della continuità. Lo scorso anno è finito un ciclo di cui adesso si iniziano ad apprezzare i frutti. Mi piace segnalare che mentre un nostro prodotto Angelo Bedini, classe 90', gioca la sua miglior partita (14 punti suo high in 24 minuti) in serie B con la maglia del Riviera Vado contro Cagliari, questa squadra con i vari Bovone, Scala, Bussone, Cainero a farla da protagonista vince a Spezia. E' il segnale che un lavoro iniziato anni fa, molto prima del mio arrivo a Loano, oggi prosegue con rinnovata forza. Il merito va condiviso, quindi, con tutti quelli che lavorano in società, credono e contribuiscono nel progetto a partire dal nostro Presidente, vero motore di energia ed entusiasmo per tutti noi."

Pool che con questa vittoria centra la sesta vittoria consecutiva, aggancia Spezia e Follo al secondo posto con un ruolino di 10 vinte e 2 perse alle spalle della sola Sarzana (11 v-1p) e si appresta ad ospitare Sabato 19 Dicembre nell'ultimo turno prima delle vacanze natalizie il Cus Genova di coach Maestri, quinto in classifica.
Cliccare sul link sottostante per visualizzare risultati, tabellini e classifica aggiornata:



Il Pool suona il rock a Sanremo.

Casinò Sanremo – Azimut Pool 2000 Loano: 47-102(11-27,36-49,45-79)

Sanremo: Pistola F. 1, Pistola N. 3, Greco 2, Di Vincenzo 1, Di Fazio 1, Portaccio 22, Smojver, Panella 3, Boeri 15. All.re Martini
T.L. 10/22

Pool: Ferrari 3, Ghiretti 14, Bedini, Tassara 8, Prato 2, Delfini 5, Cascone 15, Rotolo 19, Morana 13, Scala 12, Guida 10. All.re Spedaliere, Aiuto all.re Costagliola
T.L.13/22

L’orchestra del Pool suona la solita canzone in quel di Sanremo, rifilando con un lungo assolo ben 55 punti di scarto ai volenterosi padroni di casa, incrementando ancora il vantaggio rispetto alla gara di andata, quando il punteggio si era fissato sul +47 per il Pool, il tutto nonostante il roster ancora oggi incompleto per l’assenza di Sergio Gelmini, convalescente per un infortunio muscolare. Troppo solo Portaccio per Sanremo, unico fra i suoi a creare qualche grattacapo alla difesa ospite , soprattutto dall’arco dei 6.25. L’attacco del Pool distribuisce punti e responsabilità fra tutti i giocatori, ben 7 in doppia cifra, utilizzando col contagocce Scala in modo da preservarlo dall’impegno dell’indomani con la C2, dando così ampio minutaggio anche ai 95 Prato e Bedini. Nonostante ciò per 40’ la musica è sempre la stessa, con il Pool che vola via subito e tiene i ritmi alti in attacco, e gradualmente migliora nell’arco della partita i meccanismi difensivi, lasciando ai sanremesi solo 9 punti nella terza frazione(parziale 9-30), migliorandosi ancora nell’ultima quando Sanremo va a canestro solo con due miseri liberi nel corso degli ultimi 10 minuti. Con questa larga vittoria il Pool mantiene il comando del girone e punta deciso al recupero dell’8^ giornata Lunedì 14 a Genova contro il Paladonbosco per fare un altro passo deciso verso la fase finale del campionato, dove affronterà le migliori tre squadre under 17 del girone di Levante per poter poi definire la griglia dei playoff.

sabato 12 dicembre 2009

Nella puntata dell'AltroTg speciale sui derby Pool - Athletic ed intervista al Presidente Dellacasa.


Dopo una settimana di preparazione l'Altro TG torna con una puntata super-speciale, dai contenuti esclusivi e interessantissimi. Il primo servizio di questa settimana riguarda tutte le giovanili del Riviera Vado Basket e ha come sfondo la visita di Paleari e DeMarzi alle scuole Astengo. Il secondo spezzone di immagini mostra i due derby della scorsa settimana tra Pool e Athletic, squadre consociate del Riviera Vado Basket, e dà qualche informazione sulla selezione regionale Under 17. In coda al TG, infine, tre interviste esclusive ai tre presidenti autori e ideatori di questo sistema di associazione tra società, nell'ordine Drocchi, presid ente del Riviera, Prati, presidente dell'Athletic e Della Casa, vertice del Pool 2000 Loano, che spiegano il progetto a cui hanno aderito.
Cliccare sul link sottostante per visualizzare la pagina con il video inserito:
Nella foto Gianluigi Prati, da settembre presidente dell'Athletic Genova, e Stefano Dellacasa, presidente del Pool Loano.

giovedì 10 dicembre 2009

Bella figura per i ragazzi del Pool al torneo Armani Jeans.

Brillano i ragazzi del Pool nel torneo internazionale Armani Jeans, svoltosi nel ponte dell'Immacolata nel golfo del Tigullio, riservato alla categoria under 17. I cinque ragazzi convocati (Cascone, Ghiretti, Morana, Rotolo e Scala) hanno partecipato alla manifestazione indossando la maglia della selezione Liguria guidata per l'occasione da coach Andrea Lupi portando un grosso contributo alla causa. Luca Scala, come si evince dai tabellini, è risultato il più costante tra tutti nell'arco del torneo con una finalina per il 5°-6° posto giocata da mattatore. Il play Morana, dopo aver deluso nel primo incontro, ha giocato partite importanti alternando capacità di realizzazione a gestione della squadra convincendo coach Lupi a dargli notevole spazio. Senza infamia e senza lode con ruolo da comprimari invece il torneo giocato da Rotolo e Cascone. Poco spazio viceversa ha avuto Leonardo Ghiretti, ancora convalescente dai problemi alla schiena. Assenza forzata, viceversa, per Sergio Gelmini, uscito dalle convocazioni all'ultimo momento a causa dello strappo all'inguine procuratosi in un allenamento della selezione, che da inizio anno ha dimostrato di esser cresciuto moltissimo sia sotto il profilo tecnico che su quello caratteriale.
Per la cronaca il torneo è stato vinto ampiamente dal Real Madrid che ha battuto in. finale la Benetton Treviso per 115-74. Terzo posto per la Montepaschi Siena, quarto per la Virtus Bologna, quinta Reggio Emilia mentre al settimo posto si è classificata l'Armani Jeans Milano che tra le propria fila schierava il "nostro" Giacomo Cacace, fresco di esordio in una partita di Eurolega con la prima squadra ad Atene.
Moltissimi i prospetti che si abbiamo potuto ammirare in questo torneo di altissimo livello. Oltre all'mvp della manifestazione , lo spagnolo Rodriguez, da segnalare sicuramente le prestazioni di Armin Mazic, classe 93' della Benetton, prospetto seguito anche da scout dell'Nba a cui non è difficile pronosticare già adesso un futuro in serie A a breve termine cosi come di Rafael Gaspardo, ala di 2.04 suo compagno di squadra. Monaldi della Montepaschi Siena, Mattia De Ruvo della Virtus Bologna, Veccia e Laganà di Reggio Emilia ed il napoletano classe 94' Giovanni Esposito della Scavolini Pesaro gli altri talenti che è stato possibile vedere in questa manifestazione grazie all'ottima organizzazione creata dalla Tigullio Sport Team del presidente Macchiavello.

Questi i tabellini della Selezione Ligure:
Liguria vs Virtus Bologna 77 – 107 (27-28, 24-21, 18-36)
Liguria: Giacomini 2, Pilato 5, Ciotoli 19, Cirillo, Scala 15, Morana 3, Rotolo, Lagomarsino, Grosso, Manuelli 17, Dal Padulo 16, Aldrighetti. All Andrea Lupi; Vice All Nicola Daneri
Virtus Bologna: Bottoni 19, Prosdocimi 2, Guazzaloca 6, Canuti 22, Lelli, Sabatini 19, Marchi 5, De Ruvo 2, Millina, Person 13, Donati 14, Galeotti 3. All Sanguettoli; Vice All Polesinanti

Liguria vs Benetton Treviso 79-91 (22-25, 16-23, 16-24, 25-19)
Liguria: Giacomini 10, Morana 12, Ghiretti 2, Pilato 3, Ciotoli (Capitano) 3, Cirillo 1, Scala 16, Rotolo 4, Lagomarsino 2, Manuelli 10, Dal Padulo 12, Cascone 4. All. Andrea Lupi, Vice All. Nicola Daneri
Benetton Treviso: Petronio 2, Frison 18, Rigo, Cecchinato 2, Marini 6, Gaspardo 10, Davis 2, Bonivento, Di Pampero 17, Pardin, Mazic 27, Iacopini 5, Palmieri 2. All. Vertemati, Vice All. Galigani.

Liguria vs Scavolini Pesaro 101-96 dts (26-24; 16-20; 25-19; 19-23; 15-10)
Liguria: Giacomini 14, Morana 2, Aldrighetti, Pilato 10, Ciotoli (Capitano) 14, Scala 12, Rotolo, Lagomarsino, Manuelli 21, Dal Padulo 24, Cascone 4, Grosso. All. Andrea Lupi, Vice All. Nicola Daneri
Scavolini Pesaro: Battisti 12, Marcelli, Banini 4, Baseotto, Cercolani 11, Testa, Perini 13, Martino 8, Esposito 16, Vino 3, Torto 3, Vespasiani 5, Colosio 21. All. Rinolfi, Vice All. Ragnetti.

FINALE 5° – 6° POSTO:
Liguria vs Reggio Emilia 86-94 (26-21; 22-20; 17-24; 29-21)
Liguria: Giacomini 2, Morana 17, Aldrighetti, Pilato 2, Ciotoli 7 (Capitano), Scala 26, Rotolo, Lagomarsino, Manuelli 30, Cirillo 2, Cascone, Grosso. All. Andrea Lupi, Vice All. Nicola Daneri
Reggio Emilia: Morabito 10, Baroni 2, Niori 2, Stanojevic 4, Corradini 5, Lasagni 14, Grisanti 12, Veccia 12, Laganà 19, Codeluppi 8, Morgotti 6. All. Di Manno, Vice All. Cigarini.

mercoledì 9 dicembre 2009

Il Pool vince ma convince a metà contro Cogoleto. Domenica sfida alla capolista Spezia.


Serie C2 Liguria 11° giornata


Azimut Basket Pool Loano - Prosciutti Saivo Cogoleto 86-77

Basket Pool 2000 Loano:

Cainero 9, Ciarlo 27, Di Palma 6, Bussone 13, Bovone 4, Costantino, Volpi 12, Penè 10, Guida n.e. Mozzi 5 All. Costagliola Ass. Guarnieri - Costa

Cogoleto Sgrunters:

Robello A. 16, Avenoso 6, Rossi 4, Nani, Zanetti 19, Usai, Lamazzi, Robello D. 12, Benzo 19, Gatto Al.. Zanetti M.

Arbitri: Gestro-Rubino Parziali: 30-16; 22-15; 17-22; 17-24


Un Pool dai due volti coglie la quinta vittoria consecutiva ed agguanta la terza posizione in classifica. Lo staff medico fa gli straordinari nel week end dell'Immacolata e rimette in piedi a tempo di record dopo due settimane Bussone, affetto da una fastidiosa tallonite, e Jacopo Bovone, colpito duro nel match contro Imperia. Entrambi vengono lanciati subito in quintetto da coach Costagliola che , viceversa, deve rinunciare a Scala. Morana e Ghiretti assenti per il concomitante impegno con la selezione Liguria 93' nel torneo Armani Jeans di Santa Margherita.
Come ad Imperia tre giorni fa, la partenza dei bianconeri è lanciata. I locali difendono ed innescono rapide transizioni concluse da Di Palma e Bussone, due triple di Ciarlo chiudono il primo break di 15-0 dopo soli 4 minuti di gioco. Capitan Zanetti per gli ospiti scuote i suoi con ficcanti penetrazione ma la musica rimane sempre alta in casa Loano. Entra Volpi e cinque suoi punti filati chiudono il primo quarto sul 30-16. Il primo giro di rotazioni fa perdere un pò di equilibrio ai locali, ne approfitta Cogoleto per trovare canestri facili con i fratelli Robello. Il ritorno al quintetto iniziale in chiusura di secondo quarto e gli unici quattro punti di Bovone, palesemente debilitato, producono una seconda spallata alla gara. I locali vanno negli spogliatoi sul 52-31. Nella ripresa esce la brutta copia della squadra brillante ed efficace ammirata nel primo tempo. Il trio di esterni biancoblu Zanetti, Robello e Benzo diviene un incubo per la difesa bianconera fatta letteralmente a fettine dalle penetrazioni delle guardie ospiti. Perde smalto e ritmo anche l'attacco incapace di rispettare gli spazi ed i tempi dei giochi cosi come di creare situazioni di vantaggio. E' il solo Ciarlo, ex di turno e cogoletese di nascita, a salvarsi dal marasma generale sfoderando la sua miglior prestazione personale da inizio anno con 27 punti frutto di un chirurgico 5 su 7 da tre. Il vantaggio accumulato, tuttavia , è talmente grande da non mettere in discussione il punteggio finale, la partita si chiude con una tripla allo scadere di Benzo a siglare l'86-77 finale. Difficile da interpretare la gara dei loanesi, brillanti e molto più concreti rispetto al solito nella prima parte della gara, distratti e poco intensi nella restante. Il calo di concentrazione ed intensità avuto lancia preoccupanti segnali di allarme in vista delle due prossime sfide contro Spezia fuori e Cus Genova in casa che chiuderanno il girone di andata.

Visibilmente poco soddisfatto dell'andamento complessivo dell'incontro è coach Costagliola che , tuttavia, mostra di guardare già avanti alla prossima sfida contro lo Spezia capolista, reduce dalla vittoria esterna in casa del Follo. "Siamo consapevoli di dover migliorare ancora tanto, una squadra giovane come la nostra non può permettersi cali di tensione all'interno della gara pena la perdita del ritmo del gioco. Di certo oggi non ci ha agevolato la situazione medica con Bussone al rientro e Bovone al 30%. Le soluzioni provate per sopperire a tale situazione erano tutte sperimentali ed in parte giustificano questo disequilibrio nell'arco della gara.
Adesso andiamo a Spezia contro una squadra ben allenata e particolarmente in forma senza nulla da perdere. Agli addetti ai lavori che ci indicano come una tra le squadre favorite del torneo voglio rappresentare e ricordare la media età del nostro roster pari a 19 anni. A dispetto di tanti che si riempiono la bocca, in aderenza al progetto della società siamo gli unici che facciamo giocare in maniera continuativa i ragazzi senza timore di incappare in qualche risultato negativo. Sono altre le squadre che devono vincere il campionato, a noi piace esser considerati dei guastafeste."

Nel turno infrasettimanale lo Spezia ha violato il campo del Follo (alla seconda sconfitta consecutiva) per 67-59 mentre la Granarolo Genova ha avuto la meglio nel derby casalingo contro il Cus. In attesa dell'esito della trasferta a Sarzana in quel di Villaggio S.Salvatore la classifica nelle zone alte è la seguente: lo Spezia conduce a 20 punti(10v-1p), Sarzana (9v-1p) Follo (9v-2p) Pool Loano (9v-2p) seguono a quota 18 mentre Granarolo e Cus Genova sono a quota 16 con 8 vinte e 3 perse.


Nella foto capitan Ciarlo in una fase di gioco contro l'Aurora Chiavari.

lunedì 7 dicembre 2009

Agli under 15 il derby con i cugini dell'Athletic.


U15 Open: Pool 2000 Loano - Athletic Genova : 98-52 (32-10, 53-31, 75-47)
Pool 2000 Loano : Tulumello 2, Bedini 25, Lagana' 10, Cacace 4, Cerutti, Malco 7, Minazzo 2, Beltrame, Prato 12, Garofalo 14, Kotopulis Ostinelli 11, Servillo 11. All. Prati. Ass. Bortolotti - Costa
Athletic Genova : Torrini 10, Salvaneschi 6, Villa 4, Granes, Negrini, Costa, Pascal, Patris 18, Di Bisceglie, Repetto 2, Silvotti 2, Pastorino 10. All. Ravera.

Con una franca vittoria l’Under 15 del Pool 2000 ferma la corsa dei cugini dell’Athletic e riconquista il primo posto in classifica. Con un buon inizio fatto di pressione difensiva e buone percentuali al tiro, i loanesi prendono un discreto vantaggio aiutati anche dai problemi di falli di Villa costretto in panchina per gran parte dei primi due quarti. Il trio Bedini, Laganà e Prato trova spesso buoni tiri grazie ad una buona circolazione e “Bingo” Malco (ogni volta che ha la palla non si sa cosa possa succedere !) fornisce energia e difesa su Torrini. L’ingresso di un Garofalo in costante progresso (sarebbe meglio se capisse che l’urlo Ciro !! che dovrebbe destarlo da un momento contemplativo non dovrebbe ottenere come reazione un suo girarsi verso la panchina per chiedere spiegazioni mentre gli altri continuano a giocare) alza il quintetto del Pool che inizia anche ad avere la meglio sotto i tabelloni dove si distingono anche Kotopulis e un Servillo finalmente in campo con alle spalle una settimana di allenamento. Alla pausa lunga il tabellone recita un meritato +22 per il Pool ma la partita appare più equilibrata di quanto indichi il punteggio. Al ritorno dagli spogliatoi gli ospiti allungano la difesa a tutto campo recuperando alcuni palloni e avvicinandosi nel punteggio ma un buon momento di Laganà riporta il Pool sopra i 20 punti di vantaggio quando lo stesso Laganà decide che farsi tagliare davanti costantemente dal proprio avversario non sia abbastanza per una pessima difesa e quindi condisce il tutto con un sciocco terzo fallo che lo riporta direttamente in panchina. I loanesi superano il + 30 quando decidono di ravvivare il pomeriggio rifornendo con continuità “Bingo” Malco che dimostra di meritarsi la fiducia dei compagni con alcune zingarate che riportano rapidamente l’Athletic a -20. La panchina Pool indecisa se sostituire il buon Alessandro o gli altri 4 che continuano a rifornirlo opta per la più comoda prima soluzione e progressivamente il Pool dilata nuovamente il vantaggio piegando la resistenza dei mai domi ospiti. Con questa vittoria il Pool chiude il girone di andata con un record di 6-2 che gli vale il momentaneo primo posto in coabitazione dell’Athletic e in attesa dei campioni in carica del Granarolo che devono ancora disputare una partita e che resta la squadra favorita avendo tutti gli scontri diretti in casa nel girone di ritorno. La settimana prossima turno di riposo per i ragazzi del presidente Dellacasa occasione buona per ricaricare le pile e intensificare il lavoro in palestra per affrontare un difficile girone di ritorno che al contrario del Granarolo prevede 5 partite su 8 in trasferta compresi gli scontri diretti con tutte le prime.
Nella foto Kotopulis Ostinelli e Bedini.

domenica 6 dicembre 2009

La C2 trascinata da Volpi e Ciarlo passa anche ad Imperia. Martedi ore 18.15 turno infrasettimanale contro Cogoleto in casa.


Campionato serie C2 Liguria 10° giornata

LinfaTv Imperia - Azimut Basket Pool 2000 Loano 61-70 (12-21;18-15;8-11; 23-23)
LinfaTv Imperia:
Fossati 8, Pionetti, Berselli 15, De Masi, Battistin 3, Pagani 17, Ferri 12, Damonte, Giulini 2, Canobbio 4 All. Risso
Basket Pool 2000 Loano:
Cainero 9, Ciarlo 14, Di Palma 5, Bovone 7, Costantino n.e., Scala 7, Volpi 22, Penè 4, Morana 2, Mozzi All. Costagliola Ass: Guarnieri-Costa

Arbitri: Falletta -Pau

I ragazzi cari al Presidente Dellacasa escono indenni dal bunker della Palestra Maggi di Imperia e continuano nella loro striscia positiva salita ora a quattro vittorie.
I bianconeri, come era nelle aspettative, hanno dovuto faticare molto per portare a casa i due punti ma alla fine, nonostante una prestazione poco brillante, sono riusciti nell'obiettivo.
Partenza super per i ragazzi di coach Costagliola che nei primi due minuti piazzano immediatamente un break 10 a 0 grazie alle triple di Bovone e Scala. I ponentini reagiscono e trovano la strada del canestro con i loro due elementi di esperienza Berselli e Ferri. Coach Risso cambia sistematicamente la difesa sulle rimesse ma i bianconeri non si fanno cogliere di sprovvista. Sono due bombe di Ciarlo a mantenere intatto il vantaggio ospite nel primo quarto che si chiude sul 12-21. La partita si fa dura e gli arbitri trovano difficoltà nel mantenerla in pugno. Moltissimi i falli fischiati, la difesa ospite viene eccessivamente punita e nonostante il solito buon impatto di Teo Volpi dalla panchina i loanesi rischiano di disunirsi. Una tripla allo scadere di Battistin permette ai locali di ritornarenegli spogliatoi sul minimo svantaggio di 30-36. Terzo quarto di grande intensità fisica con le due difese a prevalere sugli attacchi. I loanesi, pur tirando con percentuali pessime da 3 ( 8 su 27 il computo finale da 3) e fallendo numerosi tiri liberi (0 su 8 complessivo per il trio Cainero, Di Palma, Bovone), rimangono a galla grazie alla solidità nella propria metà campo dove grande importanza assume la pressione costante portata dal duo Morana (18 minuti con 4 recuperi per il classe 93' siciliano) e Cainero sull'esperto play Berselli. Ultimo quarto che inizia sul punteggio 47-38 per i loanesi. Un fantastico Teo Volpi, che chiuderà la sua gara da mvp con 22 punti e 31 di valutazione in soli 26 minuti, trascina i suoi al nuovo massimo vantaggio sul 55 -40 grazie a due bombe ed otto punti filati.
Da quel momento la partita scorre lentamente via, stoppata dai numerosi fischi della coppia arbitrale, con i bianconeri che nei restanti sette minuti finali amministrano il vantaggio senza troppo patire il forcing dei locali ed il nervosismo dell'incontro.
In consuntivo due punti importantissimi per i giovani loanesi che recuperano in questo turno due punti alla capolista Follo, sconfitta in casa del Cus Genova, e staccano il Granarolo Genova perdente a Sarzana.
Tra le individualità oltre a ribadire la prova maiuscola dei "senatori" Volpi e Ciarlo, da sottolineare la prestazione poco appariscente ma estremamente positiva dei due under 17 Scala e Morana. Sottotono Bovone, da rivedere Di Palma e Mozzi, negativo Penè capace di subire in difesa il quarantaduenne Pagani per tutta la partita.
Nel prossimo turno i bianconeri saranno impegnati infrasettimanalmente martedi 8 Dicembre alle ore 18.15 contro Cogoleto. Un altra partita da vincere prima di affrontare la probante trasferta di Spezia di domenica 13 Dicembre.
Nella foto Matteo Volpi, sesto uomo di lusso quest'anno per i bianconeri.

venerdì 4 dicembre 2009

La C2 nella tana dell'Imperia. Gli under 15 sfidano la capolista Athletic. Tre giorni di torneo internazionale per gli under 17 a Santa Margherita.

Non si fermano le attività cestistiche per questo ponte dell'Immacolata anzi raddoppiano.
Si inizia con i ragazzi di coach Costagliola che saranno ospiti della LinfaTv Imperia sabato sera alle ore 21 nella Palestra Maggi, una vera e propria tana per i padroni di casa.
I bianconeri dovranno fare molta attenzione all'energia dei locali che tra le mura amiche si trasformano e sono capace di grandi exploit come quello di due settimane fa quando hanno totalizzato 126 punti contro Cogoleto. Da tenere d'occhio in casa levantina i giovani Fossati e Carlucci, già affrontati con l'under 19 di Ceriale, l'ala Ferri ed l' asse di esperienza Berselli-Pagani.
Per i loanesi forfait per Bussone alle prese con una tallonite e spazio nei dieci al play classe 93' siciliano Morana ed alla guardia 92' Costantino. I bianconeri vorranno tornare da Imperia con i due punti per trovare ulteriore continuità, sfruttare gli scontri diretti delle antagoniste e proiettarsi alla sfida casalinga infrasettimanale dell'8 Dicembre alle ore 18.15 contro Cogoleto.
Spostata alle ore 16 di Domenica 6 al palazzetto di via Matteotti il big match degli under 15 contro i "cugini" dell'Athletic. A distanza di una settimana nuova sfida "fratricida" tra i loanesi ed i genovesi , accumunati dal fatto di esser entrambi consociati al Riviera Vado Basket. Sarà una domenica particolare per la famiglia Prati e c'è da chiedersi per chi tiferà papà Gianluigi, per il figlio Marco allenatore del Pool ovvero per la squadra di cui è presidente?
Turno di riposo (si fa per dire) per gli under 17 in concomitanza del torneo Armani Jeans di Santa Margherita. A rappresentare i colori del Pool ci saranno, quali convocati nella selezione Ligure, gli atleti Morana Davide, Rotolo Riccardo, Scala Luca, Ghiretti Leonardo e Cascone Rudy. Ci sarebbe stato spazio anche per Sergio Gelmini il quale, purtroppo, a causa di uno strappo all'inguine ha dovuto dare forfait e rimarrà fermo per due mesi. A lui i nostri auguri di pronta guarigione, agli altri buona fortuna per un'esperienza da vivere sicuramente in maniera positiva ed entusiasmante.
A tutti....come sempre in bocca al lupo...Forza Pool!!

giovedì 3 dicembre 2009

Gli under 19 continuano la rincorsa al primo posto

Azimut Pool 2000 Loano – Olimpia Basket Arma di Taggia: 94-57(16-10,39-24,62-40)

Pool: Cainero 15, Tassara 2, Di Palma 16, Mangione 12, Costantino 8, Cascone 7, Morana 9, Scala 17, Guida 6. All.re Spedaliere

Arma: Cianci 5, Maccari 4, Pilato A.7, Sartore 9, Danubio 9, Zanchi 11, Ruggiero, Vigorosi, Pilato M. 9. All.re Carbonetto Aiuto All.re Sandel.

Il Pool con ben 5 atleti indisponibili per infortunio (Gelmini, Bussone,Ghiretti) o malattia(Rotolo e Morando), è costretto a far “debuttare” nel campionato under 19 Cainero e Mangione, reduci dall’allenamento della serie B e finora mai schierati in campionato, per raggiungere un numero sufficiente di atleti al fine di affrontare la partita nel miglior modo possibile al momento. L’ inizio gara è un po’ balbettante per i padroni di casa, con il solo capitan Di Palma a bucare con continuità la difesa ospite, mentre i compagni sprecano molte occasioni vantaggiose. E’ proprio l’ingresso dei due “debuttanti” a dare la scossa all’attacco del Pool, che finalmente colpisce ripetutamente in contropiede trasformando in micidiali contropiedi i tanti rimbalzi raccolti in difesa da Cascone. Il vantaggio oscilla così a lungo tra i 15 e i 22 punti di margine, quando nell’ultima frazione Scala e Costantino e Morana spingono ancora sull’acceleratore, provocando il massimo vantaggio, ancora aumentato negli ultimi 2 minuti con ben 4 triple di fila(due di Morana, poi Di palma e cascone) che portano il Pool a toccare i 42 punti di vantaggio a pochi secondi dalla sirena finale. Continua così l’inseguimento alla vetta della classifica. Prossima gara merc. 16 Dicembre ore 21.15 alla tendostruttura di Vado Ligure.

mercoledì 2 dicembre 2009

Gli under 15 tornano alla vittoria. Domenica alle ore 16 sfida all'Athletic al Palazzetto di via Matteotti.

CFFS Cogoleto - Pool Loano : 59-108 ( 18-36 \ 33-60 \ 50-86 )

CFFS Cogoleto : Rogledi, Carossino, Petterossi 12, Muscella 14, Bisio 18, Mura 3, Anania 3, Noceti, Mastrosimini 9, Germini, Calcagno.
All.Damonte

Pool Loano : Tulumello 10, Bedini 19, Lagana' n.e., Cacace 13, Malco 7, Minazzo, Beltrame 10, Prato 20, Garofalo 18, Kotopulis Ostinelli 8, Servillo 3.
All. Prati Ass. Bortolotti – Costa


Torna alla vittoria il Pool nella tana del Cogoleto che ha peraltro già mietuto vittime importanti come i vice campioni dell’Albenga ed ha giocato una partita gagliarda penalizzato dallo scarto finale solo da una prova più solida del solito da parte dei loanesi. Prima della partita solita sorpresa in casa Pool con Laganà che ipoteca il premio di MVP (Most Veteran Player) della stagione presentandosi impossibilitato ad alzare il braccio destro oltre l’altezza della spalla (è l’ennessimo acciacco della stagione, sembra un giocatore di 40 anni …). Le due squadre si affrontano a viso aperto con la velocità dei padroni di casa (con molti protagonisti anche sottoleva) contro la maggiore statura degli ospiti. Come spesso accade ha la meglio il più grosso. I ragazzi del presidente Dellacasa sono padroni dei rimbalzi e con secondi tiri, contropiedi, un paio di triple di Prato e finalmente una dignitosa circolazione di palla allungano le distanze con il CFFS che risponde con buone giocate in velocità e qualche canestro dall’arco. Dopo l’intervallo i loanesi continuano ad alternare le difese con in campo anche quintetti molto alti ottenendo buone risposte da Kotopulis e Garofalo oltre ad una buona efficacia nelle soluzioni in contropiede. Domenica ore 16.00 (se qualcuno va al palazzetto alle 11.00 vede del Kickboxing) sul campo di casa di Loano sfida alla capolista Athletic.

martedì 1 dicembre 2009

Gli under 17 vincono contro l'Athletic e riacciuffano primo posto nel girone!



Azimut Pool 2000 Loano – Athletic Genova : 90-73 (24-18, 48-33, 70-54)

Pool : Ferrari, Ghiretti n.e., Morando 3, Tassara 2, Prato, Gelmini n.e., Delfini, Rotolo 14, Cascone 20, Morana 11, Scala 39, Guida. All.re Spedaliere Aiuto All.re Costagliola
T.L. 13/20

Athletic: Zustovich 20, Chiossone, Torrini, Gonella, Villa 5, Arnulfo 2, Manuelli 19, Renzone 15, Bassoli 2, Pedrini n.e., Ermini n.e., Pittaluga 10. All.re Pansolin.
T.L. 6/13

Il Pool si riprende la testa della classifica al termine di una gara difficile, viste anche le assenze di Ghiretti e Gelmini, in panchina solo per supportare i compagni col loro fragoroso tifo. Gli ospiti subiscono i padroni di casa già dall’inizio e cominciano a vacillare sotto i colpi di Cascone e Scala, quest’ultimo con 15 punti segnati già dopo 10’. Quando i problemi di falli e un po’ di stanchezza dei due top scorer del Pool innescano le prime rotazioni, il Pool perde continuità offensiva e l’Athletic ricuce immediatamente il primo tentativo di allungo dei padroni di casa. Nel secondo quarto 7 punti consecutivi di Morana, alternatosi con un buon Tassara in regia, e ancora i canestri di Cascone consentono al Pool di allungare fino al +15 del riposo lungo. Dopo l’intervallo si scatena Riccardo Rotolo con 8 punti di fila, ben coadiuvato da Scala che infila altri 10 punti nel canestro avversario, mentre l’Athletic si affida alle positive iniziative di Manuelli e Pittaluga.
L’ultima frazione inizia con gli ospiti in svantaggio di 16 punti. Il Pool perde tre banali palloni conto il pressing dei genovesi che si portano -11 mostrando di poter quanto meno conservare il vantaggio del +9 accumulato all’andata. Dopo un time-out, e un importantissimo canestri di Delfini, il Pool ritrova la via del canestro e allunga di nuovo, mettendo in sicurezza sia il risultato che la differenza canestri, riprendendosi in questo modo la vetta del girone, nonostante la sfuriata finale di Renzone che infila due triple consecutive.
Il tutto al cospetto di un pubblico caloroso e corretto, nell’ottima cornice del Palasport di Quiliano abituale casa del Riviera Vado Basket, a sancire la collaborazione esistente fra le tre società. Prossima gara under 17 lun.14 Dicembre ore 20.00 a Genova contro il Paladonbosco