domenica 28 novembre 2010

Urlo bianconero, il Pool conquista il derby e fa un grande passo verso la salvezza!!!

Campionato Serie C Dilettanti – Girone A – 9° Giornata


Azimut Basket Pool 2000 Loano – Tigullio Santa Margherita Ligure 82-74

Pool 2000 Loano:
Cainero, Del Sorbo 12, Ciarlo 15, Michelis 19, Bussone 5, Bovone, Manuelli 12, Jasinski n.e., Kapedani 14, Larconetti 5  All.Costagliola Ass. All. Costa-Guarnieri
Tigullio Santa Margherita:
Pappalardo 14, Piastra, Reffi, Brega 3, La Torre 8, Mariani 6, Bigoni 11, Barbirato 8, Baggioli 26 All. Machiavello Ass. All. Mostardi.

Arbitri: Lonati-Venuti Parziali: 20-23; 24-19; 16-12; 22-20

Il Pool si aggiudica anche il secondo derby ligure della stagione battendo il Tigullio Santa Margherita e compie un grande passo verso l’obiettivo della salvezza.
La partita risponde alle aspettative della vigilia in avvio di gara con gli attacchi a prevalere rispetto alle difese. La qualità offensiva individuale dei ragazzi di coach Macchiavello si fa vedere ed il duo di esterni Baggioli-Pappalardo diventa un rebus in tutta la prima fase di gara per i bianconeri che, tuttavia, non si innervosiscono e rispondono colpo su colpo leggendo bene i continui cambi difensivi operati dagli ospiti. Il primo quarto si chiude sul 20-23 per i levantini. Michelis gioca la classica partita dell’ex (19 punti-10 rimbalzi e 26 di valutazione in 21 minuti di gioco) e prova a dare una scossa ai suoi uscendo dalla panchina, sua la tripla del 24-23 in avvio di secondo quarto. Santa continua a segnare con continuità, i levantini non perdono la bussola nemmeno sul cambio difensivo a zona proposto da coach Costagliola, anzi raggiungono il massimo vantaggio sul 36-42 a due minuti dall’intervallo grazie ad una tripla di Barbirato. Il Pool però reagisce e confeziona un 8-0 di parziale grazie a sei punti del baby classe 94’ Manuelli ed ad un pregevole arcobaleno di Ciarlo, il punteggio alla fine dei primi 20’ minuti recita Pool 44- Santa 42.

Nella ripresa i loanesi cambiano registro in difesa, Kapedani diventa un muro e le mani degli esterni diventano finalmente artigli utili a provocare errori e palle perse per gli ospiti. Il Pool riesce finalmente a distendersi in attacco e grazie alla premiata ditta Ciarlo-Manuelli produce un 10 a 3 di parziale con due triple del capitano. Sul 54-45 i bianconeri hanno la possibilità di chiudere il match ma un paio di errori gratuiti in contropiede rimettono in gioco i levantini che ne approfittano con il solito Baggioli. Il terzo quarto si conclude sul 60-54. L’onda lunga bianconera però non si placa ad inizio ultimo quarto, Kapedani stravince il duello con il gigante La Torre e mette a referto cinque importantissimi punti, l’ex Bigoni prova a replicare ma sono prima Manuelli con due liberi ( al termine della gara tripla doppia sfiorata con 12 punti, 10 rimbalzi ed 8 falli subiti in 30 minuti di gioco per il play-guardia genovese) poi Ciarlo con una tripla a piazzare il break decisivo (70-60) quando mancano cinque minuti di gioco. I bianconeri mantengono il controllo della gara e respingono gli assalti della zone press ospite sino ad un minuto e mezzo dalla fine quando la paura di vincere blocca i bianconeri che realizzano solo un tiro libero su sei concessi. Bigoni e Baggioli non ci stanno ed infilano due triple, a 30’’ secondi dalla fine sul 78-74 è decisivo un rimbalzo offensivo di Larconetti, due liberi di Manuelli e due di Del Sorbo chiudono definitivamente il match sull’82-74.

Il Pool conferma i segnali di una crescita costante e con questa vittoria, in attesa della doppia trasferta piemontese a Trecate ed a Torino, raggiunge il gruppone della squadre che ad 8 punti si piazza tra la sesta e la decima posizione.

Ad esternare soddisfazione e gioia per l’importante risultato raggiunto è capitan Gregorio Ciarlo:

“Il gruppo ci tiene a dedicare questa vittoria ad Orazio Cacace, il nostro Presidente Onorario. Lui rappresenta la storia del basket loanese, testimone di tante battaglie disputate nei campionati nazionali dal glorioso Loano Basket negli anni settanta ed ottanta. In settimana è stato molto vicino alla squadra stimolandoci a fare bene e questo successo rappresenta il migliore ringraziamento possibile.”
E’ la vittoria di un gruppo in crescita (oggi cinque uomini in doppia cifra) dove ogni volta possono uscire fuori protagonisti diversi – continua il capitano preso da un’insolita vena logorroica - Senza fare torto a nessuno mi sento di elogiare in particolar modo per questa occasione Tito Michelis, un leone sotto le plance, e Daniele Manuelli che ha tenuto il campo con una freddezza da veterano.”

L’appuntamento per tutti gli appassionati è per Sabato 4 Dicembre alle ore 21 quando i bianconeri saranno ospiti del Basket Club Trecate al Palasport di Cameri.

venerdì 26 novembre 2010

Arriva il Tigullio Santa Margherita, aria di derby in Riviera di Ponente!!!

Si torna a giocare in Riviera di Ponente il derby contro il Tigullio Santa Margherita Ligure a distanza di tre anni dall'ultima occasione. Era il Maggio del 2008, tra i bianconeri ed i levantini di patron Macchiavello si giocava per la promozione in C Dilettanti ed in quella serie i giovani bianconeri, allenati da coach Prati, uscirono sconfitti per 3 a 1. Nel Tigullio militavano le stelle straniere del play argentino Righetti e dell'ala americana Balliro, a vestire la maglia Pool c'erano già capitan Ciarlo ed il duo Bussone-Bovone senza nemmeno un filo di barba. Domani il derby si gioca finalmente in un campionato nazionale, le due squadre ci arrivano con andamenti contrastanti. I bianconeri ,nonostante la sconfitta patita a Tortona contro la prima della classe, sono ancora in scia lunga di entusiasmo dopo le tre vittorie consecutive precedenti, i levantini invece domenica scorsa contro Domodossola in casa hanno incassato l'ottava sconfitta consecutiva in questo campionato. A sottolineare che si tratta solo di numeri ci pensa coach Massimo Costagliola: " Sabato affrontiamo una partita difficilissima per tutta una serie di motivazioni. In primo luogo perchè è un derby e come tale ci sarà un carico di emotività per i ragazzi sicuramente diverso dalle altre occasioni, in secondo luogo perchè Santa è una squadra dal grande talento individuale, imprevedibile ed indecifrabile nel modo di giocare, che ha aggiunto nelle ultime settimane due giocatori (il pivot di 2.14 cm La Torre e la guardia classe 86' Pappalardo) molto esperti della categoria. Infine perchè sarà uno scontro verità in chiave salvezza, l'obiettivo di entrambe le formazioni." .
A vestire la maglia biancorossa ci saranno per l'occasione anche il funambolico play Matteo Baggioli, ex Riviera Vado Basket, e l'ala Roberto Bigoni, prodotto del settore giovanile Pool che tre anni fa la finale promozione la giocò a maglie inverse. A completare il quintetto di coach Machiavello ci sarà' il bomber lombardo Diego Barbirato (15, 6 punti di media sin'ora in questo campionato).
"Oltre che pareggiare il loro livello di energia - continua il coach sorrentino - per vincere questa sfida dovremo elevare il nostro livello di attenzione e concentrazione all'ennesima potenza. Organizzazione di gioco e spirito di gruppo sono le armi su cui dovremo puntare per raggiungere una vittoria fondamentale per il discorso salvezza.
L'appuntamento per la palla a due al PalaMatteotti è per le ore 18.30,arbitreranno la gara i signori Lonati e Venuti di Milano.

In contemporanea a Sanremo, i ragazzi dell'under 17 agli ordini del duo Prati-Valente affronteranno i pari età sanremesi. Per l'occasione formazione al gran completo con il recupero anche del play Gionatha Laganà. Lo staff loanese chiaramente si aspetta altri segnali di crescita da parte dei ragazzi dopo la brillante vittoria della settimana scorsa contro Chiavari.
Gita in Piemonte, precisamente a Casale Monferrato, il giorno successivo per i ragazzi degli under 15 che affronteranno in un test-match amichevole i ragazzi casalesi, anch'essi al vertice nel proprio campionato regionale. La partita, palla a due al PalaFerraris alle ore 14.30, sarà anche l'occasione per vedere dal vivo il basket di vertice della Legadue. I ragazzi, infatti, saranno ospiti della società casalese e potranno assistere successivamente alla gara di campionato Fastweb Casale Monferrato-Immobiliare Spiga Rimini.
A chiudere il lungo fine settimana, infine, ci penseranno gli under 19 del duo Costa-Costagliola che, come di consuetudine al Palazzetto di Finale Ligure, lunedi 29 alle ore 18.30 cercheranno di raggiungere l'ottava vittoria consecutiva contro l'Aurora Chiavari nel primo turno del girone di ritorno.
Per tutti buon basket e logicamente.....forza Pool!!

martedì 23 novembre 2010

Bene gli Under 17 contro Chiavari.

Pool 2000 Loano - Aurora Basket Chiavari 104-35 (27-12; 48-19; 77-31)


Pool 2000 Loano: Tulumello 10, Bedini 10, Prato 24, Cacace 12, Pichi 7, Nicoletti 5, Minazzo 4, Zavaglio 4, Ferrari 17, Garofalo 7, Servillo 4. All. Costa Ass. All. Valente

Aurora Basket Chiavari: Lorenzetti, Buccini, Comunello 7, Setaro, Briccolo, Mammola, Gnecco 11, Sambuceti 7, Semartini 5, Copello, Ramazzotto 4. All. Benvenuto

Nuova vittoria per gli Under 17 del Pool contro l'Aurora Chiavari, per l'occasione guidati dal duo "supplente" Costa-Valente. Inizio di gara dubbioso da parte dei ragazzi loanesi è quindi, come al solito, la panchina, con l'innesto di Zavaglio e Nicoletti e un time-out a dare un po' di energia e impeto in difesa. La zone-press, effettuata ogni canestro segnato, e mantenuta per tutto l'arco della partita, genera molte recuperate non sempre perchè eseguita con criterio e con giuste letture, ma solamente per la presenza fisica di alcuni giocatori in determinate zone del campo. Da sottolineare il miglioramento in fase offensiva nelle situazioni di attacco schierato, all'interno delle quali alcuni giocatori riescono finalmente a leggere i vantaggi e a mantenerli, generando numerosi tiri aperti ad alta percentuale. Sicuramente sarà da migliorare la concentrazione della squadra, sia in campo che in panchina, che dovrà rimanere costantemente alta per tutto l'arco dei 40' di gioco, indipendentemente dal risultato. Prossima partita vedrà i ragazzi del Pool affrontare in trasferta il BVC Sanremo, Sabato 27/11 alle ore 18:15.

Gli Under 19 chiudono imbattuti il girone d'andata.

Pool 2000 Loano - B.C. Ospedaletti 97-55 (27-20; 51-36; 73-44)


Pool 2000 Loano: Ferrari 9, Prato 11, Bedini 7, Tassara 1, Cascone 8, Gelmini 21, Manuelli 18, Rotolo NE, Tozzini 8, Servillo 6, Guida 8. All. Costa Ass. All. Costagliola.

B.C.Ospedaletti: Zunino 9, Ferrua 2, Bonino 2, Gattino 7, Artioli, Cora 16, Blasetta 2, Zambara 4, Paganini 13, Incardona NE, Abello. All. Franchi Ass. All. Carbonetto.

Settima vittoria consecutiva, per l'occasione ai danni del B.C.Ospedaletti, per il ragazzi del Pool che riescono così a chiudere da imbattuti il girone d'andata. Buona partenza per i giovani del duo Costa-Costagliola che nel giro di pochi minuti riescono a piazzare un break importante grazie alle penetrazioni di un coraggioso Cascone e ai liberi di Manuelli, presto raggiunti però dagli ospiti grazie ad una buona circolazione di palla contro la zona loanese. Il secondo quarto è caratterizzato da una maggiore concretezza in campo aperto per i bianco-neri, il punteggio recita dunque + 15 a favore della squadra di casa, penalizzata da un eccesso di energia e foga in fase difensiva, capace di concedere agli avversari grossi vantaggi e facili tiri vicino a canestro. Negli ultimi due quarti di partita, grazie anche al notevole calo fisico della squadra ospite, il Pool riesce ad incrementare il vantaggio, riuscendo talvolta in fase offensiva sia contro difese a zona, che contro difese a uomo, a costruire e concretizzare buoni attacchi. Prima partita del girone di ritorno vedrà i ragazzi del presidente Dellacasa sfidare la formazione dell' Aurora Chiavari, sempre presso le mura amiche del Palazzetto di Finale Ligure, il 29/11 alle ore 18:30.

Vincono gli Under 15 contro Recco, domenica trasferta amichevole a Casale Monferrato!

U15 Open: Pool 2000 Loano - Pro Recco 86-55 (26-9, 38-26, 64-37)


Pool 2000 Loano “B”: Pichi 10, Pettorossi 12, Cacace 22, Vigneri, Zavaglio 16, Garofalo 4, Nicoletti 18, Brunetto, Mastrosimini, Cavallaro 10. All. Prati Ass. Valente

Pro Recco: Magoni, Carpaneto 6, Ragazzi 6, Pagano 7, Biundo 4, Marotta 1, Valdenassi 10, Lunbaca, Caversazio 2, Cipollina 4, Russo 15. All. Bertini

Distratta partita del Pool U15 nella partita casalinga di Quiliano contro un combattivo Recco. Solo il primo quarto da salvare favorito da un atteggiamento iniziale titubante degli ospiti che permette di generare un netto vantaggio a fine quarto. Appena il Recco inizia ad essere più aggressivo e attento emergono le ancora vistose difficoltà di concentrazione dei locali che si esprimono al meglio se quando viene richiesta energia e corsa ma faticano ancora molto se viene richiesta attenzione e lucidità. Così la zona press spesso usata dall'U17 ma improvvisata con l'U15 diventa una forma di groviera senza formaggio ed il Recco inizia a trovare facili canestri che gli permettono di accorciare il divario. La partita si mantiene in controllo del Pool solo per la differenza di organico e non per la qualità del gioco. Fotografia della qualità dell'ultimo quarto è il presidente dell'Athletic che "assiste" all'incontro addormentato in tribuna ... Domenica ore 14.30 amichevole di prestigio a Casale Monferrato sperando di fare meglio (e non dovrebbe essere difficile ...)

lunedì 22 novembre 2010

Sconfitta con onore per il Pool a Tortona.

Campionato Serie C Dilettanti Girone A - 8° giornata
Benfante Tortona - Azimut Basket Pool 2000 Loano 58-44 (15-7; 10-10; 17-16; 16-11)
Benfante Tortona:
Degrada 19, Pozzi 9, Pedrini 5, Zandalasini 2, Petitti L., Campeggi 4, Perissinotto 6, Mambretti 10, Serafin, Pavone 3. All. Petitti
Basket Pool 2000 Loano:
Cainero, Del Sorbo 12, Ciarlo 11, Michelis 7, Bussone 1, Bovone 6, Manuelli 1, Kapedani 4, Larconetti 2, Jasinski n.e. All. Costagliola
Arbitri: Ghirello-Pisanu

Un coriaceo Pool si deve inchinare allo strapotere fisico ed all'esperienza della capolista Derthona al termine di una partita durissima e dai toni agonistici molto elevati.
Già l'avvio di primo quarto è sintomatico della partita che seguirà in campo, le difese prevalgono sugli attacchi e si segna con il contagocce. Il primo break di 4-0 per i locali firmato da Degrada e Campeggi viene rintuzzato dai canestri di Kapedani e Del Sorbo, il Tortona però allunga successivamente e trova il primo mini break con una tripla di Pedrini (9-4). Michelis ha impatto con la propria irruenza sulla partita ma il primo quarto è di marca locale e si chiude sul 15-7. Cambia il registro nei secondi dieci minuti, una tripla di Del Sorbo ed un canestro di Michelis sembrano sbloccare l'asfittico attacco Pool (15-12) ma palle perse e poca efficacia in transizione rendono vano l'ottimo lavoro difensivo fatto. A tre minuti dall'intervallo quando un canestro di Kapedani avvicina ulteriormente i bianconeri sul 19-17, l'inerzia sembra poter passare prima dell'intervallo in mano ai bianconeri ma allo 0 su 2 di Bussone dalla lunetta  segue un 4 su 4 di Perissinotto e Campeggi (23-17). Degrada infine segna il 25-17 con cui si va all'intervallo. La musica non cambia nella ripresa, Bovone apre le danze in contropiede ben imbeccato da Del Sorbo ma la replica di Pozzi e Degrada è immediata, i leoncelli volano sul 31-19. Il Pool non molla però, finalmente si iscrive al referto della partita Gregorio Ciarlo. Il capitano firma un 7 a 0 con due triple e riporta i suoi sotto sino al 31-27. La partita si fa durissima, i piemontesi ricacciano via gli ospiti con una tripla dell'esperto Mambretti ed un canestro di Pozzi a sfruttare una delle rare amnesie difensive ospiti (36-27). Il Pool reagisce ancora con una nuova tripla di Del Sorbo (36-30) ma il finale di parziale è nuovamente di marca tortonese. Il terzo quarto si chiude sul 42-33. L'avvio di ultimo parziale vive una fase convulsa  prima che ancora Mambretti da tre firmi il 46-33. Coach Costagliola cerca nuovamente di porre riparo chiamando sospensione, abbassa il quintetto e cerca di rientrare con l'arma della press. Ciarlo da 3 e un canestro di Del Sorbo firmano un minibreak di 5 a 0 (45-36) ma è l'ultimo sussulto prima della bandiera bianca finale. La partita si chiude sul 58-44 per i locali che continuano la propria marcia in vetta alla classifica.
"Sono soddisfatto dell'atteggiamento della squadra - commenta coach Costagliola - siamo scesi in campo senza timori reverenziali pareggiando gli avversari in termini di energia ed intensità. A questo livello però pecchiamo ancora in organizzazione globale ed efficacia individuale, le 28 palle perse sono un indice sintomatico al riguardo. Sono, tuttavia, qualità che assieme all'esperienza non si comprano al mercato ma che si migliorano imparando dagli errori fatti e lavorando quotidianamente in palestra facendo sempre più attenzione ai particolari. Ora testa rivolta al derby di sabato prossimo contro il Tigullio, due punti importantissimi per raggiungere l'obiettvo della salvezza." 

sabato 20 novembre 2010

Il Pool fa visita alla capolista Derthona, coach Costagliola : "Nulla da perdere, coraggio da vendere!"

Inizia un altro weekend all'insegna delle emozioni in casa Pool Loano.
Ad esordire in questo fine settimana saranno i ragazzi dell'under 17 di coach Prati che ospiteranno l'Aurora Chiavari. I bianconeri vorranno rifarsi della sconfitta subita la scorsa domenica contro i "cugini" dell'Athletic e per l'occasione potranno contare sul recuperato Servillo e sul ritorno di Andrea Prato dalla parentesi nazionale. Palla a due alle ore 16 al Palazzetto di via Matteotti.
Appuntamento domenica alle ore 15.00 a Quiliano, come prepartita del match di B Dilettanti del Riviera Vado Ligure contro Saronno, per i ragazzi dell'under 15 che sfideranno i pari categoria della Pro Recco Basket in un remake della finale regionale dello scorso anno.
A chiudere la domenica cestistica saranno questa volta  i "seniores" della C Dilettanti che alle ore 18 scenderanno in campo sul parquet del Palazzetto "Uccio Camagna" per fare visita alla capolista Derthona Basket.
I piemontesi hanno totalizzato sino ad ora sei vittorie ed una sola sconfitta (nell'ultimo turno a Savigliano per 69-65) e sono primi in compagnia del Cus Torino, dell' Expo Inox Mortara e del 7Laghi Gazzada Schianno. Possono contare su un roster di assoluto rilievo dove spiccano le qualità della guardia Stefano Degrada (migliore realizzatore a 15,6 punti di media a partita) e del play Fabio Pozzi, la forza fisica dei due lunghi Pedrini e Pavone nonchè l'esperienza dell'ala classe 74' Nick Mambretti reduce da due promozioni consecutive con Piacenza, l'ultima dalla B alla A Dilettanti. Gli alessandrini sono allenati da un coach espertissimo, anche in categorie superiori, quale Romano Petitti e non hanno fatto mai mistero di voler puntare alla promozione.
"E' una squadra completa in ogni ruolo che trova la propria forza nel gruppo e in un sistema fatto di dieci giocatori intercambiabili - commenta coach Massimo Costagliola - Sono l'unica franchigia che ha dichiarato apertamente di voler puntare alla promozione e per questo motivo non ha lesinato spese nell'allestimento del roster. Inoltre possono contare su un fattore pubblico notevole, essendo quello tortonese uno dei più competenti e passionali della categoria."
Settimana particolare per la squadra loanese che ha registrato l'assenza agli allenamenti per un lieve fastidio muscolare  di Jacopo Bovone,  regolarmente in campo però domenica , oltre che il saluto a Luca Scala, trasferitosi ai "cugini" vadesi del Riviera Vado Ligure in B Dilettanti.
"A Luca un affettuoso in bocca al lupo  - continua il coach campano -  per noi è una perdita importante che, tuttavia, apre spazi vantaggiosi di crescita per altri ragazzi del roster a breve termine oltre che spiragli per verificare nuove soluzioni tecnico-tattiche nel corso del campionato. Affrontiamo questa trasferta con l'umiltà di chi vuole confrontarsi con i migliori della classe per testare il proprio livello di crescita e fare un altro passo in avanti nella scala dei miglioramenti a prescindere dal risultato. Andiamo a Tortona con molta serenità, senza avere nulla da perdere ma con tanto coraggio da vendere. Sarà una bella sfida."
L'appuntamento per gli appassionati che vorranno seguire i ragazzi cari al Presidente Dellacasa è per le ore 18.00 al Palazzetto Uccio Camagna di Corso Alessandria, arbitreranno la gara i signori Ghirello e Pisanu di Novara.

venerdì 19 novembre 2010

Luca Scala dal Pool al Riviera Vado Ligure. Il Saluto del Presidente Dellacasa.

Ieri notte ho perfezionato il trasferimento in doppio utilizzo di Luca Scala alla Tirreno Power Vado Ligure di B Dilettanti.
Niente di particolare visto che almeno altri 5 ragazzi sono quest'anno cosi' tesserati e non si contano piu' quelli delle passate stagioni.
Dove sta allora la notizia ? Sta nel fatto che Luca a partire da ieri sera e' entrato a far parte,in pianta stabile , della "rosa" della prima squadra della societa' del presidente Drocchi e non si dividera' tra Vado e Loano,se non per l'under 19 a partire dai play-off ,come Paolo Bussone.
La nostra C Dilettanti perde un elemento di valore ,forse il miglior difensore sui numeri 3,inserito in un percorso di crescita iniziato quattro anni fa quando lo prelevammo dall'Imperia una sera di fine luglio,al casello autostradale di Albenga,accordandoci con il presidente Bisbano.
Questo percorso lo ha portato,a 17 anni,ad essere pluricampione regionale delle varie categorie giovanili,giocatore importante nella indimenticata promozione in C regionale dello scorso anno,esordiente in C Dilettanti quest'anno con 17,6 minuti di media giocati nella prime sette partite e tanto in campo nei minuti finali decisivi ,come contro Sestri Levante e Busto Arsizio.
Soprattutto lo ha portato a migliorare esponenzialmente negli ultimi 18 mesi.
Cosa puo' rendere piu' contenta una societa' che si pone l'obiettivo di far crescere i giovani quando riesce nel suo intento primario ?
Quale soddisfazione maggiore per i coach che l'hanno formato come Spedaliere e Costagliola ?
Quale continuita' di esempi per i ragazzi piu' giovani che stiamo "allevando" dopo i Benedusi,i Moreno,i Bedini,i Cacace e tutti gli altri ?
A Luca formulo,a nome di tutti,il piu' grande degli in bocca al lupo per questa nuovo modo di continuare il suo percorso,nella certezza che raggiungera' livelli piu' alti possibile che diventeranno vanto per tutti.
Per noi l'ennesima iniezione di fiducia nel lavoro che facciamo ogni giorno in palestra e fuori,a partire dalla prima squadra che ha tutte le qualita' tecniche,morali e di coesione per crescere e migliorarsi.
Buon basket a tutti
Stefano Dellacasa

giovedì 18 novembre 2010

Highlights Serie C Dilettanti : Azimut Pool Loano-Irte Bustese

Nel riquadro sotto le migliori azioni della vittoria in rimonta del Pool contro il Busto Arsizio attraverso le immagini riprese da Nicolo' Zavaglio.
video

martedì 16 novembre 2010

Continua l'imbattibilità degli Under 19.

Campionato Under 19 Open - 6° giornata
Basket Pegli-Pool Loano 63-70
Basket Pool Loano: Ferrari 5, Bedini 0, Tassara 2, Ghiretti 17, Tulumello ne, Gelmini 10, Manuelli 19, Cascone 4, Tozzini 0, Guida 13 All. Costa
Basket Pegli : Accolito 19, Fedele ne, De stefano 1, Costantino 2, Giribaudo 6, Nezaj 12, Celestri 15, Delfino ne, Magliulo ne, Policastro 2, Mazzorana 4, Alessio 2 All .Ghione - Re
Parziali: 18-23; 14-14; 17-12; 14-21

Continuano le vittorie per i ragazzi del Pool 2000, allenati dal duo Costa-Costagliola, nel campionato Under 19, superando nel finale di partita il Basket Pegli, che con il medesimo gruppo affronta campionato Under 19 e serie "D", al termine di una partita combattuta che ha visto i giovani loanesi recuperare il punteggio per lunghi tratti. Numerose come sempre le assenze per infortuni o scelte in casa Pool, ed ecco la prima convocazione per il classe '95 Tulumello. Pronti-via e finalmente la squadra approccia correttamente dal punto di vista emotivo la gara, riuscendo a concretizzare facili contropiedi dopo altrettante palle recuperate e rimbalzi conquistati con un'attenta difesa. Sul finale del primo quarto sono pero' gli avversari genovesi a punire le disattenzioni difensive degli ospiti, riducendo lo svantaggio a solo 5 lunghezze. Il secondo periodo di gioco è caratterizzato da un continuo cambio di difese a zona da parte dei padroni di casa che mette in difficolta' i ragazzi loanesi che, pur attaccando il pressing con attenzione e criterio, non riescono a concretizzare i vantaggi presi contro la zona pegliese. Al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia e i ragazzi loanesi non costruiscono tiri aperti in attacco, continuando a prendere vantaggi con numerose penetrazioni, senza poi trasferirli ai compagni, generando così numerose palle perse. Qualche buon recupero difensivo da parte di Gelmini e Ghiretti, oltre a una "bomba" di Ferrari, costringe la squadra ospite a ritirare la zona e a rimettersi a uomo, concedendo così ai giocatori del Pool maggiori collaborazioni offensive e tiri aperti. Sul finale una difesa ospite più attenta, in grado di non generare vantaggi gratis agli avversari permette ai ragazzi loanesi di concludere la partita in vantaggio senza troppi rischi, nonostante il tentativo da parte di alcuni giocatori di riaprire la partita da un momento all'altro (1/8 dalla linea della carità negli ultimi 4' di gioco). Da sottolineare qualche lieve miglioramento da parte di Guida, capace soprattutto nel primo quarto di essere incisivo in difesa, oltre a correre in contropiede, e di Ghiretti che, nonostante le palle regalate agli avversari contro la zona, si è assunto maggiore responsabilità in fase offensiva.
Il prossimo incontro sarà l'ultima gara del girone d'andata che vadrà il ragazzi del Pool sfidare il B.C.Ospedaletti, appuntamento dunque per Lunedì 22 Novembre alle 18:30 al palazzetto di Finale Ligure.

lunedì 15 novembre 2010

Programma Settimana 15 - 21 Novembre


Nel derby Under 17 a vincere è... il Pool Genova!

U17 Open: Pool 2000 Loano “A” - Pool 2000 Loano “B” 79-59 (21-19, 40-37, 68-42)

Pool 2000 Loano "A": Chiossone 2, Torrini 7, Gonella 6, Villa 20, Negrini 9, Renzone 16, Bassoli 2, Pedrini 2, Di Bisceglie, Pittaluga 8, Mattioli 7. All Costagliola
Pool 2000 Loano “B”: Tulumello 1, Bedini 11, Mastrosimini 1, Pettorossi 5, Cacace 16, Pichi, Nicoletti 1, Minazzo 3, Zavaglio, Ferrari 10, Garofalo 11. All. Prati. Ass. Costa

Scontro fratricida al PalaCUS tra le due formazioni "Pool" che affrontano il campionato U17. I loanesi, sempre privi dei lungodegenti Servillo, Laganà e Cerutti, devono fare a meno anche del "nazionale" Prato in ritiro a Rocaporena con la nazionale di categoria e quindi portano a 8 il numero di U15 nel roster. Malgrado la differenza di età l'attegiamento ardimentoso dei bianconeri sorprende i padroni di casa, sicuramente rilassati per l'oggettiva superiorità, che faticano a trovare la via del canestro e non riescono a staccare i loanesi sostenuti dai punti di Ferrari e Cacace. Le due squadre alternano uomo e zona press con alterni risultati, sono alcune palle rubate ospiti che permettono di rimanere agganciati alla partita ma sono anche alcune distrazioni difensive che permettono canestri facili ai genovesi con anche una splendida schiacciata contro il pressing di un efficace Villa. Alla pausa sono solo tre punti di scarto tra le due squadre con un disciplinato Renzone che si aggiunge a Villa nel concretizzare l'attacco dei padroni di casa. Dopo la pausa lunga i genovesi, eccezionalmente guidati dalla panchina da Coach Costagliola (comprensibilmente sedato nei primi due quarti dalla sveglia antilucana) iniziano a difendere con maggiore intensità e per loanesi è notte fonda. L'intestardirsi di Bedini a cercare di concretizzare in prima persona i vantaggi ottenuti in penetrazione e le amnesie difensive di un Ferrari in timida crescita costringono la panchina ospite a schierare quintetti "All '96" che pagano dazio di fisicità ed intensità e la partita si chiude alla fine del terzo quarto con il Pool "A" a +26. Minuti per tutti nell'ultimo quarto con un dignitoso -20 finale (siglato da una tripla di Minazzo con dedica alla panchina) che rende merito ai primi due quarti ospiti. Sabato si deve ritrovare la strada della vittoria nella partita casalinga (PalaMatteotti ore 16.00) con l'Aurora Chiavari.

Seconda vittoria per gli Under 15 contro il Cap Genova!

U15 Open: Pool 2000 Loano - CAP Genova 91-63 (24-11, 45-20, 79-35)


Pool 2000 Loano “B”: Pichi 5, Patrone 8, Pettorossi 10, Cacace 19, Vigneri, Spandonari, Zavaglio 11, Garofalo 22, Nicoletti 7, Brunetto, Mastrosimini 3, Cavallaro 6. All. Prati Ass. Costa

CAP Genova: Boddi 2, Zaio, Mantovani 10, Lo Vecchio 1, Pastorino, Carrara 8, Mahamednur, Muzzi, Baldini 8, Giovannini 12, Di Gennnaro 15, Galdiero 6. All. Rocco Ass. Di Stasio

Al PalaMatteotti di Loano si affrontano nel primo incontro stagionale le due squadre favorite per il titolo regionale U15. L'arbitraggio "all'inglese" genera una partita maschia tra le due squadre che si affrontano a viso aperto con le difese allungate a tutto campo ed il CAP che sorprende i padroni di casa con un maggior agonismo ad inizio partita. Un immediato time out apre gli occhi ai giocatori Pool che rinfoderano il fioretto estraendo la sciabola. Sono Zavaglio e Cacace che generano il primo vantaggio locale ben supportati da un combattivo Pichi. Alla fine del primo quarto il CAP deve iniziare ad utilizzare la panchina ed il Pool inizia a dilatare il vantaggio chiudendo a +13. Nel secondo quarto cambio arma con i contendenti che iniziano a brandire spadoni a due mani e la partita che procede a ritmi frullatore. E' ancora la squadra di casa a incrementare progressivamente il vantaggio con anche Garofalo che si iscrive alla partita. Alla pausa lunga il Pool è +25 ma al rientro dagli spogliatoi è il quintetto CAP nuovamente più pronto con un immediato 5-0 firmato da Carrara e Mantovani. Ancora precoce time out, nuovo cambio arma (ascia bilama) e la coppia Pettorossi (sempre confuso ma un pò più efficace del solito) - Garofalo riporta il vantaggio locale entro margini di sicurezza. I fischi scemano ancora e le due squadre non si tirano indietro giocando duro ma con grande correttezza. Ai giocatori più teneri la panchina Pool richiede che si facciano fischiare un fallo a rimbalzo. Laconica la risposta: "L'ho tirato per un braccio, l'ho spinto da dietro, non so proprio cos'altro fare, proprio non me lo fischia". Nell'ultimo quarto spazio per tutti e larga vittoria Pool ma grande onore al CAP che non ha mai mollato facendo capire che nelle prossime partite sarà un osso duro. Prossimo incontro Domenica ore 15.00 a Quiliano contro Recco.

domenica 14 novembre 2010

Busto non ferma la corsa del Pool, vittoria in volata per 74-73!!!

Campionato Serie C Dilettanti - Girone A - 7° giornata
Azimut Pool Loano - Irte Bustese 74-73 (18-17; 18-12; 22-27; 16-17)
Pool Loano:
Cainero, Del Sorbo 19, Ciarlo 19, Michelis 6, Bussone 2, Bovone 8, Manuelli, Scala 2, Kapedani 10, Larconetti 8 All. Costagliola Ass. All. Costa-Guarnieri
Irte Bustese:
Pedemonte 10, Lattuada 5, Moscatelli 8, Grampa 2, Beretta 19, Cattaneo 2, Gallazzi 16, Casotto 11, Pariani n.e., Bazzani n.e. All. Ferri Ass. All. Zappa
Arbitri: Ciregna-Russo

Non si ferma la corsa del Pool che contro un'Irte Bustese mai doma trova la terza vittoria consecutiva in questo campionato. I loanesi, carichi dopo la netta vittoria esterna in quel di Torino, partono forte e grazie ad un'attenta difesa, rapidi contropiedi e scelte selezionate in attacco piazzano i primi break, 10-5 grazie ad un canestro di Bovone, 16-9 dopo un appoggio di Kapedani, 18-12 dopo una penetrazione di Del Sorbo. Tra gli ospiti però si accende il temuto Gallazzi che con una tripla ed un gioco da tre punti riporta i suoi sotto. Il primo quarto si chiude sul 18-17. L'onda ospite prosegue nel secondo parziale, il primo canestro di Beretta segna il 18-21 e completa il 9 a 0 di controparziale ospite ma è solo l'inizio di una serie di ribaltamenti di fronte che durerà sino all'ultimo decisivo minuto della gara. I bianconeri non ci stanno, il duo Ciarlo-Del Sorbo prende in mano la gara e con freddezza inizia a bucare in penetrazione la zona chiamata da coach Ferri, i loanesi tornano a difendere con attenzione e piazzano un 10 a 0 di parziale che li porta nuovamente in vantaggio sul 28-21. Stavolta è l'onda bianconera a non arrestarsi, prima un canestro di Michelis ben pescato su un gioco a due da Manuelli poi un gioco da tre punti di Del Sorbo siglano il 36-26. E' una bomba di uno scatenato Beretta (quattro le sue triple al termine della gara e la sensazione di esser nettamente di altra categoria) a chiudere il primo tempo sul 36-29 e ridare speranze ai suoi. I bustocchi escono dagli spogliatoi caldissimi, un canestro di Gallazzi e altre due triple di Beretta annullano praticamente lo svantaggio per i biancorossi (38-37). La partita vive una fase di equilibrio, gli attacchi prevalgono sulle difese e le squadre si alternano al comando, per gli ospiti anche Pedemonte con due triple si iscrive a referto, per i locali è un ottimo Larconetti a dare qualità dalla panchina, una sua tripla fissa il punteggio sul 58-56 a fine terzo quarto. Quando i bustocchi trovano la tripla del 59-61 di Moscatelli iscrivono un altro atteso protagonista al film della sera, coach Ferri apre molto il campo in attacco grazie all'atipicità dei suoi uomini ed i bianconeri vanno in confusione nel trovare le armi per rispondere. Un'altra tripla di Casotto ed un tiro libero di Gallazzi segnano il massimo vantaggio ospite sul 61-68 a quattro minuti e mezzo dalla fine. Sul PalaMatteotti sembra scendere notte fonda ma i ragazzi di coach Costagliola per natura non mollano mai. Un generoso Michelis si guadagna fallo e segna due liberi dopo aver lottato a rimbalzo come un leone, Ciarlo sigla la tripla del 66-68 in transizione ed un canestro di Scala ben imbeccato da Del Sorbo in contropiede chiude la rimonta. Si arriva agli ultimi due concitati minuti finali, le squadre non lesinano errori per la stanchezza e la tensione. Due liberi di Pedemonte ed uno di Moscatelli danno un mini vantaggio agli ospiti sul 71-73.  Dopo un tiro aperto fallito da Del Sorbo i bianconeri hanno la pazienza di difendere ancora a 40'' dalla fine senza cadere nella tentazione di far fallo. Ciarlo recupera un pallone ma viene fermato fallosamente, segna il primo (72-73) ma sul secondo Larconetti conquista il rimbalzo. Sul nuovo attacco è uno straripante Michelis a conquistare la carambola offensiva e costringere gli ospiti al fallo. L'atleta imperiese è freddo dalla lunetta e con un 2su2 segna il nuovo vantaggio del Pool. A 26'' dalla fine la scelta della panchina locale è quella di difendere, dopo una penetrazione di Gallazzi ed uno scarico in area Scala si avventa sulla palla assieme a Moscatelli ma la freccia assegna il possesso agli ospiti. Coach Ferri con 9'' da giocare chiama due time out per disegnare la rimessa dal fondo ma sono le mani di Michelis a stoppare il tentativo di vittoria di Moscatelli. Il Pool vince in rimonta e coglie la terza vittoria consecutiva in questo campionato.
Questo il commento di coach Costagliola al termine della gara:
" Una vittoria che vale doppio! Busto è una squadra dal talento offensivo smisurato che sfrutta l'atipicità dei propri atleti. Per noi è stato veramente difficile affrontarli ed adattarci alle loro caratteristiche senza perdere il nostro equilibrio. Ci siamo riusciti molto bene nei primi due periodi mentre nel terzo abbiam pagato il loro avvio devastante. Abbiamo contenuto il margine frenando la loro sfuriata con la zona mentre nel quarto parziale sono scappati via punendo cinicamente ogni nostro errore difensivo. Abbiamo però un gran carattere, la nostra condizione fisica attualmente è ottimale e le sconfitte delle prime partite ci sono servite come esperienza. Da questi fattori nasce questa vittoria in rimonta in un finale non casuale. Adesso andiamo a Tortona a far visita alla capolista con tanta serenità ma eguale voglia di confrontarci con la squadra più attrezzata di questo campionato, costruita con il chiaro intento di conquistare la promozione."

Per tutti gli appassionati l'appuntamento quindi è per Domenica 21 Novembre alle ore 18.00 quando i loanesi saranno di scena al Palazzetto Uccio Camagna di Tortona.

Cliccare sui link sottostanti per visualizzare risultati, classifica e statistiche della gara:
http://cdil.webpont.com/
http://img.cdil.webpont.com/game/x1011/ita5_a-3007.html

sabato 13 novembre 2010

Il Pool ritorna a vestire l'azzurro, Andrea Prato convocato per raduno nazionale Under 16.

Grande soddisfazione in casa Pool Loano per la convocazione al raduno della nazionale Under 16, nati nel 1995, per il nostro Andrea Prato.
L'atleta, nativo di Bordighera, inizialmente inserito tra le riserve a casa è stato poi aggiunto ai 24 selezionati che dal pomeriggio di Venerdi 12 a quello di Domenica 14 saranno agli ordini di coach Antonio Bocchino e del suo staff in quel di Roccaporena di Cascia, provincia di Perugia.
Per l'ennesima volta un atleta del Pool veste la casacca azzurra, Andrea Prato infatti segue i passi di Nicolò Benedusi, Yankiel Moreno, Angelo Bedini e Giacomo Cacace.
Andrea, cresciuto nella Rari Nantes Bordighera di patron Gino Bedini,  da quest'anno è tesserato a titolo definitivo per il Basket Pool Loano, in settimana dimora ad Alassio presso il convitto dell'Istituto Don Bosco dove frequenta il secondo anno del liceo scientifico. L'atleta classe 95' per l'occasione sarà accompagnato da Simone Valente, coach entrato quest'anno a far parte dello staff tecnico loanese, che seguirà la tre giorni di allenamento in qualità di uditore.
In bocca al lupo Andrea...

giovedì 11 novembre 2010

Highlights Serie C Dilettanti : Crocetta Torino - Azimut Pool Loano

Prima vittoria esterna in campionato per i ragazzi della serie C in quel di Torino e tornano i filmati delle migliori azioni per tutti gli appassionati che ci seguono attraverso questo sito.
Si ringrazia la società Crocetta Torino per la disponibilità mostrata nell'averci fornito le immagini dell'incontro.
video

mercoledì 10 novembre 2010

Flo's Corner : Parole di capitano..

Capitano, mio capitano…….

Non è molto loquace oggi Gregorio Ciarlo.
Sarà perché sente il peso dei suoi 26 anni compiuti domenica????
Ad essere sincera, Grego parla, ma non fa proclami. E soprattutto non vuole dire nulla in qualità di capitano.
“Passiamo oltre” è infatti la sua risposta.
Alle parole, lui preferisce la palla: farla girare, infilarla nella retina avversaria e se possibile da distanze astronomiche (per informazioni chiedere ai torinesi della Crocetta!!), palleggiarla… Non si trova tanto a suo agio neppure con gli aggettivi da affibbiare ai suoi compagni.
Dopotutto è un laureato in ingegneria ambientale!
Dopo le mie insistenze, comunque, e dopo che gli ho lasciato un giorno intero per pensare, ecco finalmente i suoi accoppiamenti:
Cainero: estroso. Del Sorbo: trascinatore. Bovone: imprevedibile.Larconetti: versatile. Kapedani: dominante. Bussone: generoso.Scala: aggressivo. Michelis: esuberante.Manuelli: gioca da veterano nonostante la giovane età (ops, devo ammettere la mia difficoltà a sintetizzare il concetto in una parola!)

Lo scoglio maggiore è autodefinirsi e, soprattutto, definire i due capi…
“Beh, io sono un tipo disponibile. Guarnieri è uno sciamano e Costagliola è….è…coach!”

Gregorio, perché la pallacanestro?
“A 8 anni ho detto: proviamo. Ed eccomi ancora qui”.
Hai iniziato nel Cogoleto, tua città natale, e lì hai giocato per parecchie stagioni. Ora è il tuo sesto anno in casacca bianconera. A parte la parentesi annuale di Chiavari, direi che sei un tipo al quale non piace cambiare. Eppure da febbraio non hai più i lunghi capelli da santone che da 7 anni ti contraddistinguevano.

Come mai questa svolta epocale?
“E’ stata una scelta razionale, dettata dalla volontà di trovare un lavoro ‘serio’….

E io che pensavo volessi fare l’allenatore!!
“No, io non mi ci vedo proprio”.

Che effetto ti fa essere il più vecchio del gruppo a soli 26 anni?
“Non è male, soprattutto per uno come me che è stato sempre il baby della situazione”.

Sei pronto per una sfilza di domande? Allora metti le cuffie, pronti, via.

Samp o Genoa?
“Samp, ma mi interesso poco di calcio”

Pop o rock?
“Rock” (altre fonti mi dicono hard rock…)

Bionde o brune?
“Bionde”

Avventura, commedia o altro?
“Gialli”.

Cogoleto o Loano?
“Cogoleto. Ci sono nato e ci vivo!”.

Cosa pensavi dopo le quattro sconfitte consecutive d’inizio campionato?
“Che era ora di incominciare a vincere! Ci rendevamo conto che stavamo crescendo, che sarebbe bastato un pochetto per strappare i primi due punti, che però non arrivavano”.

Ed ora, dopo le vittorie con Sestri Levante e Crocetta Torino?
“Non cambia niente. C’è ancora tanto da fare. Però è più facile lavorare”.

Come ti vedi tra 10 anni?
“Spero di essere uguale ad ora. Ancora su di un campo di basket. Con un lavoro. Sono troppo banale?”

No, capitano. Sei normale.



lunedì 8 novembre 2010

Ancora vittoria per gli Under 17!!!

U17 Open: Pool 2000 Loano “B” - Spezia Basket 91-67 (23-19, 47-38, 69-52)


Pool 2000 Loano “B”: Tulumello 10, Bedini 20, Mastrosimini, Pettorossi 4, Cacace 11, Pichi 2, Nicoletti 4, Minazzo 2, Zavaglio 12, Ferrari 10, Garofalo 9, Prato 7. All. Prati.
Spezia Basket: Campagnolo 8, Tronfi, Signani, Bucci 17, Santoni 6, Mencarelli 11, Cirillo 16, Massari 5, Buondonno 4. All. Baldi Ass. Pipolo

Il Pool 2000 conquista la terza vittoria nel campionato U17 superando nettamente un volenteroso Spezia al termine di una gara combattuta che ha visto i bianconeri prendere il largo solo a metà del terzo quarto. Ancora assenze per infortuni in casa loanese con Servillo, Laganà e Cerutti in tribuna ed una formazione a base U15 con 7 unità su 12 di classe '96. La squadra spezzina, bestia nera dei loanesi l'anno scorso con una sconfitta ed una vittoria sul filo di lana, viene affrontata cercandio di limitare il loro faro Mencarelli ma pur riuscendo nell'obbiettivo ci si dimentica il numero infinito di canestri da sotto subito l'anno scorso e si continua a concedere penetrazioni alla squadra ospite. La partità così si mantiene in equilibrio con i canestri di Zavaglio, Garofalo e Ferrari che tengono il Pool avanti senza però staccare gli ospiti. Nel secondo quarto il Pool, con Garofalo efficace in attacco ma in panchina sprecando falli in amnesie difensive, trova i punti da Bedini e Cacace per portarsi in doppia cifra di vantaggio (37-27) a pochi minuti dal termine del quarto quando una fiammata ospite li riporta in parità con un parziale di 10-0. Rientrati da un time out Tulumello suona la carica con una palla rubata, un gioco da tre punti ed un canestro in contropiede che riporta avanti i locali e l'aggiunta di 4 punti di Bedini segna il +9 di fine quarto. Come sempre nell'intervallo il Pool entra in terapia e questa volta viene spiegato (sigh !!) che se la squadra avversaria vuole fare una cosa non è una buona idea fargliela fare. Rientrati dalla pausa lunga e illuminati dal geniale concetto, il bianconeri iniziano a limitare i tiri da sotto avversari con più collaborazione difensive e lentamente il vantaggio si dilata. La partita entra nella fase frullatore con i giocatori che si muovono con poco criterio all'interno del campo di gioco a velocità sempre maggiore anche favoriti dallo schieramento di improbabili quintetti da parte locale. E' comunque sempre la coppia Tulumello-Bedini che scardina la difesa avversaria con incisive penetrazioni al ferro. Ci sono buoni minuti anche per Pichi, Mastrosimini e Pettorossi ma è con l'ingresso di Minazzo che la velocità del frullatore raggiunge il massimo di giri e per fortuna la partita termina prima che salti il tappo. Qualche timido progresso di Ferrari, consistenti Nicoletti e Cacace, in ombra Prato sempre poco efficace in fase difensiva (ed è un eufemismo !!). MVP Tulumello, a ruota Zavaglio e Bedini. Domenica difficile trasferta a Genova (PalaCUS ore 11.00) con i cugini dell'Athletic griffata Pool "A".

Programma Settimana 8 - 14 Novembre




domenica 7 novembre 2010

Colpo in trasferta sotto la Mole per il Pool!!!

Campionato Serie C Dilettanti - 6° Giornata Girone A

DonBosco Crocetta Torino - Azimut Basket Pool Loano 47-70
Don Bosco Crocetta:
Tomatis 6, Giordana, Ceccarelli 6, Negri n.e., Corino 3, Bertulessi 8, Campanelli 13, Paschetta 1, Tonin 10, Sodero All. Cibrario Ass. All. Cibrario
Azimut Pool Loano 2000:
Cainero 1, Del Sorbo 14, Ciarlo 12, Michelis 6, Bussone 12, Bovone 8, Manuelli 1, Scala 6, Kapedani 10, Larconetti All. Costagliola Ass. All. Costa-Guarnieri
Parziali: 19-17; 5-21; 14-18; 9-14

Il Pool sfata anche il tabù trasferta ed al termine di 40' di ottima intensità viola la storica palestra della Crocetta in via Piazzi a Torino aggiudicandosi la sfida tra neopromosse nel girone di C nazionale.
Partono bene i loanesi che replicano al canestro iniziale di Bertulessi con un 5 a 0 firmato Bovone-Del Sorbo. La guardia 91' Ceccarelli ex Pall. Biella è un'incubo in avvio per i bianconeri con le sue penetrazioni, sei suoi punti iniziano a scaldare le tribune della Palestra Ballin prima che alcune forzature dei bianconeri accendano il campo aperto del play Tomatis che con 4 punti chiude il break di 7 a 0 segnando il massimo vantaggio dei locali sul 19-11 al 7' del primo quarto. E' un Pool rinfrancato quello che esce dalla sospensione, Scala e Michelis escono dalla panchina dando linfa ed energia, Kapedani (ancora una doppia doppia da 10 punti e 15 rimbalzi per il totem bianconero) trova il suo primo canestro dal tiro libero e Ciarlo dopo aver diretto l'orchestra decide di  fungere da primo violino. Un suo arresto e tiro chiude un parziale di 11 a 0 per i bianconeri (19-22) prima che bomber Campanelli trovi il suo primo canestro. Il play cogoletese sente il momento e con due triple da distanza siderale spacca la partita allungando il break ed il vantaggio ospite sino al 22- 30. La difesa ligure diventa un bunker, un generoso Larconetti ruba due palloni dopo aver accettato il cambio difensivo contro gli esterni locali ma subito dopo una lussazione al pollice lo toglie dal match. Lo staff tecnico bianconero sfrutta tutti gli uomini a disposizione e negli ultimi tre minuti c'è anche tempo di vedere una bella giocata su pick&roll del più piccolo della truppa Manuelli. Si va all'intervallo con il punteggio di 24-38. La ripresa si apre con una tripla del lungo Tonin (27-38), il Crocetta sembra esser sul punto di accendersi ma il Pool, a differenza di altre volte, riesce a controllare bene il ritmo della gara. Si va avanti con la situazione di equilibrio sino a quando coach Cibrario non tenta l'arma della zona dispari, i bianconeri non si fanno trovare impreparati e grazie alle realizzazioni di Bussone, bravo a sfruttare cinicamente le assistenze dei compagni, ed alla freddezza di Michelis dalla linea della carità chiudono praticamente il match. Il terzo quarto termina sul 38-56 per i ragazzi cari al Presidente Dellacasa. L'ultimo quarto è di assoluto controllo per i bianconeri, Ciarlo e Del Sorbo magistralmente addormentano la partita e per i padroni di casa c'è veramente ben poco da fare. Il tabellone finale segna 70-47 per gli ospiti.

La soddisfazione in casa loanese per la seconda vittoria consecutiva in questo campionato trova eco nelle parole di coach Massimo Costagliola: " Devo fare i complimenti ai ragazzi. Sapevamo che loro erano una squadra molto collaborativa, capace di accendersi in campo aperto e di raddoppiare la propria forza se fatta giocare assieme. Abbiamo cosi deciso di lasciarli giocare molto in autonomia a difesa schierata, soprattutto sui giochi a due, e di controllare il ritmo gara rinunciando in alcuni casi anche a facili contropiedi. Per le nostre caratteristiche di squadra giovane ed istintiva non era facile e quindi va dato merito ai ragazzi di aver rispettato il piano partita lavorando molto sui loro limiti, mettendoci oltre al solito immenso cuore sopratutto grande testa. Quando i risultati arrivano diventa facile credere nei propri mezzi, il difficile è mantenere alta la fiducia quando si incorre in una serie di quattro sconfitte consecutive spaccagambe. La forza del nostro sistema è quella di credere sempre e sopratutto nella bontà del lavoro settimanale che svolgiamo, andando tutti uniti società, staff e squadra in un'unica direzione. Bisogna proseguire con maggiorata convinzione e determinazione su questa strada, sabato prossimo ci aspetta un'altra partita fondamentale in chiave salvezza!!!"

Il prossimo turno vedrà i ragazzi di coach Costagliola ospitare Sabato 13 Novembre al canonico orario delle 18.30 al PalaMatteotti l'Irte Bustese, uscita sconfitta per 82-86 nell'ultimo turno casalingo dal Trecate.

Nella foto capitan Gregorio Ciarlo indica la direzione giusta da seguire per il futuro.

Cliccare sui link sottostanti per visualizzare tabellino statistico dell'incontro, risultati e classifica:
http://cdil.webpont.com/